Il 17, 18, 24, 25 luglio  2020 ritorna l’appuntamento con Ala Città di Velluto – “Oltre la maschera”. Un’occasione che di anno in anno fa rivivere gli antichi splendori della città Vallagarina, impreziosita dall’affascinante centro storico. La ventitreesima edizione di “Città di Velluto” si svolgerà in una nuova modalità e con un nuovo volto. L’ adattamento del progetto, in base all’evolversi del COVID-19, ha trovato conferma nel ripensare una manifestazione, alla luce delle attuali e mutevoli indicazioni sanitarie in materia di spettacolo dal vivo, che possa coniugare concretamente le esigenze dell’intrattenimento e il legame con il territorio e la storia, con le norme anti contagio soprattutto in merito alla gestione dei flussi di pubblico. La riorganizzazione rispetterà quindi le indicazioni definite dal provvedimento della Giunta provinciale.
Il titolo e l’immagine “Oltre la maschera” fanno riferimento al glorioso passato barocco, l’epoca d’oro di Ala, ai numerosi mascheroni che ci osservano dallalto dei palazzi della città, al divertimento e alla festa in cui la maschera era protagonista, ma vuole essere anche un invito ad andare avanti, a “togliersi” simbolicamente la maschera che ci sta bloccando, a superare insieme questo momento difficile, a vivere e a condividere, come sta proponendo in questo evento, con attenzione e forza l’Amministrazione comunale. Il tema della manifestazione sarà la maschera d’ispirazione barocca rappresentata volutamente solo nella parte che copre l’area degli occhi, liberando il naso e la bocca.

I luoghi della manifestazione
La scelta mirata dei luoghi permetterà al visitatore di vivere il contesto e l’atmosfera della manifestazione nonostante la limitazione degli spazi architettonici messi a disposizione. Saranno utilizzati i palazzi di proprietà del Comune di Ala come il palazzo e il cortile Pizzini e il parco Pizzini oltre al cortile di palazzo Taddei. Anche Piazza San Giovanni e alcuni punti delle vie del centro storico saranno i luoghi legati alla manifestazione.

Gli intrattenimenti
Nel considerare il limitato numero di persone che potranno partecipare ai singoli eventi, saranno proposti per ciascuno due o più repliche per ogni serata che saranno accessibili solo su prenotazione fino ad esaurimento dei posti.
L’alternativa manifestazione si aprirà a realtà e ad esperienze nuove, accoglierà nel suo interno il Festival di musica che da quattro anni si svolgeva in città e che non ci sono oggi le condizioni per realizzarlo nella sua tradizionale modalità. Grazie a questa importante scelta “Città di Musica” potrà così vivere e incontrare “Città di velluto”.

Il cortile di palazzo Pizzini proporrà ogni giornata un intrattenimento diverso, con particolare attenzione ai piccoli visitatori. Ecco nel dettaglio gli spettacoli per bambini:

  • VENERDI’ 17 LUGLIO

LA PICCIONAIA
La fiaba. Istruzioni per l’uso

Il silent play proposto tratta la struttura della fiaba. All’interno si ritrovano tutti gli ingredienti della fiaba classica come l’eroe, l’antagonista, la battaglia, l’aiutante, il premio, la vittoria. Consigliato dai 6 anni e famiglie.

  • VENERDI’ 24 LUGLIO

CENTRO TEATRALE CORNIANI

Fagiolino, servo di due padroni

Adattamento per il teatro dei burattini della famosa commedia di Goldoni “Arlecchino, servitore di due padroni”. Consigliato dai 4 anni e famiglie.

📞Prenotazione obbligatoria al numero: 0464 678785
Giovedì dalle 14:00 alle 18:00
Venerdì dalle 9:00 alle 12:00

Allestimenti

La splendida Ala barocca sarà in questa ventitreesima edizione valorizzata utilizzando l’illuminazione architetturale in armonia con il video mapping sulle facciate di alcuni palazzi del centro storico. In piazza San Giovanni, il cuore della città, uno scenografico gioco di luci e colori racconterà con immagini e suoni le precedenti edizioni di “Città di velluto”, un omaggio alla città, alle persone, alla manifestazione che vive nonostante il Coronavirus. La facciata del cortile di Palazzo Pizzini racconterà invece il velluto e il barocco in un continuo alternarsi e dissolversi di immagini suggestive e affascinanti. Il cortile di palazzo Taddei accoglierà invece immagini e luci dedicate alla musica, un elegante e discreto segno visivo a supporto della musica.

Nelle sale di palazzo Pizzini si allestiranno due preziose piccole mostre. Una mostra sarà dedicata alla maschera, il tema della manifestazione, che vedrà coinvolta la collezione di maschere e opere musive di origine africana del signor Ottone Veronesi di Ala. Questa sarà un’occasione importante per la città perché saranno esposti al pubblico locale, in esclusiva, alcune opere del settecento, coeve quindi all’epoca d’oro della città del velluto.

L’offerta eno-gastronomica
Per questa edizione straordinaria l’offerta eno-gastronomica non vedrà la partecipazione delle numerose associazioni della città e quindi la presenza delle locande che tradizionalmente partecipavano con entusiasmo. In accordo con l’Amministrazione comunale sarà affidata totalmente agli esercenti dell’area comunale di Ala l’autonoma gestione dell’offerta eno-gastronomica, per permettere a tutti loro di lavorare dopo il blocco provocato dal Coronavirus. Questa è stata una delle scelte fondamentali che hanno portato a concretizzare la realizzazione di “Città di velluto” 2020.

Servizi per il visitatore in sicurezza
Sulla base delle norme nazionali in tema di Coronavirus, delle indicazioni definite dal provvedimento della Giunta provinciale, del protocollo provinciale di sicurezza sul lavoro per le attività di spettacolo di data 24 giugno 2020 e del responsabile della sicurezza del Comune di Ala e della manifestazione, l’evento si svolgerà in sicurezza sanitaria, con l’attenta collaborazione di ogni singolo cittadino.
Il pubblico potrà partecipare gratuitamente ai singoli eventi fino ad esaurimento dei posti; l’accesso e l’uscita avverranno in modo contingentato, controllato, seguito dal personale formato e dai vigili urbani; il pubblico, il personale tecnico e gli artisti rispetteranno le distanze, utilizzeranno le mascherine e il detergente per le mani; i posti a sedere saranno fissi, nel rispetto delle distanze indicate, si effettueranno le disinfestazioni tra una replica e l’altra.
Le comunicazioni relative alla sicurezza sanitaria saranno esposte al pubblico nei luoghi interessati.
Le aree delle video proiezioni saranno concepite e montate in loop con il solo fine di creare momenti di suggestione visiva, non è quindi possibile sedersi e creare un eventuale assembramento.

Per scoprire il programma completo dell’evento, CLICCA QUI!

Ufficio Attività Culturali, Turistiche e Sportive del Comune di Ala-Avio:
📞 0464 674068
📧 info@cittadivelluto.it
www.cittadivelluto.it

Foto Copertina © Tommaso-Prugnola