Ieri siamo stati a Pomaria! Immersi negli alberi di mele, nel bellissimo centro storico di Casez, un bel borgo con il suo tipico castello che Il Trentino dei bambini è andato a visitare altre volte: dopo la gita in kayak nel lago di S.Giustina, o nel Parco fluviale Novella, oppure nel bellissimo Sunny Ranch. Insomma, la Val di Non non ci ha mai deluso, e così è stato anche questa volta. La manifestazione ha dato modo ai nostri piccoli di cimentarsi nella vita del fattore, con prova di mini trattore su strada, test di trattore d’epoca e manovalanza con riordino della paglia. Tra i vari laboratori proposti nella splendida cornice dello Small Apple Village, con le fattorie didattiche abbiamo realizzato una cannuccia decorata con una piccola mucca, abbellita con semini, pasta e farina di mais, e una faccia di mela, con stuzzicadenti e verdurine tagliate a pezzetti. Era inoltre possibile mettersi alla prova nella costruzione di una piccola cassetta, che poteva poi essere riempita di mele nel frutteto…una proposta davvero carina!
Non sono mancati i laboratori culinari per apprendisti pasticceri e per tutti i golosi che avessero voglia di mettersi in gioco con “Le mani in pasta” per scoprire ingredienti e stratagemmi per preparare un tipico strudel trentino. “Le coccole di mammina” hanno portato alla scoperta del mondo delle confetture, mentre “Peccato di mela” ha mostrato come preparare un bellissimo cup cake alla mela e “Cioccomelando” un centro tavola autunnale e prodotti trasformati, facendo vedere le varie lavorazioni del frutto tipico della vallata, che si trasforma in succo, in persecche e in sidro.
Entusiasmante l’incontro con la gigantesca Melinda e interessante osservazione della filatura e della tessitura su telaio, e ancora della lavorazione della lana cardata che viene infeltrita per creare splendidi quadretti di feltro. Tantissimi prodotti da degustare e da acquistare, molte le leccornie a base di mela:  dal classico strudel, alle mitiche frittelle di mele, per concludere con i più innovativi e appetitosi cup cake di mela e ancora i mitici Kaiserschmarren di mele e uvetta, servito con confettura di mirtillo rosso, ma le tentazioni non finivano certo qui. Salumi, miele e prodotti tipici del territorio tra cui il Grana Trentino, che così scolpito, non l’avevamo mai visto. Un pomeriggio ricco ed una festa degna della regina della Valle di Non, la mitica mela, che dall’Ottocento regna sovrana in questa zona e accoglie con i suoi alberi, i suoi splendidi fiori ed i suoi mitici frutti trentini e turisti.

Chiara 

Voi ci siete stati ieri? E cosa vi è piaciuto di più?