Incontri con l’arte, la storia, la solidarietà, la musica, la danza, il cinema, il teatro e un unico fil rouge: il filo, la seta, l’architettura barocca, la musica. La ventiquattresima edizione di Ala, città di velluto in programma dal 16 al 18 luglio 2021 rievoca il fiorente passato di Ala legato alla produzione del velluto di seta in epoca barocca.

Appuntamento tutto dedicato alle scienze e alle arti, a quel fare artigianale, del creare, dell’inventare e dello sperimentare, del sapiente gesto manuale che grazie alla cultura della tradizione e all’intelletto, sin dall’epoca barocca, è segno fondante della contemporaneità, sia dal punto di vista tecnologico che artistico.

Prestigiosi palazzi, eleganti cortili e giardini barocchi accoglieranno laboratori, incontri, mostre, spettacoli e percorsi guidati in costume a lume di candela

Ri-generazioni, ovvero la ripresa, la rigenerazione dal blocco della pandemia, ma anche l’incontro tra generazioni a favore di nuove esperienze, energie, interessi, cure.

Attenzione particolare è rivolta alle giovani generazioni con attività e proposte per famiglie.

Ecco i principali laboratori e spettacoli dedicati ai più piccoli:

  • Le Fiabe … siamo noi!
    Sabato 17 e domenica 18 luglio ore 17:00 e 20:30, Cortile di Palazzo Pizzini, via Gattioli 1  Compagnia Lupusinfabula. Con Loredana Venturelli, Daniela Bertelli, Fosca Leoni e Gianna Barozzi. Regia di Michele Pandini. Cosa succederebbe se le principesse del regno incantato perdessero la loro favola e si trovassero a vagare nel magico mondo della fantasia alla disperata ricerca del loro principe azzurro? Sarebbe davvero una bella confusione!!! E chi potrà aiutarle in questa difficile impresa? Come andrà a finire questa volta? Speriamo di poter dire “… e vissero tutti felici e contenti”, ma con un piccolo insegnamento: l’amicizia è la vera magia e…mai dimenticare le favole!!! Per i bambini di tutte le età.
  •  L’universo puoi scoprir e i colori far sparir
    Sabato 17 e domenica 18 luglio ore 17:30 e 18:30, Palazzo Gresti-Filippi, via Carrera 4. Due laboratori creativi per bambini per costruire il proprio universo e per sperimentare che il bianco contiene tutti i colori. Massimo 15 bambini ad incontro dai 4 ai 10 anni A cura dell’Associazione Peter Pan.
  • Il giovane reinventore
    Domenica ore 11:00 e 15:30, Cortile di Palazzo Taddei, via Sartori 1. Laboratori scientifici dedicati alle scoperte e alle invenzioni del 6 e ‘700. Diavoletto di Cartesio. Argomento Fisica dei Fluidi. Si reinventa l’esperimento di Raffaello Magiotti del 1648, noto come Diavoletto di Cartesio Occhio Scatolone. Argomento Corpo umano / 5 sensi / ottica e la luce. Si reinventa una camera oscura. Vengono utilizzate anche alcune lenti per riprendere la scoperta del cannocchiale avvenuta per caso in Olanda all’interno di un’industria tessile Pila di Volta. Argomento Elettrochimica. Si reinventa l’esperimento di Alessandro Volta del 1799, la costruzione della Pila di Volta. I laboratori sono rivolti a ragazzini di 5-14 anni e alle famiglie, con due operatori o meglio reinventori.
  • Come costruire un telaio a cornice A cura di Marta Giovannini
    Domenica 18 luglio – ore 10.30 e 16, Androne di palazzo Malfatti-Scherer, via Nuova 37.Laboratorio per creare un colorato segnalibro/braccialetto utilizzando i fili di trama e di ordito, riscoprendo così l’antica arte della tessitura a telaio. Dai 6 anni in su. Numero massimo 8 bambini per laboratorio. Saranno esposti tre telai, a pettine liccio, per arazzi e per campionatura a otto licci e lavori eseguiti con telaio a amano come sciarpe, scialli, copri spalle, arazzi in lana cotone e seta.
  • Variations – Di Filippo Marionette. Manipolatori e attori Remo Di Filippo & Rhoda Lopez
    Domenica 18 luglio – ore 18 Cortile di Palazzo Malfatti-Azzolini, piazza S. Giovanni 13.Il protagonista è Proto, una marionetta dalle meravigliose possibilità. Proto sa di essere attaccato a dei fili ed è perfettamente cosciente di avere due figure che lo aiutano ad essere vivo. In questo spettacolo Proto vive un personalissimo viaggio che parte dalla sua nascita e attraversa varie tappe fondamentali della sua esistenza. Grazie alla sua vitalità attraversiamo con ironia e poesia temi attualissimi come la tecnologia, la fragilità e la consapevolezza di chi veramente siamo. Adatto dai 6 anni in su.
  • Appeso ad un filo
    Di Filippo Marionette. Manipolatori e attori Remo Di Filippo & Rhoda Lopez
    Domenica 18 luglio – ore 21.30.
    Spettacolo di marionette, semplice e poetico, che coinvolge, commuove e diverte. Le marionette sono vive, vive nel senso di essere capaci di trasmettere emozioni! Spettacolo stile cabaret senza parole dove ogni personaggio ha una propria storia che racconta, attraverso il movimento, la musica e l’interazione con gli attori-marionettisti. Per tutte le età. È stato premiato nel 2018 al Festival In Fonte Veritas di Firenze, al Festival dell’Invisibile di Mantova e al Belgorod Puppet Festival Russia; nel 2019 al FIMO Festival in Portogallo, al Shombay Fest “Virtuosismo” e “Premio del Pubblico” di Kazan in Russia.

Per scoprire il programma completo con tutte le attività mostre ed iniziative, CLICCA QUI!

Maggiori info:
📞 Tel. 338 6424703
📧 info@cittadivelluto.it

 

Foto Copertina © Tommaso-Prugnola