Drucker diceva: “Nella comunicazione la cosa più importante è ascoltare ciò che non viene detto” e il  Comune di Trento ha compreso che in questo momento storico così particolare, il valore dell’ascolto risulta inestimabile, soprattutto se sono i più piccoli e i più giovani ad avere molte cose da dire e da desiderare.

Si apre allora una nuova rubrica che sarà presente tutte le settimane sui canali social del Comune di Trento e delle Politiche Giovanili: un luogo virtuale al quale tutti i bambini e i ragazzi potranno accedere e diventare partecipi.

Ecco come fare (informazioni che dovete passare ai vostri figli, nipoti, amici) basta contattare l’Ufficio Politiche Giovanili, Trento Giovani attraverso i suoi canali social: facebook, instagram oppure attraverso whatsapp o telegram al numero dedicato 331 6131969 per rispondere alle “richieste” del comune che vuole, con il loro aiuto sconfiggere la zona rossa.

Tre le mosse:
1. mandare un disegno o una paginetta con i pensieri su questo periodo;
2. esprimere tre desideri da affidare al Comune;
3. registrare un audio in cui si legge e o si spiega tutto quanto scritto/disegnato

Trentogiovani e il Comune di Trento ascolteranno e pubblicheranno sulle loro pagine i vari pensieri e i vari desideri e li porteranno al sindaco Ianeselli e all’Assessora “dei giovani” . Naturalmente non poteva mancare l’hastag dedicato #stopandlisten