Voi lo conoscete il boulgur? Saremo sinceri nel dirvi che crediamo di non averlo mai assaggiato e nemmeno usato per cucinare. Antonella Iannone, autrice della ricetta, spiega che si tratta di un frumento che viene cotto a vapore, poi essiccato e tagliato a piccoli pezzi irregolari e che può essere usato, come faremo in questa ricetta, per cucinare delle polpette con gli spinaci davvero uniche. Useremo quello precotto, in modo che il tutto sia più veloce da preparare. Il trucco per la cottura è di mettere in una pentola il doppio dell’acqua rispetto al peso del bulgur, con un filo d’olio d’oliva e, al momento del bollore, di salare l’acqua e versarlo, un po’ con lo stile della pastasciutta. Si cuoce in 10 minuti e poi, spento il fuoco, si fa riposare 5 minuti. Trascorso questo breve tempo si sgranano i chicchi con una forchetta e si fa intiepidire.
La curatrice del blog incucinapuoi.it ci consiglia anche un ingrediente alternativo al bouglur per queste polpettine: il riso. In questo modo il piatto può anche essere mangiato in tranquillità da chi ha intolleranza al glutine.

ajaxmail-17

Lista della spesa a voi:

  • 250 g spinaci freschi (ma in alternativa vanno bene anche quelli surgelati)
  • 200 g bulgur
  • 2 uova
  • 100 g formaggio grana
  • sale e pepe
  • farina di mais fioretto (eventualmente si può sostituire con il pangrattato)
  • olio di semi di arachide

ajaxmail-20

Come fare? Partite con il cuocere gli spinaci e farli raffreddare. Strizzateli poi bene e tagliateli a coltello.
Cuocete il boulgur come vi abbiamo suggerito sopra e fatelo intiepidire e unitevi gli spinaci. Mescolate bene e aggiungete le uova, il formaggio grana, un giro di sale e pepe. Meglio sarebbe se boulgur e spinaci fossero ben freddi, magari preparati la mattina per la sera. Adesso viene la parte divertente da fare anche con i bimbi: la creazione delle polpette. Una volta formate passatele nella farina di mais. In una padella riscaldate abbondante olio d’arachide. Il trucco di usare olio abbondante dovremmo impararlo tutti: in tal modo le polpette si cuociono prima e non risultano unte! Il consiglio di Antonella è di usare l’olio d’arachide perché garantisce una frittura più leggera e croccante. Cuocete le polpette sino alla doratura, toglietele dall’olio e mettetele in una ciotola con carta assorbente. Sfiziosissime! I bambini saranno felici di assaggiare qualcosa di nuovo e voi soddisfatte per questa ricetta anche un po’ esotica ma di semplice preparazione. Carina l’idea, che vedete in foto, di utilizzare i bastoncini per mangiare e presentare le polpettine che si prestano anche ad un aperitivo originale a misura i bambino.