Imparare l’inglese? Un gioco da bambini!

Imparare le lingue fin da piccoli? E’ possibile! Altro che CLIL nelle scuole, un modo semplice e divertente per entrare in contatto con una lingua nuova è… guardare i cartoni! In inglese ovviamente. E semplici, perché devono essere chiari e facilmente comprensibili anche non conoscendo le parole.

Abbiamo chiesto a Silvia Purpuri (che già conosciamo grazie al suo libro “Dolce Amore“) di spiegarci quali sono i cartoni da far vedere ai più piccoli che vogliono avvicinarsi ad una lingua straniera.

Allora volete prima la buona o la brutta notizia?

Beh, io parto con la brutta, così ci togliamo il pensiero: Peppa Pig, in doppia lingua è perfetto per i bambini più piccoli, insomma rassegnatevi, non avete scuse per liberarvi dell’odioso suino che salta nelle pozze in galosce (in inglese galoshes)!

In compenso Dora l’esploratrice, con la sua pronuncia completamente sbagliata è da evitare. Che dirvi, io sono contenta perché mi infastidisce quasi più del succitato suino!

Ma il trucco è quello di abituare i bambini a guardare i cartoni in inglese, magari all’inizio faranno un po’ di resistenza (la scusa dei miei è “ma mamma così non capiamo nulla!”) ma poi si abitueranno e inizieranno ad apprezzare questa importante risorsa.

Come fare? Silvia ci spiega che la sua televisione è sintonizzata su Cbeebies “il canale che in Gran Bretagna corrisponde più o meno a Rai YoYo, con cartoni no stop fino al tardo pomeriggio, intervallati da storie, giochi, canzoni e molto altro…”

Alcuni cartoni sono già arrivati da noi, come il Fireman Sam, Curious George, Everything’s Rosie, poi ci sono anche dei “piccoli giochi tipo giochi senza frontiere“, con dei concorrenti bambini che travestiti da pirati devono raggiungere il tesoro…

Poi volete mettere conoscere la gioia di conoscere in anticipo i cartoni che ancora non sono arrivati in Italia?

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *