Il Trentino dei Bambini

Tovel: lago incantato da scoprire

Il lago di Tovel in autunno, quando il turismo di massa ha ormai abbandonato le sue rive, è meraviglioso.  Il foliage, le monagne rosse e gialle che si specchiano nelle sue acque, la calma che contraddistringue questa stagione… la passeggiata acquisisce tinte quasi magiche che conquistano tutti: dai nonni, ai bambini, passando attraverso i genitori.
lago-di-tovel-iltrentinodeibambini-1

Questo autentico gioiello naturale – famoso perché fino alla fine degli anni Sessanta si colorava di rosso –  si trova ad una decina di chilometri da Tuenno, in Val di Non (poco più di un’ora da Trento). Percorrerete una strada immersa in un paesaggio lunare, fino ad entrare nel Parco Naturale Adamello Brenta.

lago-di-tovel-16

Due passi a piedi dall’ultimo parcheggio, un ponte di legno sopra un ruscello, e… wow! Ecco il famoso lago, stupendo. I colori vanno dal trasparente al verde intenso, aiutati dall’incredibile riflesso nell’acqua degli alberi che lo circondano. E’ davvero uno spettacolo unico: incastonato tra le pendici delle montagne che lo circondano, con gli alberi che lo dominano, belle spiaggette con sassolini bianchi.
lago-di-tovel-iltrentinodeibambini

INFO UTILI: la passeggiata intorno al lago è fattibile senza difficoltà in un’oretta. E’ percorribile con i passeggini solo per metà imboccandola sul lato destro (guardando il lago, al vostro arrivo). L’altra metà vede la presenza di scalini e dimensioni piuttosto ristrette, ma regala scorci davvero unici. Ci sono diversi  alberghi e ristoranti per chi vuole programmare una sosta gastronomica o addirittura dormire in questo luogo magico. Chi vuole optare per un bel picnic può utilizzare i numerosi tavoli con panche disseminati sul percorso. Davvero utili per le famiglie (e con vista panoramica). Per chi vuole stare più giorni (ad esempio con il camper (attenzione che si può solo parcheggiare, non ci sono servizi!) ci sono diverse passeggiate che portano a malghe e rifugi. Chi ama le cascate non si deve lasciar sfuggire a metà lago la deviazione che in una decina di minuti porta ad un fragoroso salto d’acqua!

INFO PARCHEGGIO e MOBILITA’: da metà giugno a metà settembre il parcheggio è a pagamento. Permette di lasciare i vostri mezzi (camper, auto, moto) in determinati punti  proseguendo poi a piedi o con delle navette. Questi i prezzi del 2015: senza servizio mobilità auto € 6  moto € 3 camper € 9 . Con servizio mobilità, auto* € 8, moto* € 4, camper* € 12. In entrambi i casi dopo le ore 15 le tariffe sono ridotte del 50% (* comprese attività didattiche tutti i giorni da metà giugno a fine agosto). Bambini accompagnati fino a 12 anni gratis

Durante l’estate al lago di Tovel ci sono bellissime attività organizzate dal Muse. Ci eravamo stati con Timothy qualche anno fa, ecco il nostro racconto:  “I segreti del Lago di Tovel”, adatto sia per i grandi che per i piccoli. “Fooorte” dice Timothy e allora via! IMG-20140830-WA0015Tutti verso il centro “limnologico” poco distante: un centro per studiare le condizioni del lago e in cui Chiara, collega di Mattia, ci racconta molte cose del lago e degli studi che sono stati fatti sulla famosa colorazione avvenuta fino al 1964. Interessantissimo e soprattutto introduttivo all’attività principale: una magnifica uscita in barca a remi sul lago per raccogliere, con il retino specifico, campioni di zooplancton e fito plancton.
IMG-20140830-WA0023Che esperienza! Non vi raccontiamo tutto, perché davvero vale la pena di provare. In laboratorio Timothy ha provato a preparare un vetrino per il microscopio e insieme ai ricercatori abbiamo guardato, su comodi schermi, il meraviglioso micro mondo che si nasconde nell’acqua del lago, alla ricerca delle diatomee o della, ormai rarissima, tovellia (l’alga grazie alla quale il lago dventava rossa) o anche di strani esserini con ciglia rotanti. Alla fine ci siamo portati via, dopo averla pescata, un’alga ciascuno, con la speranza che possa tingere presto l’acqua”.

Simple Share Buttons