Torta di mele light

In attesa che sabato 22 ottobre a Lavis ci sia il corso di cucina junior a tema Halloween organizzato da Antonella Iannone, dove verranno realizzate spaventose ricettine tipo i “biscotti mummie” o i “ragni di sfoglia” o ancora il pane a forma di zucca e il famoso apple pie americano, la regina del blog incucinapuoi.it ci regala una ricettina perfetta per queste giornate in cui molti noi già vanno all’attacco delle castagne. L’autunno sarà anche meraviglioso, pieno di sapori buoni e profumi eccelsi, ma…attenti alla pancetta! Quindi grazie ad Antonella che ha pensato a come soddisfare la gola senza esagerare nelle calorie: niente burro o uova per questa super torta di mele. Com’è possibile? Semplice: l’impasto è fatto con l’acqua tiepida. Geniale. La cosa importante, ci raccomanda Antonella, è che l’acqua abbia una temperatura tra i 18°-20°mele-tagliate

Ecco cosa vi serve per uno stampo da 20-22 cm:

2 mele ed il succo di un limone
250 g acqua a temperatura ambiente
150 g zucchero di canna chiaro
125 g farina 00
100 g fecola di patate
50 g di olio di semi
1 bacca di vaniglia o altri aromi tipo buccia di limone o arancia
1 bustina di lievito

Preparazione a noi! Per prima cosa accendere il forno a 180° perché ci serve preriscaldato e poi, piano piano, sbucciare e tagliare a fettine le mele e condirle con il succo di limone. Sciogliere poi lo zucchero nell’acqua a temperatura ambiente, mescolare fino a che l’acqua diventa trasparente (o comunque fino a quando lo zucchero è perfettamente sciolto). Aggiungere l’olio ed i semi della bacca di vaniglia (oppure la buccia del limone o arancia) e continuare a mescolare. Setacciare la farina, la fecola di patate ed il lievito e versare tutto nel composto. Mescolare accuratamente. Versare metà impasto nello stampo precedentemente unto con olio di semi. Distribuire le mele e coprire con il restante impasto. Cuocere per 40 minuti. Prima di sfornare fare la prova stuzzichino.

Direi nessun dubbio su cosa preparare a merenda oggi vero?

Per chi volesse partecipare al corso di sabato prossimo ricordate che con la CARD gratuita del Trentino dei bambini conviene (sconto di 10 euro per la prenotazione di due corsi di cucina junior (per bambini dai 4 ai 12 anni compresi) nelle sedi di Lavis o Arco)!

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *