Dürer & Co: storia e gusto in Val di Cembra!

Se siete alla ricerca di un’idea per trascorrere una domenica all’aria aperta con tutta la famiglia: ecco una bella occasione! Il 27 maggio è in programma Dürer & Co, un trekking in Valle di Cembra, per scoprirne la natura, la cultura e l’enogastronomia di questo splendido territorio.

Due sono le proposte: un percorso di 16 km e un minitrekking di 6 km. Il primo partirà da Verla di Giovo, presso l’Azienda vitivinicola Villa Corniole, per arrivare all’antico Maso Spedenal e alla chiesa di S. Leonardo a Lisignago, aperta per l’occasione. Da qui, percorrendo strade immerse nel paesaggio viticolo della bassa Valle di Cembra, si giungerà a Maso Besleri, sede di un innovativo acetificio per giungere a Cembra: attraverso il centro storico si giungerà nella contrada San Rocco per il pranzo in piazza, dopo aver visitato la bella Chiesa di San Pietro, ammirato i lavori delle merlettaie del tombolo e aver degustato un calice di fresco Müller Thurgau nei pressi di Palazzo Maffei, sede della prestigiosa Rassegna Internazionale Vino di Montagna.

Da qui, ad ore 13.30 partirà il minitrekking, dedicato alle famiglie, che si uniranno ai grandi camminatori alla volta del Castello di Segonzano percorrendo il centro storico di Faver di Altavalle e l’antica via della Corvaia.

Giunti a Cantilaga, il ponte sull’Avisio selvaggio che in passato era l’unico collegamento tra le due sponde della Valle, si aprirà sullo sfondo il paesaggio che tanto affascinò Albrecht Dürer nel corso del suo viaggio da Norimberga a Venezia nel 1494.  Al Castello di Segonzano verrete accolti dalla magia in cuffia di “Echi di Dürer”, una artistica performance della compagnia “Miscele d’aria” che con musiche live rinascimentali, aneddoti cultural-popolari e racconti misteriosi renderanno l’esperienza unica e originale. Nei giardini della residenza a Prato sede della storica Azienda viticola di famiglia, la “Piccola stamperia del Dürer”, offrirà ai più piccoli l’opportunità di cimentarsi in semplici creazioni artistiche prima dei saluti finali con l’ultimo brindisi. Poco sotto, partiranno ad orari prestabiliti, le navette per il rientro.

L’evento 2018, si propone lo scopo di rafforzare la promozione del territorio inteso come paesaggio naturale e culturale. Ecco quindi che accanto al pranzo e alle degustazioni di prodotti tipici offerte lungo il percorso sarà possibile cogliere l’essenza di quanto offre la Valle di Cembra in tutte le stagioni ma anche di percorrere un tratto dello storico sentiero che percorse Albrecht Dürer* nel 1494 lasciando 5 celebri acquerelli a testimonianza del suo passaggio. Per scaricare il volantino dell’iniziativa, CLICCA QUI

👉 Programma trekking:

Verla di Giovo – Cantina Villa Corniole
Dalla pluripremiata Azienda Vitivinicola, partenza dei camminatori tra vigneti terrazzati e piccoli borghi.
Ritrovo: 8.00 con consegna coupon.
Orario punto ristoro: 8.00 – 8.30
Coupon Verla: té di benvenuto alle erbe di GioVe Officinali e biscotti artigianali

Spendal
Antico maso contadino, che, nel 1750 segnava il confine della Pieve Giovo “a Mattina”. Adagiato su piccoli, arditi terrazzi, sostenuti da muretti a secco, è pregno di fascino e di luminosità. Ogni angolo racconta una storia.
Orario punto ristoro: 9.00 – 9.30
Coupon Spedenal: mela e acqua naturale

Lisignago – Centro Civico
Da un panoramico terrazzo morenico la vista spazia, a monte e a valle, sul torrente Avisio. Bello il piccolo centro storico e preziosa la chiesetta tardo-gotica dedicata a S. Leonardo e posta sull’omonimo colle.

Orario punto ristoro: 10.00 – 11.00
Coupon Lisignago: Apericembra con Müller Thurgau frizzante di Cembra Cantina di Montagna, menta di campagna e succo di sambuco dell’Az. Agr. Palulonga, con formaggio e luganega nostrani

Acetaia Pojer e Sandri – Loc. Maso Besleri
Tra i vigneti terrazzati di Müller Thurgau, la valle è costellata di antichi masi, testimoni della ruralità dei luoghi.
Maso Besleri, recentemente ristrutturato, ora è sede di una bella acetaia.
Orario punto ristoro: 11.30 – 12.00
Coupon Besleri: uovo sodo con misticanza, aromatizzato con aceti alla frutta e bacche

Crediti Foto © Fabio Massaro

San Roc Food – Cembra, piazza San Rocco
Fulcro vitivinicolo della zona, il paese di Cembra è caratterizzato da palazzi signorili, contrade rurali e, nel centro, la chiesa gotica di San Pietro con i suoi splendidi affreschi merita una visita.
Orario punto ristoro: 12.00 – 14.00
Coupon Cembra: pranzo stile street food con carne salada o formaggi, fagioli, “capussi”, pane, acqua e vino
Coupon Müller: a Palazzo Maffei, il Comitato Mostra Valle di Cembra vi offre un calice di Müller Thurgau

👉 Programma Mini trekking – Un  altro “pronti, via!”
Dedicato ai più piccoli o a chi vuole camminare senza faticare troppo.
Orario partenza: 13.30

Faver – Bivio per il ponte dell’Amicizia
Ai piedi del monte Avvoltoio si trova Faver, storico borgo diviso in due rioni: Còrt e Vich, ciascuno dotato di una fontana e una piazza. Vich era amministrato dai signori del Castello di Segonzano e Cort dai signori di Monreale (Königsberg).
Orario punto ristoro: 14.00 – 15.00
Coupon Faver: cono gelato al fior di latte o frutta della Gelateria Serafini

Cantilaga – Ponte sul torrente Avisio
Antico collegamento tra le sponde di Cembra e Segonzano, che sorge presso i ruderi del Castello di
Segonzano.
Orario punto ristoro: 14.30 – 15.30
Coupon Avisio: caffè, caffè d’orzo, grappa Paolazzi

Castello di Segonzano 
La valle si apre di fronte ai ruderi del Castello. Il maniero, immerso fra i vigneti, ha affascinato anche il pittore Albrecht Dürer, che gli dedicò due dei suoi più celebri acquerelli. In fondo, l’Avisio selvaggio.
Miscele d’Aria Factory presenta
ECHI DI DÜRER: percorso sensoriale immersivo nel Castello di Segonzano

Residenza a Prato – Piazzo di Segonzano
Un brindisi finale nello splendido giardino della residenza a Prato, location per eventi e rinomata Azienda Agricola.
Orario punto ristoro: 16.00 – 18.30
Coupon A Prato: calice di Pinot Nero o Gewürtztraminer, sciroppo al lampone e crostata artigianale

ore 16.30: La piccola stamperia del Dürer
attività per bimbi dai 4 ai 10 anni con Gabriella Gretter. Da “Naturalmente curiosi”, progetto promosso dalla Comunità Valle di Cembra e A.p.T. Piné Cembra.

Rientro A partire dalle 17.00 circa, partenza delle navette da Piazzo per il rientro

Quota di partecipazione del Trekking per iscrizione e pagamento entro mercoledì 23 maggio:

  • adulti € 25,00;
  • Over 65 € 21,00;
  • bambini dai 3 ai 12 anni non compiuti € 10,00;
  • bambini fino a 3 anni non compiuti € 2,00;

Numero massimo di iscritti 150

Quota di partecipazione del Mini Trekking per iscrizione e pagamento entro mercoledì 23 maggio:

  • adulti € 10,00;
  • over 65 € 8,00;
  • bambini dai 3 ai 12 anni non compiuti € 5,00;
  • bambini fino a 3 anni non compiuti € 2,00.

La quota comprende degustazioni sul percorso, spettacolo, buono sconto per acquisto di prodotti tipici, navetta per il rientro da Piazzo di Segonzano a Cembra o Palù di Giovo e l’assicurazione.

Modalità d’iscrizione e pagamento:

1) in contanti presso:
• A.p.T. Piné Cembra a Baselga di Piné, via Cesare Battisti, 110. Tel. 0461 557028
• A.p.T. Piné Cembra a Cembra, piazza San Rocco, 10. Tel. 0461 683110

2) con bonifico bancario:
Pro Loco Cembra IT 10 K081 3905 5920 0000 8053 427 Cassa Rurale Rotaliana Giovo – fil. Cembra Causale trekking: Trekking – cognome e nome – numero degli iscritti – età – recapito telefonico. Causale minitrekking: Mini trekking – cognome e nome – numero degli iscritti – età – recapito telefonico. Importante: inviare entro le ore 17.00 del 23 maggio 2018 una e-mail a prolococembra@gmail.com , indicando cognome e nome di tutti gli iscritti e allegando copia del documento attestante il pagamento. Segnalare nella mail eventuali intolleranze o allergie alimentari.

Informazioni:

  • A.p.T. Piné Cembra, uff. Cembra. Tel. 0461 683110, infocembra@visitpinecembra.it, www.visitpinecembra.it
  • A.p.T. Piné Cembra, uff. Baselga di Piné. Tel. 0461 557028, info@visitpinecembra.it
  • Pro Loco Cembra, prolococembra@gmail.com

Si declina ogni responsabilità per danni a persone e/o cose non imputabili all’organizzazione.

*IL SENTIERO DEL DÜRER “dal Kloesterle di San Floriano alle Piramidi di Segonzano è l’essenza di quanto possa offrire la Valle di Cembra per alcune giornate di full immersion nel territorio. La proposta idealmente unisce due province, l’Alto Adige Südtirol e il Trentino, divise dal Dossone di Cembra e ricche di motivazioni culturali e linguistiche proprie di due mondi diversi: quello mediterraneo e germanico. Ma si sa che il passaggio non è mai netto per cui le comunità si fondono e risentono delle influenze culturali sia dall’una che dall’altra parte, creando situazioni di grandissimo interesse etnografico.

Il tracciato costituiva una variante della Claudia Augusta già praticata in età romana, detta “Semita Karoli”, alla quale fanno riferimento fonti antiche alto- medievali e medievali. Nel 1494 il pittore tedesco Albrecht Dürer fece il suo primo viaggio in Italia per recarsi a Venezia desideroso di conoscere i segreti del Rinascimento italiano. Giunto ad Egna e dopo aver sostato con ogni probabilità al Klösterle di San Floriano (BZ), causa un’alluvione ben documentata nella piana antistante, dalla piazza di Laghetti dovette deviare il percorso a monte verso i Pochi di Salorno, Bucholz. Superata la forra del rio Lauco, attraversò il ponte detto “romano”, salì fino al passo del Sauch in terra trentina (m. 915), proseguì per il lago Santo (m. 1200) e scese a Cembra. Qui il giovane artista sentì di essere giunto in Italia; difficile credere che gli acquarelli  realizzati durante il suo viaggio, così immediati e pieni di luce, siano stati eseguiti più di cinquecento anni fa. Egli dedicò grande attenzione al paesaggio ed al naturalismo in tutta la sua carriera artistica e il viaggio in Italia lo rese il più grande pittore del Rinascimento tedesco.

Questo storico sentiero, è diviso in otto tratte. Lungo circa 30 km, è adatto a tutti i buoni camminatori, il fondo è misto, il dislivello totale di circa 1450 m in salita e 850 m in discesa. Sono quindi  consigliabili una sosta intermedia al Lago Santo o a Cembra per l’andata e indispensabili una o più  tappe per il rientro. Essendo un percorso lineare, il ritorno è previsto percorrendo le stesse tratte o programmando le infinite varianti che il territorio offre. L’accesso al sentiero è libero e consigliato dalla primavera al tardo autunno, in maniera libera o organizzata. Lungo il percorso una rete di proposte dedicate all’ospitalità con soste enogastronomiche, visite guidate o individuali ai centri storici, aziende viticole e distillerie fanno del Dürerweg l’occasione per gustare appieno il territorio.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Simple Share Buttons