In Piazza Dante arriva il Libercafè!

Lo avevamo già capito durante il Capodanno dei Bambini, il modo migliore per riprenderci Piazza Dante… è viverla! E quale modo migliore se non organizzando una serie di appuntamenti e incontri in cui  lo spirito interculturale la fa da padrone?  E’ questa la filosofia del Libercafè! Un luogo della nostra città che presto impareremo tutti a conoscere ed amare.

Si è da poco concluso il bando del concorso per la gestione dello spazio antistante (e interno) della palazzina Liberty, sede della nuova Biblioteca dei Ragazzi di Trento, abbiamo intervistato Maurizio, che, insieme all’Associazione Temporanea Impresa Matisse Pepenero ha vinto il bando e quindi si occuperà, insieme a Marco, Isidoro e Roberto, di animare le giornate e le serate del centro città, attraverso il bar Ristorante LiberCafè.

RENDER 10

La cosa ci riguarda da vicino, perché, tra i vari propositi di Maurizio c’è quello di rendere piazza Dante un luogo di ritrovo per bambini e famiglie “abbiamo tantissime idee da sviluppare” ci confida, “la maggior parte che riguardano la zona esterna. Stiamo pensando di chiedere la gestione di alcune aiuole per insegnare ai bambini il ciclo delle stagioni e a prendersi cura delle piante, magari con l’aiuto degli anziani e pensionati della zona. Miriamo ad uno scambio: gli anziani trasmettono il loro sapere ai bambini, mentre le nuove generazioni aiutano i meno giovani con quella tecnologia che tanto potrebbe aiutare ma che risulta spesso incomprensibile.”

RENDER 9

Un altro punto molto importante sarà l‘interculturalità: Trento è una città di confine (beh quasi) in cui la presenza di stranieri (studenti presenti qui grazie all’erasmus, professionisti, turisti, ecc) è molto sentita. Uno dei punti focali del Libercafè sarà riuscire a coinvolgere tutte queste diverse culture nella gestione dei laboratori per i bambini e  ragazzi: un’importantissima opportunità di crescita per tutti!

Il bar sarà gestito sul modello dei Kinder Cafè tedeschi; omogenizzati, prodotti bio e a chilometri zero per garantire alle famiglie un’alimentazione più sana possibile per i bambini. Quindi: frutta, gelati, dolci… con un occhio di riguardo al gusto, ma anche alla salute!

E poi laboratori, giochi, spettacoli e tanto altro. Io non vedo l’ora di vedere la “nuova piazza Dante” e voi?

Le foto dell’articolo mi sono state prestate da Maurizio e sono i Render di come sarà il LiberCafè. Meraviglioso vero?