Il Trentino dei Bambini

“PoPoPò” al Portland: la nuova stagione

panfornaia

Il Teatro Portland, che non è solo una scuola, ci abitua sempre a bellissime rassegne per bambini (i popi) e ragazzi con le sue “storie di teatro per piccoli e piccolissimi spettatori” come le definisicono gli addetti ai lavoti di questa frizzante realtà trentina. Non solo spettacoli ma anche laboratori dedicati ai giovani spettatori, infatti anche quest’anno agli spettacoli di teatro si affiancherà il percorso VICINI VICINI laboratori/spettacolo dedicati ai bambini dai 2 ai 4 anni da fare con mamma e papà, in collaborazione con Finisterrae Teatri.

Il 20 novembre si inizia prorpio con il progetto “VICINI VICINI”: piccole avventure destinate ai bambini delle primissima infanzia, da vivere insieme: bambini e genitori, grandi e piccoli, per esplorare i mondi fantastici che si spalancano appena dietro le porte della quotidianità. Il tema di quest’anno è dedicato a quei momenti della vita che sono occasione di grande vicinanza e complicità tra bambini e adulti, ma anche, a volte, di faticose battaglie: fare il bagno, andare a letto, lavarsi i denti, mangiare, vestirsi. Ogni incontro, della durata di circa un’ora, si strutturerà in una prima parte di racconto e in una seconda dedicata al gioco, con manipolazione di materiali, creazione di suoni, uso di colori. Piccole storie e avventure da vivere insieme, accanto a mamma e papà… vicini vicini. Il costo per incontro è di 15€ per nucleo familiare di massimo tre persone, tra le quali deve essere compreso almeno 1 adulto (5€ per ogni componente aggiuntivo). La prenotazione è obbligatoria. Età consigliata: 2 – 4 anni.

CALENDARIO INCONTRI:

  • Domenica 20 novembre 2016 ore 10.30 e 16.30
    Storia di una nave molto sporca e di una balena che s’innamorò di lei. Di e con Giacomo Anderle
  • Domenica 8 gennaio 2017 ore 10.30 e 16.30
    La casa più grande del mondo. Di e con Giacomo Anderle
  • Domenica 26 febbraio 2017 ore 10.30 e 16.30
    Bolle. Di e con Giacomo Anderle, Camilla da Vico e Alessio Kogoj

Per quanto riguarda gli spettacoli ecco il programma: 

  • Domenica 11 dicembre 2016, ore 15:30 lettura e ore 16.00 spettacolo – INGRESSO GRATUITO  Spettacolo di e con Ivan Tanteri in occasione della manifestazione “Cibo per la Mente”. L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria: prenotazioni@teatroportland.it. Alle ore 15.30 lettura fiaba dell’autore Leo Lionni – alle ore 16.30 spettacolo. Ispirato a una favola di Leo Lionni, il topo Federico è la voce narrante di questo spettacolo per giovanissimi dove prendono vita, a poco a poco, i colori attraverso il sorgere del sole, le nuvole nel cielo, gli uccelli, le onde del mare, i pesci in una successione, come il dipingersi di un quadro unico. Uno spettacolo dove gli oggetti prendono vita a tal punto che tutto diventa fiaba e ancora colore, attraverso la storia della Principessa e il Drago, in un dolce vortice di emozione e meraviglia, di fiato sospeso, di gioia e allegria. Gli oggetti non sono inanimati come sembra, ma possono animarsi e diventare addirittura compagni d’avventura e amici fedeli, possono cambiare forma solo con il cambiare dell’azione in ogni momento, lasciando spazio ad ogni immaginazione e fantasia…

Scopri di più www.ivantanteri.it.

buio

  • Domenica 29 gennaio 2017, ore 11.00 e 16.00
    ScarlattineTeatro, Campsirago Residenza
    “BUIO” – Teatro Portland, Via Papiria, Trento. Di e con Anna Fascendini, Giulietta DeBernardi. Consulenza scientifica Sabrina Rossi, esperta in Didattica della Fisica. In collaborazione con Amphithéâtre Pont-de-Claix (Grenoble, Francia); ERT Friuli Venezia Giulia. Età consigliata: primissima infanzia – dai 2 ai 4 anni. Durata: 35 minuti + il tempo dell’esplorazione. Un percorso sensoriale ed emotivo dalla luce al buio, esattamente all’inverso rispetto al recente vissuto dei piccolissimi, dal caldo del ventre materno alle luci del mondo. Un rito in cui i bambini possano divenire parte di un viaggio di scoperta e conoscenza. Già dalla definizione di buio “oscurità, mancanza di luce” [cit. dizionario Treccani] non si può prescindere dal concetto di luce. Buio e luce diventano momenti della ricerca indissolubili da cui nasce un altro mondo ancora: l’ombra. Da qui l’idea di uno spettacolo per il quale è la ricerca con i piccolissimi la fonte di ispirazione artistica, un’esperienza di relazione che trasforma il gioco euristico in materia estetica. L’indagine dà vita a un mondo in cui piccolissimi possano perdersi e ritrovarsi, in cui sentirsi spett-attori di un viaggio: dalla luce al buio. Prenotazione obbligatoria. fagioli
  • Domenica 12 febbraio 2017, ore 11.00 e 16.00
    I Teatri Soffiati
    FAGIOLI – Teatro Portland, Via Papiria, Trento. Dalla celebre fiaba inglese Jack e il fagiolo magico. Di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj. Pasta e fagioli: una ricetta antica, di cui si ignora l’esatto “luogo di nascita”, ma di cui ognuno custodisce la ricetta vera e originale. Un piatto povero, ma gustoso e nutriente che ha rifocillato e sostenuto innumerevoli generazioni. Così è per le fiabe, nate non si sa come, non si sa dove, costante alimento dell’immaginario di grandi e piccini. Anche Eso e Fedo, due orfanelli già ospiti del pio ospizio di Marshalsea ed ora irrimediabilmente votati al vagabondaggio, sono cresciuti a fiabe e favole, scoprendo in esse fondamentali insegnamenti per la vita. Raggiunta la maggior età, i due percorrono sicuri le vie del mondo arrangiandosi alla bell’e meglio e cercando di tirar su qualche soldo con il loro ricco repertorio di storie. E poco importa se alla morale delle favole si aggiungono altri insegnamenti raccolti strada facendo e se i racconti si condiscono con la fame che non dà loro tregua. E così, manco a dirlo, può succedere che i fagioli del piatto si mescolino a quelli della fantasia, dando vita ad un racconto che, se non riempie proprio la pancia, di sicuro scalda i cuori. Lo spettacolo è basato sulla celebre fiaba inglese “Jack e il fagiolo magico” tra continui, improvvisi e spassosi cambi di ruolo, musiche, canti, piccole magie e clownerie. In scena due stravaganti vagabondi cantastorie, sempre sospesi tra la ricerca di qualcosa da mettere sotto i denti e la voglia inesauribile di giocare. Perché la morale è poi questa: finché c’è il piacere di raccontare, la nostra favola non finisce mai. Durata: 55 minuti. Età consigliata: per tutti a partire dai 4 anni. Ingresso libero bambini under 3.

Prenotazione obbligatoria per Buio e consigliata per gli altri spettacoli.
Prezzi: intero 6€, ridotto 4€. Ingresso libero bambini under 3 per gli spettacoli “La Panfornaia” e “Fagioli”.

Informazioni :
Teatro Portland, via Papiria 8 – Trento, tel. 0461 924470 (feriale) – cell. 339 1313989 (festivo)
prenotazioni@teatroportland.it (le prenotazioni via sms, email e whatsapp sono valide se confermate dall’organizzazione e si accettano fino ad un’ora prima dello spettacolo).

Simple Share Buttons