Sogniamo insieme il Natale a Terre d’Adige

É quasi Natale e in questo anno particolare il Comune di Terre d’Adige, con la collaborazione del Trentino dei bambini,  ha pensato di fare un regalo speciale alla sua comunità e di invitarla a continuare a sognare. Sapete cos’è un “acchiappasogni”? É quella sorta di scacciapensieri utilizzato dalle tribù indiane d’America, simbolo di protezione e portafortuna che, secondo la tradizione, ci aiuterebbe a trattenere i sogni e i pensieri positivi e ad intrappolare le energie meno favorevoli. L’idea è di far sentire uniti tutti, pur non potendo fisicamente ritrovarsi e festeggiare: questo grazie a un dono per i bambini e alla composizione di una grande opera collettiva che, in un secondo tempo, regalerà speranza e magia a chi durante le festività passerà per le piazze di Zambana e Nave S. Rocco.

Nelle due piazze di Nave San Rocco e Zambano l’artista Franz Avancini (autore di tante opere, tra cui diverse installazioni a Ledro Land Art e il famoso “Orso con la valigia” del Monte Bondone) realizzerà due grandi alberi, realizzati con materiale di recupero e non solo. Si tratterà di un inno alla vita, come da sempre e universalmente l’albero è considerato.

Nel frattempo tutti i bambini del comune (fino ai 12 anni) riceveranno a casa come un dono di Natale: un kit per costruire un personalissimo acchiappasogni. Questa parte del progetto sarò opera di un artigiana: Teodora Goodman, nota per il suo “Teatrino dell’albero parlante” e di tanti momenti speciali per i bambini. Dentro il sacchettino, che verrà recapitato a casa da parte dei ragazzi classe 2002, appena diciottenni e volontari residenti nel comune, i piccoli troveranno il materiale di base per costruire il loro dreamcatcher, e soprattutto scopriranno la magia di questo pensiero di Natale, ben riassunto dalla filastrocca composta da Teodora per l’occasione:

Da terre lontane, magiche e astratte,
dove le Stelle brillan distratte,
in Terre d’Adige, in ogni via,
giunge inattesa una grande magia
e va cercando col lumicino
le case in cui abita almeno un bambino!
Tra le tue mani è quindi arrivato
questo bel dono inaspettato:
filo di lana da intrecciare,
perline e ninnoli per abbellire
e fantasia secondo i bisogni,
ecco, ora è pronto il tuo acchiappasogni!
Tutti i passanti saranno sorpresi
vedendoli in aria, vedendoli appesi…
E Terre d’Adige sarà trasformata
in terra d’incanto, in terra fatata.

A partire da sabato 19 dicembre e una volta assemblato il proprio acchiappasogni che potrà essere impreziosito con tantissimi oggetti (foglie, piume, conchiglie, ricordi, perline ecc..) i bambini e le famiglie, in autonomia, potranno appenderli su una delle due strutture – albero fissate in piazza e dare così vita alla magia del Natale di Terre d’Adige. Grazie a luci e musica che impreziosiranno l’opera collettiva, chi passerà per la piazza ricorderà l’importanza dei sogni e ritroverà, anche in questo momento così particolare della nostra vita, un po’ di speranza. Queste le istruzioni video che Teodora Godmann ha preparato per i bambini:

Il motto di questo progetto, nato dalle idee di Silvia Conotter e Manuela Zennaro, è che: É Natale ogni volta che nel cuore di un bambino si accende la magia”. Un plauso al Comune per non aver dimenticato il concetto di collettività e unione anche in un momento come questo in cui non è possibile festeggiare e gioire nel modo tradizionale: reinventare un modo per fare comunità e mettere al centro la famiglia è sicuramente un ottimo punto di ripartenza.

Per i più social: scattate una foto dell’acchiappasogni del vostro bambino e postatelo su Facebook o Instagram taggando il Comune di Terre d’Adige e Il Trentino dei bambini: diffondiamo la magia! 😉

Nel frattempo le Pro Loco di Zambana e Nave si sono date un gran da fare per far sentire la loro presenza e riscaldare anche questo Natale 2020: a Zambana oltre ad aver allestito l’albero di Natale, come di consueto, si prepara il tradizionale Villaggio di Natale in piazza ed è attiva l’iniziativa “Le vie dei presepi”, il percorso di presepi allestiti dalle famiglie per le vie del paese.  Anche a Nave S. Rocco, dove l’abete di Natale troneggia in piazza, c’è movimento tra le famiglie grazie alla richiesta della Pro Loco appunto di addobbare il paese con i presepi che  verranno poi fotografati per creare una sorpresa di Natale!

0 Condivisioni