Un evento unico che animerà i più bei castelli trentini è in arrivo in questo ottobre 2020! Dal 14 al 31 ottobre saranno tanti gli spettacoli musicali e non dedicati agli adulti che avranno luogo proprio dentro i castelli e che annoverano nomi di spicco del mondo della musica e del teatro: basti citare Arisa. Saranno interessate la Sala Grande del Castello del Buonconsiglio, il Campo dei Tornei di Castel Beseno, Castel Thun e Castel Stenico, la Corte esterna e la Sala Conferenze di Castel Caldes, luoghi di grande suggestione. In questo palinsesto ricco e curato da Litterini Servizi Multimediali, che potrete scoprire cliccando QUI e seguendo l’evento anche sui social (QUI) ci sarà anche un programma dedicato ai bambini e alle famiglie. I biglietti saranno in prevendita a partire dal 7 ottobre sul circuito “Primi alla prima”, cliccando QUI.

Ecco il programma family!

Sabato 24 ottobre 2020, Castello di Stenico, ore 15.30
Coro Altreterre (Trentino) “Musica dell’altro mondo”

Nato nel 2000 sulle colline di Trento, il coro Altreterre canta le culture musicali del mondo: dall’Africa al Sudamerica, dalla Russia all’area bretone e celtica, dalla Spagna ai paesi dell’Europa dell’est, dalle sonorità scandinave a quelle del Mediterraneo. Più di 50 elementi organizzati in un coro polifonico a voci miste, accompagnato da percussioni etniche, presentano un vastissimo repertorio di canti provenienti da tutto il mondo. Melodie multietniche, tradizioni musicali lontane nello spazio e nel tempo, poco conosciute ai più, ma non per questo meno suggestive e piacevoli all’orecchio nonostante particolarità ritmiche sconosciute a noi occidentali e ovvie difficoltà nella pronuncia di lingue straniere. Sono brani che hanno il pregio e la fortuna di essere stati ideati dalla gente per la gente, che dalla gente sono cantati e che all’orecchio della gente arrivano con così grande facilità. Il concerto rappresenta geograficamente un viaggio che spazia dall’Africa, al Sudamerica, dalla Russia all’area bretone e celtica, dalla Spagna ai Paesi dell’Europa dell’est, senza tralasciare le sonorità dei neri d’America o le tradizioni anglosassoni.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria cliccando QUI.

Domenica 25 ottobre 2020, Castello di Stenico, ore 15.30
I Teatri Soffiati (Trentino) “La principessa rapita”: di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj

La Compagnia Culturale “I Teatri Soffiati” nasce ufficialmente come associazione culturale nel 1998 dall’esperienza della Confraternita Teatrata Soffioni (1994). L’attività e la storia del gruppo si concentra nella produzione di spettacoli dal vivo, laboratori di formazione al teatro, organizzazione di eventi e rassegne. La filosofia della ricerca teatrale è declinata alla sperimentazione attraverso i linguaggi del teatro contemporaneo, teatro ragazzi, narrazione, performance e installazioni. “La principessa rapita” nasce dall’intreccio di elementi delle fiabe tradizionali, di tòpoi dei racconti cavallereschi e di spericolate incursioni nel contemporaneo. Il risultato è un divertente gioco di rimandi e spiazzamenti, orchestrato dai due attori con continui cambi di personaggio e di situazione, all’insegna del comico e del nonsense, senza rinunciare alla poesia e soprattutto alle emozioni. Il racconto è affidato principalmente, ma non solo, ai corpi, alle parole, alla musica.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria cliccando QUI

Venerdì 30 ottobre 2020, Castel Caldes, ore 20.30
Barbara Bertoldi (Trentino) “Se fossi una rondinella”  – famiglie, adulti, anziani

Musicista dall’età di 4 anni, violoncellista, insegnante, cantante, ha una lunga esperienza di attività concertistica internazionale. Affianca alla ricca attività concertistica che va dalla musica contemporanea alla prassi esecutiva della musica barocca con strumenti originali, questa in particolare con l’Ensemble degli Affetti, quella di violoncellista cantante. Ha ricevuto il premio Totemblueart nel 2017 come artista dell’anno. Insegna violoncello presso la Scuola Minipolifonici di Trento da oltre 20 anni. Nel suo ultimo album “Se fossi una rondinella”, uscito a febbraio 2020 per Velut Luna, recupera e rende moderne le melodie delle Dolomiti, i canti tradizionali della montagna riscritti per voce e violoncello.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria cliccando QUI.

Domenica 31 ottobre 2020, Castello di Stenico, ore 15.30
“Giallo Comico a Castel Stenico: spettacolo con musica e immagini per ragazzi dagli 8 ai 108 anni” di Lucio Gardin

Lo spettacolo prende forma da un progetto della Provincia Autonoma di Trento dedicato al mondo scolastico e rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie. Gli studenti coinvolti, oltre cinquecento, nel corso di un intero anno scolastico (2012-13) dovevano raccontare il Castello di Stenico attraverso disegni, testi teatrali, fumetti, novelle grafiche e narrazioni misteriose tipiche del genere giallo. Il progetto ha poi portato l’anno successivo alla realizzazione di un bellissimo libro.
Lucio Gardin legge e rilegge a suo modo i racconti più suggestivi di questo libro interamente scritto da studenti under 18, che sono i veri autori di questo spettacolo. Con l’ausilio di uno schermo per proiettare i disegni dei ragazzi (in alcuni casi si tratta di veri e propri fumetti creati con grande cura nei dettagli) e l’accompagnamento dei “Menestrelli del re”, due musicisti in costume d’epoca che impreziosiscono l’evento con suonate rinascimentali eseguite con strumenti antichi, Lucio Gardin mette in scena i più suggestivi racconti tratti da questo libro. Nell’atmosfera unica di Castel Stenico, Gardin prende per mano gli spettatori, grandi e piccoli, e li conduce con fantasia nelle vicende, alcune reali e altre fantastiche, di un castello che si è trasformato nel tempo da struttura strategica di difesa, a nobile residenza del principe vescovo Bernardo da Cles. “Giallo comico a Castel Stenico” è una rappresentazione che unisce musica, immagini e racconti. Un po’ lezione di storia e di memorie del territorio, e un po’ spettacolo di cabaret. Le storie nate dalla fantasia degli studenti, raccontate dall’ironia di Lucio Gardin, portano giovani ed adulti a diventare per una volta bambini allo stesso tempo.

Ingresso a pagamento, cliccare QUI.

Domenica 31 ottobre 2020, Castel Caldes, ore 15.30 – bambini, famiglie, anziani
Il teatro delle Quisquilie (Trentino) “Nella vecchia fattoria”

“Il teatro delle Quisquilie” è un’associazione e compagnia teatrale nata nel 1997 ed ha lo scopo di incentivare la diffusione del teatro, del cinema, della musica e della danza come espressioni e strumenti di conoscenza, comunicazione e relazione, attraverso la produzione di spettacoli e l’organizzazione di attività didattiche e propedeutiche.
Le sue attività ruotano quindi attorno al doppio compito di produzione, in quanto compagnia teatrale indipendente, e gestione del Teatro San Marco di Trento, dove ha la sua sede operativa. Organizza su tutto il territorio trentino “La scuola va a teatro”, stagioni teatrali con spettacoli in orario scolastico. Presso il Teatro San Marco propone la rassegna “La famiglia va a teatro”.“Nella vecchia fattoria” è uno spettacolo teatrale snello e divertente, dedicato al pubblico più giovane ma che colpisce e fa sorridere ogni fascia d’età. Parla dell’ingresso nella vita del fattore Tobia della bella Maria, che piomba d’improvviso in bicicletta nel suo fienile. Assieme agli animali parteciperanno alla “Fiera delle stravaganze” per vincere il primo premio e poter così salvare la loro fattoria. Le canzoni sono cantate e suonate rigorosamente dal vivo con chitarra, violoncello e kazoo, la scenografia è semplice ed efficace, gli animali sono dei colorati pupazzi, animati dagli attori. Ad ognuno il suo momento di gloria, in questo spettacolo che è un musical in miniatura, dove i pupazzi e gli attori formano una grande, chiassosa e allegra famiglia, unita e animata da mattina a sera dalla musica e dai suoni, dal canto del gallo a quello delle cicale.

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria cliccando QUI

Indicazioni utili per il contenimento del contagio da COVID 19

Per partecipare agli spettacoli gratuiti gli ingressi vanno prenotati ON LINE sul sito www.buonconsiglio.it oppure telefonando al numero 0461 492811, dal lunedì al venerdì, 9.00 – 13.00 e 14.00 -16.00.

Per partecipare agli spettacoli a pagamento la prenotazione deve avvenire sulla piattaforma Primi alla prima.

All’interno del museo viene richiesto di:
– indossare la mascherina durante gli spostamenti, mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro evitando gli assembramenti
– seguire i percorsi indicati, rispettare le indicazioni fornite dalla segnaletica e dal personale del museo
– igienizzare e lavare spesso le mani

Per informazioni:
info@festivaldeicastellitrentini.it – 380 5899745 orario 9-16