Guida alle agevolazioni scolastiche

Manca poco: la scuola sta per cominciare! Da una parte lo so, siete felicissimi perché finalmente è finito il periodo del “E ora come mi organizzo con i bambini a casa?” Ma dall’altra inizia l’ansia del “Troppe spese tutte insieme!”. Già perché la scuola tra iscrizioni, tasse, libri e altro è un vero salasso.

Ma lo sapete che ci sono anche tantissime agevolazioni che possono aiutarci a garantire ai nostri figli un’adeguata istruzione scolastica? Le Acli Trentine, grazie alla collaborazione con il Trentino dei Bambini, si sono rese disponibili a spiegarci quali sono le agevolazioni e gli aiuti a cui abbiamo diritto.

Simone Giacomini sarà il nostro tramite, grazie a lui scopriremo di volta in volta tutti gli aiuti di cui i genitori hanno diritto.

Quali sono le principali agevolazioni che i genitori o gli studenti posso usufruire per accedere più facilmente al mondo della scuola?

Le possiamo riassumere in due gruppi:

  • Le agevolazioni previste dallo Stato.
  • Le agevolazioni previste dalla nostra Provincia Autonoma.

Parlaci delle agevolazioni previste dallo stato.

È previsto un recupero del 19% per il pagamento:

  • di tasse scolastiche per la frequenza di scuole secondarie (scuola media secondaria), universitaria o di specializzazione universitaria. Non è previsto un limite minimo o massimo alla detrazione. La documentazione necessaria è la ricevuta di pagamento.

  • di canoni di locazione per gli studenti iscritti a corsi universitari di istituti pubblici o privati situati in una Provincia diversa da quella di residenza dello studente e comunque situati ad almeno 100 km di distanza sempre dalla residenza dello studente. È previsto un limite massimo pari ad € 2.633 (e quindi un beneficio di € 500); documentazione necessaria è la copia del contratto di locazione e le ricevute o quietanze di pagamento.

Attenzione: per poter usufruire del contributo è assolutamente necessario presentare una dichiarazione dei redditi l’anno successivo al sostentamento della spesa ammessa (730 o Modello Unico).

Per quanto riguarda le agevolazioni previste dalla nostra Provincia Autonoma invece? 

Per tutti gli studenti iscritti dalla scuola dell’infanzia alle scuole medie superiori o professionali, è data la possibilità di chiedere una riduzione del costo dell’abbonamento trasporti e del buono pasto.

Inoltre per i diplomati, dalle scuole medie inferiori all’università, c’è la possibilità di richiedere borse di studio e finanziamenti per corsi organizzati dal Fondo Sociale Europeo.

Attenzione: per poter usufruire delle agevolazioni è richiesto l’indicatore ICEF del nucleo familiare dello studente.

Un’altra agevolazione provinciale e statale riservata a tutti gli studenti universitari (in base all’Ateneo prescelto): consiste nella possibilità di chiedere una riduzione delle tasse universitarie, di una borsa di studio e un posto alloggio a tariffa agevolata.

Per l’università di Trento è richiesto l’indicatore ICEF, mentre per gli Atenei fuori provincia le eventuali agevolazioni sono riconosciute in base all’indicatore ISEE.

Se i vostri bambini frequentano l’asilo nido è possibile usufruire dei Buoni di Servizio, un aiuto erogato alle famiglie in cui entrambi i genitori sono occupati per riuscire a conciliare gli orari di lavoro con la maternità.

E se sono appena nati? In quel caso ecco l’articolo che vi spiega il Bonus Bebè.

Per maggiori informazioni e appuntamenti contattare CAF ACLI al numero unico 199.199.730 o visitare il sito www.acliservizi.it.

1 CommentoLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *