Il Trentino dei Bambini

BoscoArteStenico: arte nella natura

Per noi, che nella zona di Comano Terme siamo di casa e che amiamo il Parco Adamello Brenta, è sempre bello riscoprire il BAS (BoscoArteStenico – “Sottobosco d’arte tra l’erba e i rami”), un suggestivo sentiero che si sviluppa nel bosco proprio sopra l’abitato di Stenico, di fronte al meraviglioso paesaggio della valle su cui troneggia il famoso e omonimo castello. L’idea di opere d’arte (rigorosamente create con materiali naturali locali ) che si integrano e fondono nel bosco ci pare davvero stupenda. Lo spieghiamo anche ai bambini e, se avrete come noi la fortuna di fare un giro al BAS con  Maurizio, presidente ma anche guida speciale, ve lo confermerà.

Ogni anno viene aperto un bando per gli artisti che vogliono cimentarsi nell’allestimento di opere di land art all’interno di questa speciale galleria a cielo aperto. Per il 2017 il tema scelto è stato “Animali”, gli artisti hanno lavorato (dal 25 giugno) e il 2 luglio si saprà chi è il vincitore 2017! Trepidante attesa e sopratutto curiosità di vedere le nuove opere ispirate alla fauna. Alle ore 10.00 ultimazione lavori; alle ore 14.00 inaugurazione e presentazione delle opere ultimate e successivamente premiazione dei vincitori. – brindisi di commiato.

Questo sentiero é una bella sfida, un grande progetto, un piccolo grande sogno, si capisce da come ne parla, Maurizio Corradi, dai tanti progetti che ha in cantiere insieme al suo direttivo. Qui tutto è stupendamente work in progress, proprio come succede in natura, ma la mission é molto chiara: portare la filosofia della “land art” nei boschi di Stenico, attraverso installazioni e sculture. A noi, sopratutto a Timothy e Sophie, le installazioni in natura piacciono tantissimo. I bambini infatti saltano sempre qua e là guardando da vicino le opere, mentre il sentiero, prevalentemente all’ombra, si snocciola tranquillo nel bosco. Ha ragione Maurizio a dire che é più bello usare la fantasia e per questo non ci sono spiegazioni vicino alle opere, ma solo numeri o lettere. Il prossimo step é creare una libretto/guida da acquistare, ma ora alla partenza si può solo ritirare gratuitamente una piccola guida al percorso.

L’ingresso è gratuito e solo le guide per i gruppi sono a pagamento. Ci colpisce che uno degli obiettivi principali di Maurizio e di tutta l’associazione BAS sia rendere questo incantevole luogo accessibile al 100% ai disabili, attraverso accessi dedicati, panche adattate e ingressi a misura di carrozzina. Tra poco verrà sistemato un nuovo ingresso, accessibile ai mezzi per disabili e da cui, comodamente, potranno iniziare il tour con la carrozzina. Oggi è già possibile, evitando il primo (ed unico) tratto in pendenza (15%): quello iniziale.

Ci piace molto questa sensibilità, ci sembra in linea con l’idea di natura che questo luogo esprime e a maggior ragione il marchio OPEN dell’Accademia della Montagna del Trentino è una meritata conquista. La passeggiata é gradevolissima e piena di spunti, i bimbi sono liberi di usare la fantasia e di godere dei boschi.

Si può fare con il passeggino, senza problemi. Maurizio ci racconta della nuova area didattica che sta per arrivare e le belle matite colorate intagliate nel legno ne sono l’insegna, ci saranno laboratori e iniziative per bambini. Va fiero del teatro “OPEN AIR” e ci racconta degli spettacoli di acrobatica aerea, musica, danza e molto altro proposto nelle scorse sere d’estate. Bellissima idea di ulteriore unione fra arti e natura. 

Tra l’altro il percorso BAS fa parte dei “Sentieri dei piccoli camminatori”, una bella proposta che a Comano è motivo di grande attrattiva per i piccini. Con l’aiuto di un libro di favole scritto dal famoso autore di libri per ragazzi Stefano Bordiglioni, che contiene sei racconti, uno per ogni sentiero, camminare lungo gli speciali itinerari scelti sarà un gioco da … bambini e un grande esercizio di fantasia. E in effetti percorrendoli, si può trovare qualche traccia del passaggio dei protagonisti delle storie. Il libro, edito da Carthusia è acquistabile presso l’Ufficio dell’Azienda per il Turismo delle Terme di Comano, a Ponte Arche, al costo di 10€.

Tra installazioni che parlano di sogni, di tempo, di equilibrio, il giro va piano piano a terminare e volgere l’occhio al vicino castello di Stenico è inevitabile. Per chi venisse al BAS consigliamo di fare un salto anche li, merita la visita. E per chi volesse chiudere l’escursione nel migliore dei modi una visitina al giardino botanico del Rio Bianco con la meravigliosa cascata ci sta tutto (considerando che si raggiunge dal BAS a piedi).

Il BAS è aperto tutto l’anno! Anche con la neve!

Per info:
BoscoArteStenico 338 8549918
www.boscoartestenico.eu
APT Terme di Comano 0465 702626
www.visitacomano.it

Simple Share Buttons