Le 3 frasi più ripetute dai bambini nel 2015

 

Invece di infarcirvi e smielarvi con una serie di buoni propositi per l’anno nuovo (tra cui si può trovare sicuramente il “resistere alla tentazione di darsi alla macchia abbandonando la famiglia al proprio destino“), o fare un resoconto dettagliato dell’anno che sta per scadere, ho pensato di concludere il 2015 con LA CLASSIFICA DELLE FRASI PIU’ RIPETUTE DAI FIGLI.

E’ la mia classifica, vi auguro di non rispecchiarvi, anche se temo che sia comune in tutte le famiglie.

  1. Mamma vieni! “Mamma vieni!” può essere ripetuto in varie occasioni e con diversi timbri di voce: dal petulante al terrorizzato. Se una mamma sviluppa immediatamente un filtro che le permette di captare solo il 5% dei “Mamma vieni” petulanti (sopravvivenza della specie), ci mette un po’ di più a metabilizzare che nel 99% dei casi il “Mamma vieni” terrorizzato non significa nulla di grave. Alla peggio si tratta di una crostatina che ha avuto l’ardire di rompersi mentre tuo figlio la schiaffava sul muro.
    Se sei in bagno o sotto la doccia non importa. Se tuo figlio ha decido che devi andare subito da lui, non avrà pace finché non sarai accorsa.
  2. Mamma dov’è? Qui si passa dal filosofico “Dov’è Dio?” solitamente chiesto mentre stai abbottonando la giacca a tutti prima di correre alla materna prima che si chiudano i cancelli, al “Dov’è il mio giocattolo“; magari quello che non guardava da 2 anni e che hai deciso proprio una settimana prima di donare ai bambini più poveri.
    Samuel una volta non ha avuto pace finché non sono andata con lui a cercare il suo letto, che, per inciso, era esattamente al suo posto nella sua cameretta di 12 metri quadrati.
  3. Nel caso siano presenti fratelli “Mamma, non mi fa giocare con…“. Quello con cui giocano i fratelli è sempre più bello. Sia che si tratti un unicorno alato vero con la coda multicolore, o un raviolo ammuffito raccolto da dietro al frigo, residuo bellico dell’ultimo pranzo con i parenti in casa.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *