Le polpette sono subdole e sanno essere furbette, comunque: la loro semplicità è solo apparenza. Antonella Iannone ha però una ricetta sempre infallibile da consigliarci e oggi ne rimarrete entusiasti: ecco le polpette dal cuore morbido di scamorza, che già a nominarle ti entra nelle narici un fragrante profumino di cose buone. E queste sono polpette speciali per tre motivi:
1) sono cotte al forno (niente puzza di fritto…olè!)
2) al posto del pane grattuggiato un tocco di “Trentino”: la farina gialla (di Storo se volete qualcosa di top)
3) ci sono anche i pinoli dentro

ajaxmail-42

Carta e penna per scrivere la lista:

  • 500 g macinato misto scelto
  • 30 g pecorino romano grattugiato
  • 1 francesino ma va bene anche una “spaccata” (pane comune insomma)
  • 2 uova
  • 1 rametto di prezzemolo
  • sale e pepe
  • farina di mais (di Storo se potete)
  • 100 g scamorza

Prima cosa accendete il forno a 200°. Poi via ai lavori: tagliare a dadini la scamorza e tritare il prezzemolo. Ammollare il pane in una ciotola con dentro acqua e in un’altra ciotola versare il macinato, il pane ammollato e strizzato dall’acqua in eccesso, il prezzemolo, il pecorino ed un pizzico di sale e pepe. Amalgamare tutti gli ingredienti e formare le polpette, questo lo potete concedere ai vostri piccoli: fare palline di ciccia è un lavoro che piace sempre. In ognuna delle palline ricordate di mettere un pezzettino di scamorza (che è il segreto del “cuore morbido”). Quando le palline sono pronte passatele una per una nella farina di mais e infornate. Cuocete per 20 minuti, poi a fine cottura impostare la funzione “grill” e cuocete ancora un paio di minuti.

Devo aggiungere altro? Se guardo le foto mi viene l’acquolina, se leggo mi viene voglia di mettere le mani in pasta. Direi che l’obiettivo è stato raggiunto: attenzione perché mi sembra già che…piovano polpette! 😛

hungry_child-orizzontale