Agritur Dalaip dei Pape, fattoria didattica e agriturismo

L’azienda agricola e agritur Dalaip dei Pape è situata ai margini del Parco di Paneveggio Pale di San Martino e ai piedi delle Dolomiti. Lì si coltivano piccoli frutti che vengono trasformati direttamente in confetture e succhi, erbe aromatiche ed officinali, oltre alle versure dell’orto. Ma c’è anche la fattoria didattica che ospita mucche, cavalli, asini, maiali e Ma al maso non ci sono solo i piccoli frutti, potete trovare galline, conigli, vacche, cavalli, asini che pascolano liberamente nei prati attorno al maso. Il posto ideale per trascorrere…una giornata da contadino! La fattoria didattica è attiva da Pasqua a fine ottobre e durante le feste natalizie.

Quali tipi di  laboratori si possono fare in azienda?
Ciclo di coltivazione-raccolta e trasformazione dei piccoli frutti, riconoscere le erbe spontanee ed utilizzarle in cucina, approccio agli asinelli.

Queste le diverse proposte:

Raccolta e trasformazione dei piccoli frutti, breve descrizione dell’azienda ed alcune regole da seguire. Entriamo in campo, osserviamo la coltivazione di fragole, more, mirtilli, ribes, uva spina, lampone, capiamo come una volta venivano coltivati raccolti e trasformati, come l’evoluzione e la tecnologia ci può aiutare anche se la manualità è ancora il 90% del lavoro. Raccogliamo in compagnia i frutti, capiremo che cosa significa cooperazione e come essa si sia evoluta nei decenni (la storia di Sant’Orsola). Una volta raccolti i frutti li portiamo in laboratorio dove li puliremo e con essi faremo una squisita confettura da invasare, etichettare e mangiare a casa.

Dove pensano gli asini, storia dell’asino, la sua quasi estinzione nel dopo guerra e la riscoperta come animale da terapia, da recupero del territorio e da soma. Animali umili ma al contempo molto forti, che portano carichi anche di metà del loro peso e se allevati in modo generoso ti sanno ricambiare con tante coccole. Proviamo l’ebrezza di portare un asino in gita …. O l’asino che porta noi!!! Il contatto fisico con un animale ci rende più consapevoli delle bellezze del creato e del lento scorrere del tempo. Saremo appagati da una giornata all’insegna della semplicità, del rispetto verso gli animali e il passo lento dell’asino ci farà ammirare le bellezze della natura nelle sue infinite sfaccettature. Essere asini vuol dire essere intelligenti, curiosi e prestarsi al contatto fisico soprattutto con chi ne ha più bisogno.

Percorso sensoriale Annusare, toccare, osservare, ascoltare, tutti sensi, senza i quali la vita sarebbe infelice. TOCCARE, non vuol dire usare solo le mani, anche i piedi possono trasmettere emozioni. Affrontiamo i nostri sensi nel gioco, scateniamo la fantasia nell’ANNUSARE la “ natura “. OSSERVARE le magie che si possono creare con semplici elementi naturali. ASCOLTARE nel silenzio più assoluto i suoni della natura.

L’importanza degli insetti utili
Rispettiamoli senza avere timore, il loro lavoro è fondamentale per tutta la vita sul nostro pianeta. Nei nostri laboratori diamo importanza alla manualità, all’alimentazione corretta ed al rispetto della natura per promuovere il territorio.

Info: www.agriturdalaip.it

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *