Il Trentino dei Bambini

Meravigliosa giornata sul Monte Pana

Ci eravamo già stati lo scorso anno in autunno (qui il nostro racconto), ma con la promessa di ritornarci in estate per trovare aperte tutte le 10 stazioni di questo meraviglioso sentiero-avventura, ideale per le famiglie e percorribile comodamente anche con il passeggino. Stiamo parlando del bellissimo Panaraida di S. Cristina, in Val Gardena. Abbiamo lasciato la macchina nell’ampio parcheggio a pagamento (1 € all’ora, 5 € giornaliero dalle 7.00 alle 13.00) sul Monte Pana, a circa 2 km da S. Cristina e da qui abbiamo iniziato il nostro percorso, tra grossi funghi in legno e simpatici “alberelli portafortuna”.

Il paesaggio naturale è meraviglioso, ampi prati di un colore verde brillante, i boschi circostanti di una tonalità più scura e le imponenti cime del Sassolungo e Sassopiatto come sfondo.
La nostra passeggiata è in gran parte  pianeggiante, lunga circa 3,5 km, decisamente fattibile anche da piccoli camminatori… vedrete, vi stupiranno, saranno talmente curiosi di scoprire cosa li aspetta alla stazione successiva che non si accorgeranno nemmeno della strada fatta. Ed infatti dopo pochi minuti incontriamo due grandi cavalli in legno da cavalcare, con attaccati due grossi carri. Poi, una delle stazioni più belle dal punto di vista del paesaggio: Il Cinema Natural World Heritage, uno spettacolare punto panoramico con un potente cannocchiale che permette di vedere da vicino il meraviglioso scenario delle Dolomiti, il parco naturale Puez Odle e le imponenti montagne del Sassolungo e Sassopiatto alle nostre spalle.

Ed eccoci, dopo pochi minuti, al punto forte del percorso, un bellissimo parco giochi acquatico con una comoda area pic nic con tavoli e panchine. Qui i bambini si sono divertiti un sacco a far girare la ruota idraulica, ad incanalare l’acqua nei tronchi intagliati, a costruire piccole dighe, a cavalcare draghi di legno… abbiamo dovuto insistere per farli ripartire. La stazione successiva era però da vedere, un labirinto costruito con tronchi in legno di varie misure e altezze. Bambini e ragazzini, ma perfino adulti si sono divertiti a raggiungere il centro nel minor tempo possibile e … senza “perdersi”. Da qui il percorso si è un po’ addentrato nel bosco, dove abbiamo trovato, quasi per caso, una gigante altalena, appesa a due grossi alberi. Dopo un bel giro in altalena, siamo arrivati in poco tempo, alle sempre amate casette sugli alberi, collegate fra loro da un percorso sospeso con le funi. Anche qui ci sono alcune panche e tavoli dove poter fare una sosta. Poco sotto le casette, percorrendo un altro piccolo pezzo di strada nel bosco e oltrepassando una comoda passerella in legno, eccoci arrivati ad una stazione stancante (per gli adulti), ma molto divertente per i bambini: una grande e pesante “mini funivia” in legno, che papà e nonni, incitati dai piccoli passeggeri, spingevano da una parte all’altra.

Quando le forze si sono esaurite siamo ripartiti verso le ultime due stazioni: una coloratissima galleria d’arte, con piante e animali disegnati da bambini e ragazzi ed infine il biotopo acquatico, un piccolo laghetto dalle acque fredde e limpide dove si rispecchiava il paesaggio circostante. Sulle rive, comode sdraio in legno dove potersi “sdraiare” e godere della magnifica quiete.

Il percorso è finito, ma non il divertimento; i bambini infatti, ancora all’inizio della giornata, hanno subito notato il Pana Kids, un parco giochi (gratuito) con tanti giochi in legno: una grande tenda da indiani dove nascondersi, un lungo scivolo, una bellissima casetta in legno con sabbiera e carrucola, un piccolo tappeto elastico, altalene e tanti altri curatissimi giochi.Vicino al parco, un piccolo maneggio con teneri pony da accarezzare, un recinto con coniglietti da prendere in braccio (i bambini devono però essere accompagnati da un adulto) e simpatiche caprette a cui dare da mangiare.

Se nel frattempo, mamma e papà volessero prendere un caffè o un gelato per i bambini, di fianco alla partenza del percorso c’è un fornito bar, con tavoli, panchine e comode sdraio su un’ampia terrazza. Insomma questo Monte Pana è proprio a misura di famiglia: divertimento, relax, paesaggio stupendo, bellissime passeggiate autunnali e indimenticabili giornate estive.

Simple Share Buttons