Il Trentino dei Bambini

Dalla foresta della Gon al Paese Dipinto!

Immaginate di passeggiare immersi nella natura in un semplice e tranquillo sentiero di montagna, aggiungete il suono dell’acqua di un ruscello che scorre vicino a voi e la tradizione di un piccolo paesino di montagna con i suoi murales dai mille colori. No, non è un sogno! Questi posti esistono davvero! 🙂 Oggi vi voglio parlare della passeggiata che da Folgaria vi condurrà attraverso la Foresta della Gon, a Guardia “Il Paese Dipinto”.

Raggiungibile facilmente da Trento in mezz’ora di macchina, Folgaria rappresenta il punto di partenza del nostro itinerario. Più precisamente troverete le indicazioni del percorso di fronte al benzinaio, l’unico del paese, sulla strada principale (per ciò che riguarda il parcheggio, lungo la strada e nei pressi della piscina comunale sono disponibili molti posti).

Da qui scendendo lungo il sentiero, in pochi metri si arriverà al bel Maneggio e B&B Longanorbait gestino da Hermann e Marisa (noi ci siamo già stati, qui il racconto di Manuela). Seguendo le indicazioni in direzione sentiero della Gon o Guardia, vi troverete in poco tempo lungo il percorso che vi accompagnerà lungo tutta l’escursione. Dopo un primo tratto in discesa il sentiero, ampio e adatto anche alle mountain bike, procede pianeggiante tra spazi aperti e soprattutto nella seconda parte bosco con le sue belle radure. Non essendoci punti di ristoro, vi consigliamo di portare il pranzo a sacco da gustarvi magari al punto panoramico Dos del Stock che trovare lungo il percorso. Qui potrete ammirare la valle del Rosspach, le tre cime del Bondone e il paesino di Guardia.
Dos-del-Stock-iltrentinodeibambiniProseguendo lungo il sentiero, raggiungerete in poco tempo la cascata dell’Hofentol, incastonata in una forra naturale è un ideale punto dove rinfrescarsi e rilassarsi. Qui abbiamo avuto anche la bella ed emozionante sorpresa d’incontrare lungo il percorso due camosci, non essendo la prima volta potreste essere fortunati anche voi!
cascata-hofentol
In dieci minuti si raggiunge l’abitato di Guardia, dove tra le viuzze potrete ammirare i tantissimi murales  che colorano vecchie e nuove vie del paese. L’antico villaggio rurale è anche conosciuto per aver dato i natali Cirillo Grott scultore, pittore e poeta. Le cui opere sono visibili presso la sua casa museo visitabile su prenotazione.
murales-guardiaDa qui ripercorrendo il percorso a ritroso, questa volta con l’ultimo tratto in salita, raggiungerete la macchina in circa un’ora e mezza di percorso. La passeggiata è perfetta per le famiglie e fattibile tranquillamente in mezza giornata. A noi è piaciuta tantissimo, fateci sapere le vostre impressioni. 🙂

Simple Share Buttons