Did@ct – Didattica, @rcheologia e Cultura in Trentino, è un progetto che nasce quattro anni fa con la volontà di proporre laboratori di archeologia, storia e scienze principalmente al pubblico scolastico inviando i nostri esperti direttamente in classe con tutti i materiali necessari allo svolgimento dell’attività. L’offerta di questa associazione prevede venti percorsi per scuole primarie e secondarie nonché scuole materne e le tematiche affrontate sono molto varie: dalla Preistoria al Medioevo, dalle tecniche artistiche al mondo delle scienze. Il loro obiettivo è rendere protagonisti gli alunni guidandoli in attività pratiche e manuali, specificatamente ideate per integrare i programmi scolastici. Così in due ore di lezione realizzano insieme affreschi, mosaici, vasi con figure rosse e nere, maciniamo il grano, scopriamo il nostro scheletro con gli antropologi o ancora le erbe coltivate nei monasteri medievali!
LA MUMMIFICAZIONE
Il breve video che presentano qui è l’esito di un esperimento svolto con una quarta elementare lo scorso mese, insieme abbiamo provato a ricreare un passaggio fondamentale della mummificazione: l’immersione nel natron, il sale nel quale gli Egizi usavano depositare i corpi dei defunti per fargli perdere i liquidi, bloccando così la decomposizione e preparandoli per l’imbalsamazione vera e propria (per un approfondimento leggete sotto)! Non hanno certo preso come cavia un compagno o la maestra bensì… una sardina!
Abbiamo prima preparato il natron mescolando diverse tipologie di sale in precise quantità al fine di avvicinarci il più possibile alla composizione del sale impiegato dagli Egizi e hanno depositato uno strato di natron in fondo ad una vaschetta. In seguito hanno preso delle piccole sardine e le hanno delicatamente posizionate sul letto di natron, facendo ben attenzione che queste non toccassero i bordi della vaschetta .Hanno poi ricoperto le sardine con il restante natron e le hanno lasciate riposare. Il giorno (rigorosamente segnato in rosso sul calendario!) previsto per togliere le sardine dal natron era il 10 marzo, data in cui erano però già tutti a casa. Come saranno diventate le loro sardine?
Scopriamolo insieme in questo video!

Commento al video
Come potrete notare, nel corso del mese, la sardina ha rilasciato tutti i suoi liquidi ed il natron che la circondava si è per questo in parte solidificato. Una volta rotta questa crosta ed eliminato il sale, hanno ripulito e oliato la piccola sardina… totalmente mummificata!
Approfondimento extra