Una gita sul Colle di Bolzano, che è considerato il polmone verde della città, può diventare un momento di completo relax con la famiglia passeggiando e, grazie alla novità dell’estate, gustando un ottimo cestino da pic-nic che si può prenotare in diverse varianti al Gasthof Kohlern, un ristorante in Jugendstil alpino (stile Liberty) situato vicino alla stazione a monte.

Il Colle è in sostanza un’oasi a pochi minuti dalla città che si può raggiungere in auto (sono 9 chilometri) oppure, come abbiamo fatto noi e come vi consigliamo, con la funivia che è la più vecchia funivia per il trasporto di persone del mondo, pensata e costruita da un albergatore altoatesino: ha ben 112 anni!La stazione a valle si trova in via Campegno, 4 a Bolzano e si può lasciare gratuitamente l’auto nel parcheggio della stazione. Ci vogliono poco più di cinque minuti di viaggio con super vista dall’alto della città e si è arrivati a monte, a 1100 metri di altitudine (costo del biglietto unico per persone, biciclette & cani: andata € 4,00, a/r € 8 . I bambini sotto i 6 anni viaggiano gratis). Info orari e prezzi sempre aggiornati: 0471 978545 – sito.La prima cosa da fare appena scesi è assolutamente un giro sulla torre panoramica di legno che ai vostri bambini non potrà non ricordare quelle torrette di vedetta tipica delle storie dei cow-boy: è alta 37 metri, ha circa 300 gradini ed è interamente fatta di tronchi d’albero. Si trova subito a sinistra usciti dalla stazione della funivia. Già dal basso lascia intuire che può regalare belle sorprese e la salita è molto sicura e tranquilla, anche per i bambini. Se tira vento, come spesso accade sul Colle, sicuramente lo avvertirete, ma non farà altro che aumentare il fascino della torre. Una volta in cima godrete di un panorama unico: ad est vedrete le cime delle Dolomiti, a nord le Alpi, a ovest la Mendola e giù a valle la città! Merita una foto panoramica e, preparatevi, i bambini non vorranno più scendere!Se seguirete il nostro consiglio per vivere il Colle in modo unico e prenoterete il  pic nic gourmet come abbiamo fatto noi, la seconda tappa piacevolmente obbligata è il punto di ritiro del cestino: la Gasthof Kohlern. Questa del cestino è una nuova iniziativa promossa dall’Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano con l’appoggio appunto della Gasthof Kohler, il ristorante e albergo con super terrazza panoramica che domina il Colle, situato a fianco di una graziosa cappella.
I gestori, su prenotazione dal martedì alla domenica (info@kohlern.com – oppure APT 0471 307000) prepareranno per voi un cestino che, oltre ad essere bello da vedere, contiene prodotti gourmet da gustare in mezzo alla natura. QUI potete scegliere il vostro menù take away (noi abbiamo scelto “Yummy Red” con speck, uova, Kaminwurzen, cetrioli, Graukas, pomodori, burro, pane tipico, strudel, mele, vino e acqua, ma potete decidere per il “Lucky Green” o l’“Happy Morning” se preferite un brunch). Il cestino contiene le stoviglie e tutto l’occorrente per tagliare (persino un sacchettino per i rifiuti).
Noi vi consigliamo di portare una bella coperta con il fondo impermeabile per sedervi sui prati senza il rischio di bagnarvi. Il costo è di € 59 per un cesto da due persone (che secondo noi è molto abbondante e va bene anche se avete dei bambini piccoli che potranno attingere a qualche delizia) e 112€ per un cesto da quattro persone. Attenzione che il cesto è un po’ pesantino per essere trasportato, anche se ben chiuso e con la sua maniglia, ma meglio calibrare bene il percorso a piedi da fare (o svuotarlo durante il tragitto).
Ritirato il cestino siete pronti per incamminarvi su uno dei tanti sentieri che trovate sul Colle (QUI una mappa per scegliere quello che preferite)! Se avete con voi dei bambini il nostro consiglio è di intraprendere uno dei due sentieri che vi porterà al Gasthof Schneiderwiesen che non solo è un ristorante con bella terrazza (raggiungibile anche in auto) e con un grazioso parco giochi, ma troneggia davanti a un bellissimo prato in cui ci sono cavalli e mucche ed è, secondo noi, un ottimo posto in cui sostare per consumare il vostro pic-nic.
All’andata noi abbiamo scelto il sentiero più ripido, ma affrontabile senza grandi problemi anche dai bambini (non sul passeggino) che dura circa 50 minuti di camminata lenta (il n. 1 sulla mappa) e al ritorno quello un po’ più dolce (il numero 6 sulla mappa) che ha una durata superiore (circa un’ora e venti), ma che risulta adatto anche ai passeggini da trekking e che vi permetterà di incontrare anche tanti fiori, un’oasi per sostare vicino a un rio d’acqua con simpatici ponticelli e aree con forni per grigliare, frutti di bosco (noi abbiamo mangiato le fragoline) e molta ombra.

Se farete come noi alla fine avrete un bellissimo giro ad anello. Per intraprendere questi due percorsi, che potete fare anche al contrario naturalmente, bisogna portarsi sopra il Gasthof Kholer superando la particolare casa tradizionale con i muri di “scandole di legno” (per intenderci sono delle specie di tegole) e dal tipico colore rossastro che non faticherete a riconoscere e che ai vostri bambini probabilmente ricorderà una casa stregata. Poco sopra troverete gli imbocchi dei due sentieri. Immancabile una sosta sulle panchine panoramiche installate poco oltre il Gasthof (e per la verità un po’ dappertutto lungo i vari percorsi) dalle quali il panorama sulle montagne e sulla conca di Bolzano è impareggiabile. Queste panchine sono molto gettonate da chi arriva al Colle con la bicicletta: un altro modo per godersi il Colle anche se la salita non è delle più comode. Un’altra cosa da fare prima di scendere è dare un’occhiata al modello di cabina della funivia del Colle del 1908 installata nel giardino di fronte alla stazione: vi darà l’impressione di cosa significasse fluttuare in direzione Colle un centinaio di anni fa.

Tanti i punti di forza del Colle, ma uno su tutti che ci piace ricordare è che è facilmente raggiungibile e permette di essere vissuto ogni volta in modo diverso grazie alla molteplicità dei sentieri percorribili e alle possibilità di scoprire sempre tanti lati nuovi e inaspettati. Con il pic-nic poi…una vera meraviglia!