Archimede, che invenzioni!!!

Le mostre in genere non sono proprio la meta ideale per i bambini, spesso si stufano se non c’è qualcosa di particolare che cattura la loro attenzione. Ma di questo non dovete preoccuparvi perché il MUSE ci stupisce sempre anche con le sue mostre temporanee:  interessanti, moderne, con tante installazioni, pannelli e riproduzioni, che appassionano i bambini trasformando una mostra in un’incredibile esperienza dove imparare cose nuove, divertendosi 🙂
Poco tempo fa abbiamo visitato la mostra “ARCHIMEDE. L’invenzione che diverte”: Una fantastica esposizione dove mettersi alla prova con leve, carrucole e curiosi dispositivi. Bambini e adulti, potranno sperimentare e comprendere, divertendosi, i principi fisici che sono alla base del funzionamento delle invenzioni di Archimede e dei suoi geniali congegni meccanici.
Appena entrati inizia subito l’avventura con una grande leva con la quale “sollevare il mondo”, un modo semplice e divertente per cercare di sperimentare e capire le leggi della fisica sull’equilibrio.

Un’ altra invenzione che ha suscitato stupore è stata sicuramente la vite idraulica, un’idea semplice e pratica utilizzata per sollevare liquidi, ma anche sabbia o ghiaia. Qui i bambini si sono divertiti a far girare con un’incredibile forza la vite, per vedere sollevare le infinite palline posizionate all’interno.

Ed ancora, una riproduzione dei leggendari specchi ustori di Archimede, usati, secondo la leggenda appunto, per bruciare le navi romane durante l’assedio di Siracusa.

Un altro divertente “gioco” che ha conquistato anche noi adulti: la ricostruzione di una piramide triangolare a due, quattro, sei, otto pezzi… ci abbiamo impiegato un po’, ma ce l’abbiamo fatta!!!

La mostra prosegue con una riproduzione dei solidi regolari e dei poliedri di Archimede, caratterizzati da una notevole varietà di forme: cubi, tetraedri, dodecaedri… ci siamo divertiti a contarne le facce cercando la forma che ne aveva di più.

Siamo poi passati al meccanismo del piano inclinato, al dispositivo per la creazione di spirali ed infine alla quadratura della parabola: i bambini si mettevano in fila per provare e riprovare questi divertenti e interessanti modelli che, oltre a farli divertire, stimolavano curiosità e domande su queste sorprendenti invenzioni. Dopo averne capito i funzionamenti si cercava di trovarne le applicazioni nella vita di tutti i giorni.

Una mostra dinamica, divertente, con tante installazioni interattive e multimediali, un’occasione per passare un pomeriggio alternativo tra sperimentazioni e  scoperte e alla fine della visita potrete esclamare EUREKA…FUNZIONA e io ho capito come!

Sabato e domenica e i giorni festivi:

  • alle ore 15.00 si tiene una visita guidata, per adulti e ragazzi, dove vengono spiegati i principi fisici che costituiscono la mostra

Sabato e domenica

  • alle 14.30 e 16.30 Eureka! Giochi d’acqua: Quando gli scienziati si fanno il bagno non si sa mai cosa può succedere: la vasca può diventare un laboratorio e l’acqua uno strumento per studiare vari fenomeni fisici – per tutti | tariffa compresa nel biglietto d’ingresso
  • alle ore 16.00 Archimede e i lampi di genio: Plutocippo, un allievo pasticcione di Archimede, ha bisogno di una mano per capire il funzionamento
    delle macchine scoperte dall’inventore siracusano – età 4-8 | tariffa € 3 (oltre al biglietto d’ingresso)

La mostra sarà visitabile fino al 7 gennaio 2018, non perdetevela.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *