Pronti per un bel carico di omega 3? Vanno bene i dolci, i primi e le cose golose, ma ogni tanto ci piace darvi qualche dritta anche su cibi che regalano un pieno di salute! Ecco allora sua maestà il salmone all’appello per questa ricetta gratinata che piacerà a tutti! Antonella Iannone, autrice di questa ricetta, consiglia di prendere un bel pezzo di filetto di salmone, non il trancio, perché quest’ultimo ha l’osso in mezzo. Per renderlo ancor più buono, ecco il “graten”, che solitamente si fa con il pane grattugiato, fatto però questa volta con i taralli, che possono essere sostituiti anche con dei grissini. Curioso no? L’idea è di frullarli con olive e pomodorini secchi e avere una gratinatura squisita bell’e pronta.

Ecco cosa dovete avere:

1 filetto di salmone (circa 300 g)
150 g taralli
4 cucchiai olive denocciolate
4 pomodorini secchi
1 rametto timo
olio extra vergine d’oliva

salmone-gratinato

Procediamo! Accendere il forno a 200°. Lavare e tamponare con carta da cucina il filetto di salmone. In un frullatore versare i taralli, le olive, i pomodorini, il timo ed un filo di olio. Frullare. Disporre il filetto su una teglia precedentemente foderata con carta forno. Spalmare un filo d’olio sul salmone e ricoprire con il graten di taralli. Infornare e cuocere per circa 20 minuti.