Il Trentino dei Bambini

A San Romedio

San Romedio é una metà molto suggestiva e proprio per gustarla al meglio noi consigliamo di andarci durante la settimana, meglio ancora fuori stagione… senza troppi visitatori e pullman organizzati. Per chi ha il passeggino o bimbi che non camminano molto si può arrivare fino al parcheggio sottostante e in una decina di minuti (gradini o salita piuttosto impegnativa) si arriva al Santuario. In alternativa si può partire dal paese di Sanzeno (di fronte al Museo Retico) ed effettuare una facile passeggiata di un’oretta scarsa. Si passeggia per un po’ nei meleti, poi si entra nel bosco ed infine si percorre un tratto di un caratteristico sentiero, scavato nella roccia, del canyon di San Romedio. Attenzione alla testa in certi punti! Il recinto dell’orso si trova proprio accanto al Santuario: di dimensioni contenute, permette di vedere dall’alto l’animale praticamente sempre, anche se può risultare un po’ impressionante per i bambini che amano vedere gli animali in libertá e hanno sviluppato una certa sensibilitá nei loro confronti. Anche noi avremmo preferito che l’orso – pur sapendo che si tratta di un esemplare problematico, che andava catturato – fosse messo in un recinto tipo il Casteller…lontano dalla curiositá della gente. Però di certo i piccoli rimarranno affascinati: non capita tutti i giorni di fare un incontro simile! Bello anche salire i gradini del Santuario: un po’ di fatica, che verrá ampiamente ricompensata dalla vista del terrazzino triangolare in cima, sopra un dirupo alto ben cento metri! Voi ci siete stati? Cosa ne pensate?
san-romedio-foto-elena-marini-silvestri-6

Per info:
Basilica SS. Martiri
tel. 0463 434134
Padre Mario cell. 393 9143094
info@sanromedio.org

Crediti fotografici Foto aopertina @Lorenzo Sanna
Crediti fotografici Foto articolo @Elena Marini

Simple Share Buttons