Il Trentino dei Bambini

Latemar Montagna Animata

Spiegare cosa sia Latemar Montagna Animata è un’impresa difficile. Tante esperienze diverse, tutte da sperimentare, capaci di coinvolgere in maniera attiva grandi e piccini. Si raggiunge da Predazzo in pochi minuti in telecabina… e per chi vuole salire di più un’altra seggiovia vi porterà direttamente a Passo feudo, quota 2190 metri. Quello che attirerà subito la vostra attenzione  sarà di certo l’Alpine Coaster, la slittovia su monorotaia con elettrizzanti curve e salti che lascerà a bocca aperta anche i più scettici (minimo 5 anni d’età, gratuito fino ai 7 anni, prezzi QUI).

Ma Latemar Montagna Animata è molto altro! Il nostro consiglio è quello di provare subito in squadra il percorso interattivo (10 euro a squadra, massimo 7 persone): una borsa speciale farà attivare diverse postazioni lungo il percorso, che daranno vita ad altrettante prove da superare con intuito e intelligenza per portare a termine la missione assegnata. E all’arrivo un’esperta “dragologa” controllerà le soluzioni scritte sul libretto e vi consegnerà un simpatico omaggio.

Ma non è finita. Lassù, a quota 1650 metri, le potenti creature alate che popolano il Latemar hanno lasciato molteplici indizi della loro presenza: nell’incantevole percorso realizzato nella Foresta dei Draghi (un’ora circa, percorribile anche con il passeggino) vi aspettano tante belle opere d’arte del territorio, tra cui il nido con l’uovo di drago!

IMG_7595

Ci sono poi i due percorsi tematici. Quello del Pastore distratto, (un’ora circa, no passeggino) dove troverete tutti gli attrezzi che ha lasciato per strada Martìn, il pastorello distratto, ma anche altre opere d’arte, un mulino ad acqua e perfino un percorso sensoriale da percorrere a piedi nudi! Se volete potete anche percorrerlo con il Giocolibro (5 euro, spiegazioni ed indovinelli lungo il percorso). E poi c’è il Sentiero geologico delle Dolomiti, salendo a Passo Feudo. E’ stato totalmente rinnovato in questi giorni e siamo assolutamente curiosi di vederlo a più presto. Le tabelle espositive racconteranno la storia del Latemar fino a 250 milioni di anni fa attraverso le rocce e i fossili!

Entrambi i percorsi possono essere vissuti in compagnia di diversi giocolibri (5 euro l’uno) diversificati in base all’età, che animeranno la passeggiata attraverso quiz, indovinelli e giochi da completare insieme. Consegnando il giocolibro compilato vi verrà lasciato in ricordo un simpatico gioco. Pensate sia tutto?? Nooo…Ogni giorno, sabato escluso, vi aspettano divertenti spettacoli/laboratori d’animazione (Per il programma completo della stagione estiva 2017, CLICCATE QUI).

pertura 2017: dal 25 giugno (giorno della “Festa d’estate” con impianti di risalita telecabina Predazzo-Gardonè e seggiovia Gardonè-Passo Feudo)
al 10 settembre. 

Per i più piccoli c’è il parco giochi “Il regno dei draghi”: giochi all’aria aperta, laboratori, trucca bimbi, attività di gruppo, manualità e poi… un regalo da portare a casa! Ingresso a pagamento: 2 euro, oppure ingresso gratuito presentando un biglietto Tubby o Alpine Coaster. Laboratori a partire da 3 euro.

Per chi lo desidera c’è anche il Kindergarten: tutti i giorni dalle 9,30 alle 17 potrete lasciare i vostri bambini con personale specializzato che li intratterrà mentre voi potrete effettuare qualche bella escursione nel territorio circostante. Prezzi assistenza: 1 ora € 9

Noi, dopo una mattinata di full immersion, abbiamo preso la seggiovia e raggiunto il rifugio Passo Feudo, dove abbiamo mangiato tra le altre cose ottime costine con patate ed un rotolo di patate eccelso.

passo feudo

Lassù vi aspetta un meraviglioso panorama e – se siete fortunati come noi – tante marmotte e qualche capriolo! Perché questo è un luogo davvero magico… guardate il servizio tv che abbiamo girato le scorse settimane!

Per maggiori informazioni, CLICCATE QUI. E ricordate che mostrando la CARD del Trentino dei bambini alla cassa degli impianti avrete diritto ad un simpatico omaggio!

Le novità 2017

  1. Nella Foresta dei Draghi , fin dall’inzio della sua creazione, ci si può far guidare dai giocolibri “Le Avventure Cercadraghi” (ispirati al libro di Beatrice Calamari, “I draghi del Latemar”). Ais, Ardea, Goira, Kromos, Rametal, Rogos, Zoira potrebbero essere dei perfetti compagni di viaggio. Novità del 2017, a completare la collana, arriva “Goira, la draghessa dei laghi alpini”. 
  2. Nel sentiero del Pastore Distratto un nuovo giocolibro: Martìn e Mì sono pronti per accompagnare i bambini sul sentiero , per imparare com’è fatta un’arnia, come avvengono l’impollinazione e la sciamatura o a scoprire tante cose nuove giocando con le nuvole, grazie a “Mì e le api”  e “I segreti del nonno”.
  3. Il sentiero geologico del Dos Capèl è completamente rinnovato per questa stagione 2017, grazie alla collaborazione con il Muse – Museo delle Scienze di Trento e il Museo Geologico delle Dolomiti di Predazzo e il mercoledì è un giorno speciale al Dos Capèl: ci sarà lo spettacolo “Geologia in alto mare”. Ad accompagnare il tragitto sarà “Geotrail Dos Capèl, Mondo Triassico”, un giocolibro curato insieme al Muse al Museo geologico delle Dolomiti. Nove postazioni, 100 punti e una manciata di rocce gettone da accumulare, 9 Geo-domande, 1 zaino da geologo (lente, occhiali, sacchetti e guanti per osservare le rocce e raccoglierne qualche campione). Alla fine del percorso bisogna passare al Punto Info: a ritirare, se meritato ;), un premio.

Gli appuntamenti fissi. 

 

Voglia di spettacolo? Attenzione perchè: tutti i GIOVEDÍ saranno in anfiteatro, un angolo di quiete tra i larici. Su questo palco naturale, si alterneranno le storie fantastiche di Otto il Bassotto, Pino Costalunga, Simone Frasca, Cristiano Marin, Nicola Sordo e Michele Comite. Un po’ folli e con tanta fantasia! Durante la settimana, dalla domenica al mercoledì, gli spettacoli saranno itineranti lungo i tre sentieri tematici di MontagnAnimata. Cliccando QUI troverete tutto il programma completo degli spettacoli!

Esploratori in erba? Avanza la ricerca sul Dahú. Tutti i MARTEDÍ, l’appuntamento è a Gardonè con due scienziate speciali. Il Dahú è un animale assai strano: ha due zampe lunghe e due corte e un aspetto a dir poco bizzarro. In gioco c’è la sopravvivenza di questo strano animale a cui 4 scrittori hanno dedicato perfino un libro.

Amanti della clownerie? Dal 23 al 28 luglio a Gardonè arriva la clownerie. Gli spettacoli sono nell’anfiteatro all’aperto, poco distante dalla telecabina Predazzo-Gardonè. Cliccando QUI troverete il programma completo della settimana.

 

Info:
LATEMAR 2200 S.p.A.
tel. 0462.502929
predazzo@latemar.it
Per info e costi impianti di risalita, CLICCA QUI.

Simple Share Buttons