Kidscience: a tu per tu con la scienza

Da grande farò…lo scienziato! Vi capita di avere bambini già lanciatissimi sul proprio futuro? Esperti di esprimenti e patiti di provette e alambicchi? Ci pensa il Museo delle Scienze Naturali di Bolzano con vove appuntamenti che, da fine ottobre alle prime due settimane di novembre, faranno capire al pubblico di giovanissimi di età compresa tra i 7 e i 13 anni come lavorano gli scienziati, quali sono le ultime scoperte e permetteranno loro di cimentarsi in esperimenti o di approfondire accattivanti temi della ricerca. Tutto questo altro non è che la rassegna “Kidscience”, ovvero cinque conferenze interattive e quattro laboratori, proposti con l’obiettivo di coinvolgere bambini e ragazzi nell’apprendimento delle scienze facendoli dialogare con esperte ed esperti in vari campi scientifici. Il punto di forza sarà il loro formato: molto diverso da quello classico “frontale”, incentrato piuttosto su una partecipazione attiva.

1002wwwabreach1441877871

  1. Si parte il 29 ottobre con un workshop in tedesco sulle balene. Sotto la guida di Annika Winter, pedagogista esperta di temi ambientali dell’associazione no profit “Whale and Dolphin Conservation”, bambini e bambine impareranno giocando tanti segreti di questi straordinari animali: per esempio, come funzionano i fanoni o come le balene comunicano tra loro.
  2. Saranno invece i minerali i protagonisti del secondo dei laboratori, in programma il 2 novembre in lingua italiana e tedesca con il team di geologi del museo.
  3. Il 4 novembre invece il regno dei funghi non avrà più segreti grazie al micologo Eberhard Steiner che introdurrà (in tedesco), con l’aiuto del microscopio e di esperimenti, il loro complesso regno, le loro specie e spiegherà la loro importanza per il bosco.
  4. Sotto la lente dell’ultimo workshop, quello dell’8 novembre, in italiano, saranno invece gli animali più strani dell’acquario: i coralli. Insieme a Massimo Morpurgo, curatore degli acquari del museo, i giovani partecipanti scopriranno come sono fatti i loro tentacoli, come mangiano e come riescono a urticarci.

Per partecipare ai workshop è obbligatoria l’iscrizione allo 0471 412964 (dal martedì al venerdì in orario 10-18) ed è previsto il pagamento di una quota di 5 euro. Il numero di posti è limitato.

istock_000044615446small

Nello stesse settimane dei workshop, ma in giorni diversi, si terranno le cinque conferenze, tutte gratuite e tutte in orario 15-16.30.

  1. 30 ottobre: “Le balene, i loro segreti e la loro tutela” spiegati da Annika Winter del WDC.
  2. 3 novembre: “Com’erano fatti i dinosauri? Che testimonianze fossili hanno lasciato in Italia?” Lo mostrerà nella seconda conferenza interattiva, in programma, il paleontologo Fabio Massimo Petti, collaboratore del MUSE di Trento e della Sapienza di Roma.
  3. 5 novembre: l’attenzione si concentrerà invece sul colorato mondo delle farfalle. Benjamin Wiesmair, entomologo dei Musei regionali tirolesi, farà conoscere a bambine e bambini tante curiosità, per esempio sull’udito e l’olfatto o sulle tecniche di volo di questi insetti.
  4. 6 novembre: nel suo laboratorio portatile, Gemma Musacchio dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia simulerà invece, per la gioia dei partecipanti, eruzioni vulcaniche con tanto di lava, cenere e lapilli.
  5. 12 novembre: con uno speciale incontro con Massimo e Francesco Morpurgo che spiegheranno come allestire e mantenere un piccolo acquario domestico.

Il programma dettagliato della rassegna KidScience è disponibile anche sul sito web del museo www.museonatura.it.

Info: Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, via Bottai 1, Bolzano, tel. 0471 412964

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *