Evviva i super papà!

Mio marito mi accusa spesso di non prendere abbastanza in considerazione il suo ruolo in famiglia, ma non è così: lo so che lui è molto importante.  Ad esempio senza il suo apporto gran parte dei vasetti di conserva o dei barattoli delle olive sottolio rimarrebbero intatti nella dispensa… e le immondizie smetterebbero di smaterializzarsi dal balcone con cadenza settimanale, soprattutto nei freddi mesi invernali.

Da quando sono nati i bambini poi, il suo ruolo è diventato vitale: insomma non è da tutti essere nello stesso momento un principe azzurro e un supereroe, è un’attività che stancherebbe chiunque! Prendere il tea con le bamboline per poi trasformarsi in un “mostro solleticoso insegui bambini” nella stessa ora, una persona normale ne uscirebbe con gravi crisi di identità ma non un superpapà.

Un altro ruolo importantissimo del papà è quello di scacciare i mostri nascosti sotto al letto, giusto un attimo prima di trasformarsi in uno scaldino per i piedi: da Ghostbuster a boule dell’acqua calda in meno di 50 secondi! E il tutto senza bisogno di cambiarsi d’abito!

Se è vero che il papà non ha sentito per nove mesi il proprio figlio dentro di sè è anche vero che ha sopportato per 9 mesi gli sbalzi ormonali di una balenottera spiaggiata, senza mai lamentarsi e per quello che mi riguarda questa è la migliore dichiarazione d’amore di tutti i tempi.

A volte un papà però si sente spiazzato, perché diciamolo, alle mamme a volte non piace mollare le redini e quindi perché non lasciare che sia lui, una volta tanto il protagonista insieme a suo figlio? Questo è possibile grazie ad un laboratorio pensato proprio per loro, presso la scuola di danza Ritmomisto.

Presso la scuola Ritmomisto in collaborazione con gli esperti della Cooperativa A.MI.CA

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *