Il Trentino dei Bambini

Il Sentiero Natura Zannes

Boschi intatti, prati fioriti, un grande recinto con una numerosa famigliola di cervi ai piedi dell’imponente e meravigliosa catena delle Odle.  Stiamo parlando del Sentiero Natura Zannes, il primo percorso accessibile anche a disabili in sedia a rotelle. Si tratta di un bellissimo sentiero ad anello, comodo ed agevole, lungo circa 2,5 chilometri, con una lieve pendenza in alcuni tratti, ma adatto tranquillamente a camminatori poco esperti. Il percorso parte dal parcheggio Zannes, a pagamento (5 euro tutta la giornata) e si snoda tra ampi prati e in parte nel bosco.
Già dopo pochi metri di camminata, dopo aver percorso una lunga passerella in legno si viene subito catapultati in una splendida atmosfera, immersi nella natura, con il profumo del bosco e il rumore di un ruscello che ci fanno compagnia.

Lungo tutto il percorso ci sono diversi punti di sosta con panche e tavoli e, installazioni in legno con delle curiose informazioni sulle origini e sulle particolarità naturalistiche della zona. Tabelle che hanno subito incuriosito i bambini, ma anche noi adulti… animali, anfibi, piante e fiori, tutto quello che c’è da sapere sulla natura di quel luogo. Auditorio della natura: questa è una della postazioni più amate dai bambini, ideale per riposarsi un po’ e per saltare da una panca all’altra, mentre noi adulti abbiamo assaporato la quiete e la meraviglia del paesaggio circostante.
Lungo il percorso, animali in legno da toccare e ammirare, ma ancora più belli, dei bellissimi cavalli che pascolavano liberamente nei prati sottostanti. Proseguendo abbiamo oltrepassato un alto ponte in legno che passava sopra ad un fragoroso torrente.
E poi tante altre installazioni girevoli che spiegavano l’importanza di alcuni animali e del loro lavoro, svelando alcune simpatiche curiosità sulla loro vita e le loro abitudini.

Siamo poi arrivati ad una vecchia fornace dove veniva spiegato il procedimento di cottura e poi l’utilizzo della calce. A dir la verità la cosa non ha colpito molto i bambini…. Come mai? Proprio sul retro della calcara, sono spuntati dal bosco uno, due, tre, anzi quattro, cinque…tantissimi cervi, che mangiavano tranquillamente e riposavano all’ombra degli alberi. Inutile dire che i bambini sono rimasti incollati al recinto con la speranza che questi docili animali si avvicinassero.Il recinto è stato realizzato dall’Azienda provinciale foreste e demanio come recinto didattico per il pubblico e funge anche da ricovero per animali feriti o piccoli ungulati orfani. Al suo interno troviamo caprioli, cervi e daini.

Dopo una lunga pausa, tra una corsa e l’altra su un verde prato, immersi in questo paesaggio quasi da fiaba, con la costante presenza delle Odle, siamo ripartiti, lungo questo comodo sentiero battuto, molto curato, con svariati posti dove potersi fermare e innumerevoli scorci panoramici.
Eccoci arrivati alle ultime stazioni che spiegavano soprattutto ai bambini, ma anche a noi adulti,  l’ importanza e l’effetto benefico del bosco e della natura. Dobbiamo guardarci in giro e ammirare i luoghi meravigliosi che ci circondano sempre con un pizzico di fantasia, proprio come fanno i bambini… aprite la “finestra” in legno e capirete perché 😉

Il Sentiero Natura di Zannes è ideale per famiglie con bambini piccoli, per anziani e disabili, il dislivello è  minimo, circa 70 metri, noi abbiamo impiegato circa un paio d’ore per percorrerlo, ma con svariate pause.
Per chi invece ha voglia di fare una passeggiata un po’ più lunga, sempre partendo dal parcheggio malga Zannes si può raggiungere la Geisleralm (Rifugio delle Odle) a 1996 mt con il suo meraviglioso parco giochi, meta bellissima sia in estate che in inverno.(QUI il nostro racconto)

Simple Share Buttons