La pietra filosofale, la ciuiga e le terme: una giornata perfetta!

Solo se saprai rispondere a questa domanda potrai continuare a leggere questo post (e non barare 😉 ):“Come si chiama il Preside della scuola di magia di Hogwarts?”…se lo sai allora sei dei nostri! Se non lo sai è il caso di leggere qualche libro di Harry Potter, che dici? Oggi era l’occasione perfetta! Io e la mia piccola amica Nicole infatti, stamattina ci siamo godute una super lettura animata di quelle che trovi solo al festival Comano Junior d’Autore: c’era Lorenza, un’attrice/lettrice che ci ha trasportati nel magico mondo del maghetto più famoso del pianeta leggendo e coinvolgendoci in tanti bei giochi. DSC_4201Abbiamo gareggiato come le quattro case della scuola (Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso, Corvonero.. se siete tra quelli che non sapevano chi è il preside 😛) rispondendo ad un avvincente quiz che ha messo alla prova tutti i ragazzini presenti e, vi svelo un segreto, anche il papà che avevo seduto a fianco, il quale a un certo punto ha persino estratto il palmare alla ricerca delle risposte…ahi ahi! E poi abbiamo assaggiato ingredienti un po’ schifosetti: sangue di pipistrello, pipì di lucertola e altre prelibatezze simili! DSC_4238E alla fine sapete cosa ci ha regalato la bravissima Lorenza inviata speciale delle Edizioni Salani? Niente poco di meno che… la famosa pietra filosofale di Harry Potter! Cioè, non proprio una pietra grande… una pietra piccola, un pezzettino diciamo.. forse nemmeno filosofale, ma comunque a noi è sembrato un gran bel souvenir di questa mattinata! Gli eventi dell’APT delle Terme di Comano sono sempre molto riusciti e oggi pomeriggio ci sarebbe stata persino l’illustratrice dell’edizione italiana di Harry Potter e il programma è ancora ricchissimo (lo trovate tutto QUI, super festa finale di domenica 21, con full immersion nel Fantabosco, compresa)! E non sto neanche ad aggiungere che la location di questo festival culturale ci piace davvero molto, con tutto il parco intorno che non manchiamo mai di visitare e di gustare appena ne abbiamo occasione (lo avevamo descritto per voi QUI). DSC_4244Quindi post lettura abbiamo fatto una passeggiatina nel parco e al primo brontolio del pancino di Nicole (e anche del mio in verità) abbiamo pensato di andare nei paraggi a mangiare qualcosa di buono e siamo arrivate al Maso Marocc. Un bell’agritur situato poco dopo i nostri amici della fattoria didattica En Galavra leggete QUI), in cima a una stradina che ci ha portato in mezzo al verde dei campi e dei meleti. Davvero un bel posto, con una bellissima terrazza panoramica che permette di gustarsi tutto il Lomaso dall’alto, magari mangiando, come abbiamo fatto io e la mia piccola accompagnatrice, prelibatezze homemade: spatzli tricolori alla ciuiga del Banale (follia non assaggiarla se siete da queste parti) e pennette panna e speck. Super buono e al prezzo giusto!DSC_4261 L’agritur ha anche qualche animaletto da vedere: l”oco” Sansone, galline, papere, asini ma soprattutto l’attrazione numero uno: Giorgio! Se non sapete chi è dovete assolutamente andarlo a conoscere: un bellissimo pappagallo verde che…sa parlare! Il suo “CIAO!” è inequivocabile e divertentissimo, Nicole ne è rimasta affascinata, un bel punto di forza per questo luogo già affascinante. DSC_4286 Dire che le gite a Comano Terme ci regalano sempre grande soddisfazioni è poco e allora: evviva le terme, lo staff e tutte le cose belle da vedere e gustare nei dintorni.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *