Ad ammirare sette laghi dal Don Zio

Questa è una di quelle escursioni assolutamente a misura di famiglia che sanno regalare inaspettate sorprese. Una strada semplice per raggiungere il rifugio Capanna Don Zio, proprio sopra Comano Terme  e Ponte Arche e un panorama unico ad attendere chi arriva in cima.

Il panorama dal dosso panoramico sul Casale, oltre il rifugio Capanna Don Zio

Oltrepassando il rifugio infatti, salendo qualche decina di metri si raggiunge un super punto panoramico che, oltre alla catena del Brenta che si staglia fiera dietro le spalle, permette agli occhi di perdersi verso un panorama che spazia dal lago di Molveno, passando per il lago di Santa Massenza, quello di Toblino, di Cavedine, Tenno e naturalmente il grandioso Garda. (Noi non siamo riusciti a vedere il lago di Terlago a causa della foschia)Uno spettacolo meraviglioso!

La Capanna Don Zio è un rifugio sociale della SAT dove la gestione passa, di settimana in settimana, a cooperative diverse. Chi arriva verso le 12:30 può trovare cose buone e rustiche da mangiare e il menú cambia sempre, a seconda di chi gestisce in quel momento. La Capanna è sicuramente aperta il weekend, mentre durante la settimana non sempre. Meglio non rischiare.

I modi per raggiungerla sono ben tre diversi, ma tutti a portata di famiglia:
1) partendo a piedi dal parcheggio “alle antenne”, subito dopo Comano Paese, percorrendo la strada sterrata che si inoltra lentamente, grazie a un primo lungo tratto pianeggiante verso la quota 1600 della Capanna. Sicuramente la più lunga (almeno 90’ a passo svelto) è adatta però ai passeggini purché da trekking (e con mamma o papà allenati al seguito) 
2) arrivati a Comano Paese, si sosta all’albergo “Panoramica” e si paga il pass giornaliero di 5€ per salire fino al parcheggio sotto la Capanna, a circa 15’ di cammino (totalmente in salita ma anche questo percorribile in passeggino da trekking con un buon allenamento)
3) si utilizza il servizio di taxi jeep che vi porta quasi fino in cima da Comano o dal punto che volete (per info e prenotazioni 348 879 3314 – Pietro)

Noi vi consigliamo la seconda opzione se i bimbi (o voi) non sono abbastanza allenati o se volete solo fare una bella gita tranquilla. La strada nel suo ultimo tratto, seppur ripida, è davvero bella con ampi prati verdi che la costeggiano (trovate anche un recinto di pecore che sicuramente piaceranno ai bimbi). Ci sarebbe anche la quarta opzione, quella con le e-bike, ne abbiamo incontrate tante sulla strada, alcune anche “normali” e non elettriche. Se vi piace come idea potete informarvi QUI per il noleggio alle Terme di Comano. 

La vera meraviglia è però il punto panoramico in cima, sopra la Capanna, circondato da un verde rigoglioso e da dove si vede non solo il Brenta in tutto il suo maestoso splendore, ma anche la Paganella, il Bondone, tutta la parte del Garda e soprattutto, come vi abbiamo già anticipato, i magnifici sette: i laghi fra i più famosi del Trentino.

C’è anche un osservatorio con le tabelle dei nomi delle cime e vicino un tavolo e delle panche per sostare e ammirare la grandezza del paesaggio.

Non ci sono pericoli reali, ma prestate attenzione ai bambini e ai punti estremi del pendio che, seppur perfetti per le foto al panorama, sono anche molto esposti.

Dalla croce, per esempio, le miglior foto al lago di Garda, ma noi poco coraggiosi, non l’abbiamo raggiunta.

Consigliamo di fare una breve sosta per bere qualcosa al rifugio: acqua, birra e bibite non mancano e i prezzi sono davvero super (un litro di acqua un euro 😉 ). Anche per chi sale con gli amici a quattro zampe super accoglienza: un doggy bar a portata di musetto!

Per informazioni:
Azienda per il Turismo Terme di Comano Dolomiti di Brenta
0465 702626 – info@visitacomano.it