La mitica mousse: due ingredienti, zero latte.

A dirlo sembra una cosa da masterchef: mousse au chocolate,  che ti scatta subito l’istinto di lasciar perdere e darti al buon vecchio budino in busta, ma in realtà Antonella Iannone ci spiega che questo dolce dall’appeal tutto francese non solo è semplice da fare, ma anche a costo contenuto e con risparmio di ingredienti. Attenzione però: solo uova freschissime (perché non vanno cotte) e assolutamente da evitare se siete in preda a una crisi da dieta del giorno dopo.

La cosa super positiva per i pantofolai come  me è che quasi quasi oggi potete fare a meno di fare la spesa, se siete fortunati, e farci pure un super figurone in chiusura di pranzo o cena, perché per preparare 4 bicchierini di mousse vi servono solo: 200 g cioccolato fondente al 70% e 3 uova a temperatura ambiente. Se li avete non dovete nemmeno togliervi le ciabatte!
Ecco cosa dovete fare per preparare la mousse: spezzettate il cioccolato e scioglietelo a bagnomaria a fuoco basso (calcolate che ci vorranno circa 8 minuti), nel frattempo dividete i tuorli dagli albumi, montate a neve quest’ultimi con le fruste elettriche e con una forchetta sbattete i tuorli. Dopodiché togliete il cioccolato, ormai sciolto, dal bagnomaria e versate i tuorli mescolandoli con una spatola dal basso verso l’alto.

ajaxmail-26

Non spaventatevi se l’impasto inizierà ad indurirsi e continuate ad amalgamare bene, un po’ per volta unire al composto l’albume montato, incorporando sempre dal basso verso l’alto. Ci siamo quasi perché ora basta versare la mousse nei bicchierini, se vi va anche utilizzando una sacca da pasticcere (Timothy me ne ha fatta comprare una proprio qualche giorno fa perché questa cosa della sacca lo intrigava parecchio…ora sappiamo per cosa usarla).ajaxmail-28

In ultimo dovete far raffreddare e conservare in frigo e prepararvi psicologicamente a godere della bontà del cioccolato in questa versione classica ma mai scontata. Noi tenteremo di riprodurre quella di Antonella Iannone che ci consiglia di accompagnarla con la classica panna montata ma anche in modo più originale con i pistacchi o con le nocciole tostate! Slurp!

child-eating-chocolate-large

Trovate ricette come queste ben spiegate e illustrate anche nel blog di Antonella www.incucinapuoi.it , ma se volete davvero imparare da lei non vi resta che iscrivervi a uno dei suoi corsi di cucina di Arco o Lavis e attenzione…io mi sono già iscritta a uno dei prossimi.. non vi svelo quale, ma sappiate che rischiate di trovarmi ai fornelli intenta a “pasticciare”.

Aiuto! 😉

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *