Gigajoy: bello ma…

Avevamo fatto un giga conto alla rovescia per assaporare questa serata, che ci avrebbe dato la possibilità di vedere in anteprima Gigajoy, il nuovo parco divertimenti a Dro, nell’Alto Garda. Avevamo immaginato il giga divertimento che avremo vissuto e pensavamo ci aspettasse un luogo magico per bambini e soprattutto unico! Certo, noi siamo ormai abituati a cose davvero belle, di qualità, a misura di bambino e con grande riguardo per il buon gusto.IMG_3920

Gigajoy é molto giga, ma anche molto “da grandi”. Vi voglio dire cosa ci é piaciuto tanto: la zona del bowling! Bella, curata, con le palle colorate, le corsie dedicate e tante possibiltà di gioco, anche in famiglia e anche per i bambini. Le corsie infatti hanno, su richiesta, le protezioni per facilitare il gioco ad ogni membro della famiglia. Anche il bar ci é piaciuto e tutto l’allestimento: bei pavimenti, luci moderne, bagni eleganti.

Ma… vogliamo essere sinceri come sempre: è mancata l’attenzione per i piccoli. Certo, l’area gonfiabili non poteva mancare, ormai é un must per attirare l’attenzione delle famiglie, ma onestamente poteva essere molto più grande e anche un po’ più studiata. IMG_3926I gonfiabili non sono molti e non sono pensati per un vasto range di età: i più grandini 7/8 anni rischiano di stufarsi presto. Il pavimento inoltre é di piastrelle quindi il passaggio da un gonfiabile all’altro non risulta proprio gradevole. Secondo noi poi manca un guardaroba per i piccoli: non é stato bello rincorrerli con le giacche e le maglie in braccio.

Comunque, come in ogni start up le migliorie si possono sempre fare in corso d’opera e noi siamo fiduciosi. Ai nostri piccoli accompagnatori é piaciuta l’area della sala giochi, a noi meno, soprattutto perché abbiamo riflettuto sul discorso costi e forse perché nel nostro concetto di divertimento per i bambini i giochi elettronici sono una cosa davvero marginale. Salviamo il biliardino, ma non serve andare a Gigajoy per trovarne uno.

Una sorpresa carina il cinema 4D che era aperto, mentre ci aspettavamo fosse ancora in fase di preparazione. IMG_3941

Abbiamo solo potuto vedere la sala e capire come funziona, perché c’era troppa gente e troppa coda e sinceramente essendo le proiezioni non “famose” (non vengono trasmessi film noti ma  produzioni create ad hoc per le piccole sale), i bambini hanno preferito non entrare. Quindici posti a sedere,  occhialini ad hoc e naturalmente tutte le sorprese del 4D.  Niente laser game ancora: per questa attrazione, ci dicono, bisogna pazientare ancora un po’.

IMG_3947

Tirando le somme: Gigajoy, dal nostro punto di vista, avrebbe un grande potenziale, ma forse l’occhio di riguardo è stato rivolto in primis ai ragazzi e gli adulti, magari pensando al lungo inverno e alle poche possibilità per divertirsi sul territorio, oppure, cosa ancora più probabile, riflettendo sui numerosi turisti che popolano queste zone in estate.

Bisognerà pensare ancora a qualche accorgimento se si vorrà rendere questo luogo realmente “family friendly”, come lo intendiamo noi.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *