Trento città del Natale

Ci siamo… si avvicina il Natale e anche la nostra città si prepara organizzando un ricco programma di iniziative pensate per coinvolgere cittadini e turisti in questo magico periodo dell’anno tanto amato dai più piccoli, ma non solo. Un’atmosfera unica che ci farà tornare un po’ bambini. Dal 18 novembre fino al 6 gennaio vi aspetta “Trento, città del Natale”, che coinvolge vari luoghi, con nuovi allestimenti e iniziative che mettono in luce una città ricca non solo di storia e cultura, ma anche di tradizioni e di sapori. Accanto all’immancabile Mercatino di Natale di piazza Fiera e piazza Cesare Battisti, numerosi gli appuntamenti che accompagneranno i turisti lungo le vie più nascoste del centro storico della città alla riscoperta delle emozioni legate alla magia del Natale tipiche del nostro territorio.

Piazza Santa Maria Maggiore sarà la piazza dedicata ai bambini e alle loro famiglie, dove sarà possibile fare un viaggio fantastico all’interno della Magica Fabbrica del Natale, un luogo caldo e coperto, con un’ambientazione ricca di fascino e diversi laboratori creativi a tema, dove non mancherà Babbo Natale, con cui si potrà scattare una fotografia, e ci sarà la possibilità di acquistare un oggetto personalizzato con la propria foto.

La fabbrica, allestita da Flover e animata da Il Trentino dei bambini, sarà aperta da sabato 18 novembre fino al 24 dicembre, tutti i venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica, oltre ai festivi. Il costo d’ingresso, 5 euro per tutti sopra i due anni compiuti, comprende laboratori e sorprese magiche per i bambini. La piazza si animerà inoltre lungo tutto il periodo natalizio grazie agli appuntamenti musicali, culturali ed enogastronomici. Un lavoro di sinergia attivato anche in altri luoghi, come via Suffragio, via Roggia Grande e via Santa Croce, dove alcuni operatori economici in collaborazione con alcune associazioni culturali scenderanno in piazza per promuovere ed organizzare eventi natalizi, animando anche i luoghi più nascosti della città. A pochi passi da piazza Santa Maria Maggiore, piazza Duomo si vestirà a festa con il maestoso albero di Natale illuminato con magici giochi di luce, ai piedi del quale si potrà ammirare uno dei più famosi presepi del Trentino, con la sua capanna e le sue statue a grandezza naturale realizzato dai maestri artigiani di Tesero grazie alla collaborazione dell’Associazione Amici del presepio del paese della Val di Fiemme.
E per i più piccini, proprio da piazza Duomo ci sarà la possibilità di salire sul trenino di Natale che tutti i giorni accompagnerà i bambini e le loro famiglie alla scoperta delle più belle vie del centro storico illuminate a festa.

All’ingresso di palazzo Thun, in via Belenzani, troveranno spazio i piccoli alberi del concorso Natale CreatTivo: alberi, riciclo e solidarietà, realizzati con materiale di riciclo e ideati dai 250 bambini di dieci classi della città. I loro alberelli saranno accompagnati da una lettera di auguri alla città e ai suoi abitanti.

Chi deciderà di raggiungere Trento immergendosi subito nella magia nel Natale potrà utilizzare i comodi e caratteristici treni storici. Al loro arrivo saranno accolti dal presepe in legno realizzato dagli studenti del Centro di formazione professionale Enaip di Villazzano e dell’Istituto d’arte Alessandro Vittoria, allestito nel parco di piazza Dante, illuminata da un grande albero di Natale lungo il listone, per poi lasciarsi coinvolgere dalle allegre note delle bande cittadine che li accompagneranno verso il cuore della città.

Il calendario completo degli appuntamenti è disponibile sul sito del Comune e su www.trentocultura.it.

Sabato 23 dicembre alle 16 il sindaco porgerà gli auguri alla cittadinanza in piazza Duomo. Alle 16.30 un corteo composto dai figuranti di Villamontagna, dal Coro Pastori del Calisio e dal duo Aires giungerà in piazza proponendo un racconto della Natività alternato a canti natalizi e un suggestivo presepio vivente. Lo spettacolo, a cura de Gli Amici Luci di Pila in collaborazione con il Comitato S. Rocco di Tavernaro, verrà replicato alle 18.

 

2 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *