Montessori: per andare oltre

La Fondazione Montessori promuove, con la collaborazione della Cooperativa Città Futura e  Edizioni Erickson Trento, un importante convegno internazionale che avrà luogo a Trento il 28 e 29 settembre prossimi presso la sala congressi della Federazione Trentina della Cooperazione di via Segantini, 10, dal titolo “L’utopia montessoriana. Pace, diritti, libertà, ambiente”.

Il congresso sarà aperto anche ai non addetti ai lavori, quindi a tutti gli interessati e anche ai genitori (scopri modalità di iscrizione e dettagli logistici cliccando QUI)Lo scopo del congresso non è tanto quello di esplorare il metodo montessoriano, ma la filosofia montessoriana, come detto dal Direttore scientifico del convegno Massimo Baldacci: “l’utopia montessoriana è vasta, e la sua ispirazione umanistica è profonda: dai diritti del bambino si allarga alla pace, all’ambiente, all’emancipazione femminile, fino all’edificazione di un “Mondo nuovo”. Sarebbe un grave errore separare nel pensiero montessoriano la dimensione scientifica da quella utopica.”

Una sorta di esplorazione del metodo educativo di Maria Montessori, visto in spettro più ampio, in modo che la sua visione possa nuovamente “aiutare nel difficile cammino dell’educazione” (cit. Battista Quinto Borghi, Presidente della Fondazione Montessori Italia) i soggetti preposti a tale difficile compito.

Non solo la Fondazione Montessori al timone di questo importante evento dunque, ma anche la Cooperativa Città Futura che nel 2018 festeggia il venticinquesimo anniversario della sua costituzione. Venticinque anni in cui la riflessione su come migliorare costantemente le pratiche educative non ha mai abbandonato gli operatori che lavorano al suo interno. “Maria Montessori è stata una figura importante che ha esercitato influenze significative sul nido. È stata importante come studiosa e come ricercatrice, ma anche come donna coraggiosa che ha affrontato i problemi dell’infanzia non solo in termini pedagogici ma sociali e politici, sfidando i pregiudizi del suo tempo” alla luce di questa convinzione, dichiarata proprio da Sandra Dodi
Presidente di Città Futura.

FF9WAB MARIA MONTESSORI /n(1870-1952). Italian educator and physician.

Ecco il programma delle due giornate:

Venerdì 28 settembre 2018
Prima giornata di studio: relazioni, comunicazioni, tavole rotonde

8.00-9.00 Ricevimento degli iscritti al convegno

9.00-9.45 “Presentazione” di Sandra Dodi, presidente della Cooperativa Città Futura – Trento  Saluti delle autorità

9.45-10.00 “Introduzione”
Battista Quinto Borghi, presidente della Fondazione Montessori Italia ”

10.00-12.00 “Relazioni”
Presiede Isabella Loiodice, Università di Foggia, vice presidente della Siped – Società Italiana di Pedagogia
Maria Montessori fra scienza e utopia – Massimo Baldacci, Università di Urbino
Maria Montessori: il valore dell’educazione per migliorare la qualità della vita – Miguel Zabalza, Università di Santiago de Compostela (Spagna)

12.00-13.00 “Comunicazioni”
Presiede Umberto Margiotta, Università di Venezia, presidente Siref – Società Italiana di Ricerca Educativa e Formativa
Lois Ferradas Blanco e Pablo Franco, Università di Santiago de Compostela (Spagna)
Berta Martini, Università di Urbino
Maria Chiara Michelini, Università di Urbino
Teodora Pezzano, Università della Calabria

13.00-14.00 Pausa pranzo (buffet)

14.00-16.30 “Tavola rotonda: le utopie montessoriane”
Presiede Pietro Lucisano, Università La Sapienza di Roma, presidente Sird – Società Italiana di Ricerca Didattica
L’ecologia e il piano cosmico – Franca Pinto Minerva, professore ordinario emerito
Il femminismo e Maria Montessori – Simonetta Ulivieri, Università di Firenze
Maria Montessori e la pace – Furio Pesci, Università La Sapienza di Roma
I diritti dell’infanzia – Massimiliano Fiorucci, Università di Roma Tre
Il segreto dell’infanzia – Maria Grazia Riva, Università di Milano Bicocca

16.30-17.00 Pausa caffè

17.00-18.15 “Comunicazioni”
Presiede Liliana Dozza, Università di Bolzano
Intervengono:
– Martine Gilsoul, coordinatrice del nido d’infanzia aziendale Panisperna, Banca d’Italia, direttrice della rivista MoMo (Momenti Montessoriani)
– Silvia Fioretti, Università di Urbino
– Andrea Lupi, segretario della Fondazione Montessori Italia
– Maria Zabalza, Università di Vigo, Campus di Ourense (Spagna)

18.15-18.30 “Conclusioni”
Battista Quinto Borghi, presidente della Fondazione Montessori Italia

C4189F Montessori, Maria, 31.8.1870 – 6.5.1952, Italian physician, educator, portrait, as old woman, philosopher, Italy, 19th / 20th ce

Sabato 29 settembre 2018: seconda giornata di studio e laboratori

9.00-10.30 Coordina Sonia Coluccelli, Fondazione Montessori Italia
La pace nella poesia italiana rivolta ai bambini – Bruno Tognolini, scrittore per i bambini e i loro grandi
Le lezioni pace nella poesia, nelle fiabe, nella natura – Laura Marchetti, Università di Foggia

10.30-11.00 Trasferimenti presso le diverse sedi (verranno comunicate durante il convegno) in cui si tengono i laboratori

11.00-13.00
Laboratorio 1
Educazione cosmica – Le manifestazioni della vita, un percorso di apprendimento scientifico dal nido alla scuola dell’infanzia – coordina Rossella Trombacco

Laboratorio 2
Musica – Montessori e la competenza musicale, coordina Pietro Diambrini

Laboratorio 3
Linguaggio – Raccontare e raccontarsi. La scatola azzurra e il kamishibai nella Casa dei Bambini: esperienze e costruzioni di materiali – coordinano Paola Ceglia e Elisa Loprete

Laboratorio 4
Il gioco – La costruzione del simbolo: scenari di gioco simbolico al nido e alla scuola dell’infanzia montessoriana, coordina Andrea Lupi

Laboratorio 5
Vita pratica – L’amore per l’ambiente e la cura dell’Universo: il bambino tra Natura e Supernatura – coordinano Martine Gisoul e Giovanna Gelsomino

Laboratorio 6
Il gioco – Scenari di gioco costruttivo al nido e alla scuola dell’infanzia montessoriana – coordina Roberta Raco

Laboratorio 7
Educazione cosmica – Outdoor Montessori: un percorso dalla tradizione montessoriana all’educazione all’aria aperta – coordinano Manuela Maruca e Barbara Sassano

13.00-14.00 Pausa pranzo (buffet)

14.00-16.00

16.00-17.00 Continuazione dei laboratori

Trasferimento presso la Sala Congressi della Federazione Trentina della Cooperazione

17.00 Proiezione del film di Claudia Cipriani “L’estate che verrà. Storie di un’altra scuola possibile” –  è il ritratto di alcune scuole pubbliche molto diverse da quelle tradizionali e che stanno portando avanti una rivoluzione, necessaria ma ancora sconosciuta. È il racconto di un anno intero trascorso in tre scuole, di tre gradi diversi d’istruzione e di tre luoghi diversi del Paese. Il film inizia in autunno in una scuola elementare “Senza zaino” di Milano, prosegue in inverno in una scuola media emiliana e termina in primavera a Salerno, in un istituto superiore di agraria. Nel film si vede come, tra molte difficoltà e una cronica mancanza di fondi, insegnanti, studenti e genitori portano avanti scelte coraggiose, controcorrente, e realizzano una scuola alternativa a quella più tradizionale.”

Le iscrizioni sono ONLINE su www.fondazionemontessori.it  e danno la possibilità di optare per diverse soluzione (a partire da € 40). Per ulteriori dettagli:segreteria.convegno@fondazionemontessori.it

L’evento gode del patrocinio di: Azienda Speciale Servizi Infanzia e Famiglia “Asif Chimelli”, Pergine, Comune di Trento, Federazione Trentina della Cooperazione, Reladei (Instituto latino-americano de Educación Infantil, España), Libera Università di Bolzano, Orsa Kcs, Gruppo Cooperativo paritetico, Bergamo, Provincia Autonoma di Trento, Siped (Società Italiana di Pedagogia), Universidad de Santiago de Compostela (España), Università degli studi di Urbino “Carlo Bo”, Università La Sapienza, Roma , ZeroseiUp Bergamo