Rifugio Erterle: un posto assolutamente da visitare

Nuova gestione a partire da giugno 2017 per informazioni e prenotazioni: 346 230 4405 – rifugioerterle@gmail.com

E’ da un po’ di tempo che vi voglio raccontare di questo posto, il Rifugio Erterle (località Cinquevalli, 1426 metri di altitudine, una decina di chilometri da Roncegno) perché è un luogo che merita davvero:

  • é un “rifugio sociale”, nel senso che coinvolge nell’attività lavorativa persone con diversi tipi di fragilità. Una preziosa occasione che permette a chi ha avuto delle difficoltà di interagire in un contesto rilassante e immerso nella natura
  • Isabella e Piero, anima del progetto, mettono passione in tutto quello che fanno. E questo si respira in ogni centimetro. C’è una funzione sociale anche nella gestione: qui non si trovano patatine, caramelle, cioccolata (solo quadrati monoporzione del commercio equo & solidale). Isabella spiega che è importante educare i bambini al cibo e io aggiungo: in un posto così bello, dove tutto parla di cose genuine ed autentiche, è una bella occasione per evitare cibi “spazzatura”. Che vanno anche bene ogni tanto, ma qui anche no.
  • Isabella e Piero non sono dei ristoratori professionisti, ma le recensioni su Trip Advisor sono tutte positive. Noi ci siamo fermati a merenda per mangiare una fetta di torta ed era molto buona!
  • i prezzi sono assolutamente giusti: il menù bimbi prevede pasta con pomodoro o ragù a tre euro, oppure wustel alla nordica con pisellini a 4 euro. Per gli adulti taglieri di affettati o formaggi a 12 euro, con prodotti scelti accuratamente e possibilmente del posto. Tra le proposte canederli a 8 euro, goulasch con polenta a 8, 50 euro, formaggio fuso con polenta a 6,50 euro, piatto unico (goulasch, polenta, formaggio, crauti) a 12 euro, dolci a 3,50 euro
  • sul menù è scritto “siamo a disposizione per concordare soluzioni alternative per chi è soggetto ad allergie o intolleranze alimentari e – molto importante – il rifugio aderisce al progetto AIC Associazione italiana celiachia “Alimentazione fuori casa senza glutine” e offre piatti anche per vegani e vegetariani

img_8582

Nei dintorni si possono fare diverse escursioni e passeggiate: le trovate QUI.

Molto carina l’attività di educazione ambientale “Il Bosco si addormenta”, domenica 16 ottobre (ore 14.30) rivolta a bambini dai 6 ai 10 anni. Laboratori , giochi e racconti in un bosco che si prepara all’inverno. Partecipazione gratuita, ma su iscrizione. Si raccomandano calzature adeguate. Durata: 3 ore circa. In caso di maltempo l’attività verrà annullata. Gli adulti possono passeggiare nei dintorni o rilassarsi in rifugio.

Come si arriva in auto: dalla chiesa del paese di Roncegno percorrete la strada Panoramica Valsugana in direzione “Passo Manghen” per 2 chilometri. Arrivati in località Montebello svoltate a sinistra e proseguite per 8 chilometri.

Aperto tutto l’anno. Cucina aperta a pranzo e a cena a partire dalle 18, perché, come dice Isabella, “in montagna si mangia presto”. Ascoltatemi: andateci a curiosare!

1 CommentoLascia un commento

  • Posto fantastico,cibo ottimo,pulizia cortesia buon prezzo.
    Lo consiglio a tutti.
    Sul sito del Trentino c’è scritto che chiude il 1 novembre,non è vero,hanno cambiato gestione ed è aperto tutto l’anno.il bagno è attrezzato con fasciatoio.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *