A chi spetta il nuovo Bonus Bebè 2020? Come richiederlo? Quali sono i requisiti? Ecco alcune utili informazioni in particolar modo per le neo mamme. 🙂

La grande novità del Bonus Bebé 2020 è il riconoscimento del bonus per la durata di un anno a tutte le famiglie con figli nati o adottati nel corso dell’anno, indipendentemente dalla fascia di reddito a cui appartengono. Verrà comunque richiesta la presentazione della documentazione ISEE, ai fini di stabilire la somma da erogare.

Come detto poc’anzi, si farà riferimento ancora per stabilire il contributo da erogare in base alle fasce di reddito. CLICCA QUI, per avere la check list con tutti i documenti necessari per la dichiarazione ISEE 2020.

Fasce ISEE e somme erogate:

  • Famiglie con Isee minorenni inferiore a 7.000 euro: assegno annuale di 1.920 euro
  • Famiglie con Isee minorenni superiore alla soglia di 7.000 euro ed inferiore a 40.000 euro: assegno annuale di 1.440 euro
  • Famiglie con Isee minorenni superiore a 40.000 euro: assegno annuale di 960 euro.

Nei casi di figlio successivo al primo, nato o adottato nel corso del 2020, l’importo dell’assegno sarà aumentato di un ulteriore 20%.

Come si ottiene il Bonus Bebé 2020?
Per ottenere il contributo relativo al Bonus Bebé è necessario presentare la documentazione ISEE 2020 aggiornata, che è possibile richiedere gratuitamente presso il CAF CISL del Trentino. Consigliata la prenotazione il prima possibile, in quanto l’ISEE aggiornato è necessario per presentare la domanda ed avere accesso al Bonus Bebé e a tutte le altre agevolazioni previste.

Per prenotare il tuo appuntamento, CLICCA QUI!

Requisiti necessari:

  • la domanda può essere presentata da uno dei genitori indifferentemente purché sia residente in Italia, cittadino italiano o comunitario (se extracomunitario, in possesso del permesso di soggiorno a lunga durata)
  • è indispensabile convivere con il figlio e possedere un ISEE non superiore a 25 mila euro annui. Attenzione! Il valore ISEE non è la mera somma di redditi e patrimonio, ma è un indicatore che “trasforma” con dei coefficienti il totale della ricchezza posseduta (Per prenotare l’appuntamento per il calcolo ISEE, presso il caf più vicino a voi, CLICCATE QUI)
  • Residenza in Italia e convivenza con il minore;
  • la domanda va presentata entro 90 giorni dalla nascita del bambino. In questo caso l’assegno verrà corrisposto per tutte le 12 mensilità. Nel caso di ritardata presentazione (oltre i 90 giorni dalla nascita) l’assegno decorrerà dal mese di presentazione fino al compimento dei tre anni del bambino.

Per maggiori informazioni e per prendere appuntamento per ricalcolare il vostro ISEE potete contattare uno dei Caf Cisl presenti sul territorio.