Parco di Melta, divertimento per tutti!

Il parco di Melta ha tutte le carte in regola per essere la meta ideale sia per un pomeriggio infrasettimanale che per una giornata in totale relax nel weekend. 11774475_10207062855871420_139942022_n

Non solo è gradissimo, e per questo adatto a soddisfare le esigenze di tutta la famiglia (compresi i fratelli maggiori che qui possono allenarsi alla sbarra o esercitarsi nel prato a fare… un po’ quello che vogliono! C’è spazio per tutti e non è difficile vedere giovani occupati in qualche gioco di squadra (calcio, pallavolo ma anche baseball o altro) o concentrati in un incontro di lotta libera.

20160612_112505

Chiamare “giardino pubblico” il parco di Melta è riduttivo, si tratta di un’area grandissima in cui è impossibile essere assaliti dalla noia.

Per noi “habitué” il parco di suddivide in diverse zone così denominate:

Parco dei sassolini:

20160612_112033

Con un grande gioco in metallo dall’aspetto post moderno e dall’utilizzo semisconosciuto. I bambini si divertono un sacco ad arrampicarsi, i genitori un po’ meno perché devono sorvegliare a vista (e spesso aiutare) i piccoli utilizzatori. Noi abbiamo raggiunto la pace adesso che Gaia e Samuel sono diventati abbastanza grandi da riuscire ad arrangiarsi.

20160612_112144

Qui si trova anche il bagno. La sera viene chiuso a chiave, gli orari di apertura sono a discrezione del custode.

L’area preferita dai bambini più piccoli è quella denominata “dei legnetti“.

20160612_112424

Con scivolo, altalena, casetta e tanti giochi in legno.

20160612_113256

Qui si trova anche la sbarra utilizzata (pacificamente) dagli adolescenti che si allenano in volteggi e capriole. I bambini ne sono affascinati e spesso cercano di imitarli. A me pare uno splendido esempio di convivenza tra i diversi utilizzatori del parco.

20160612_113131

A unite questi 2 parchi c’è una fontanella per i giochi d’acqua purtroppo (o per fortuna visto che i bambini giocando ne uscivano sempre fradici) è da un bel po’ di tempo che è rotta.

20160612_112405

Poi tocca al Parco in Alto, si trova sopra il parco dei legnetti, anche qui si trovano giochi in legno su cui arrampicarsi.

20160612_112839

Si affaccia direttamente sui campi da calcio in cui si allenano le squadre locali e dove si giocano le partite.

20160612_112549

E’ una delle parti meno utilizzate del parco. Un peccato, perché è molto carina. Accanto si trova anche la teleferica, purtroppo inutilizzabile da ormai qualche mese… aspettiamo con fiducia che venga sistemata.

Il grande prato con il ruscello. Qui si gioca a calcio, si fanno volare gli aquiloni, si corre…. è un grande spazio libero, senza alberi o altri ostacoli. Torrido in estate, ma perfetto la sera o nelle giornate meno calde per dare sfogo alla fantasia nel gioco libero. Questo spazio ha un altro importante punto a favore: lo sguardo corre libero, quindi i bambini possono allontanarsi (sperimentando così la libertà) rimanendo comunque sotto lo sguardo vigile di mamma e papà.

20160612_112127

Le collinette: i genitori le vedono come piccole nicchie in cui rifugiarsi alla ricerca di un po’ di tranquillità, i bambini le vedono come montagne da scalare e da cui scendere rotolando… e diciamo la verità, un pochino la tentazione viene anche a noi, ricordando quanto ci divertivamo quando eravamo bambini!

Incastonato tra le collinette si trova il campo da basket (libero) dove i bambini si possono divertire a far tiri a canestro. E’ un angolo frequentato soprattutto dai bambini più grandi.

20160612_113957

E finalmente di arriva al Parco nuovo. Il tanto reclamizzato “nuovo lotto”.

20160612_120248

Un’area grandissima, con panchine e tavoli (gettonatissima per i compleanni) che da dimora a 400 alberi. A differenza della parte “vecchia” più che al gioco quest’area è dedicata alla didattica e al relax, infatti al suo interno è possibile ammirare le diverse aree boschive che caratterizzano la nostra regione, dalle zone montane a quelle della pianura. Gli alberi per ora sono ancora piccoli, ma hanno tutto il tempo di crescere creando un vero e proprio polmone verde nel cuore della città.

11778032_10207062856951447_470646068_n

Qui i giochi sono in plastica, c’è lo scivolo (bisogna essere un po’ “esperti” per arrampicarsi),

20160612_114240

il grande cesto altalena, le casette e, dimostrando che che si sta sviluppando una sempre maggiore sensibilità sull’agomento, anche un’altalena per disabili, con allacciature di sicurezza.

Grande attrazione del parco è il laghetto che “prende in prestito” l’acqua deviata dagli scavi della gallerie di Martignano, per poi restituirla alla sua originale falda acquifera. Ufficialmente in non è balneabile, ma la sua riva che scende dolcemente è un invito per i bambini ad immergere almeno i piedini. E’ poco profondo (massimo un metro), ed è casa di tantissime paperelle che i bambini adorano viziare con bocconcini di pane e grissini sbriciolati.

20160612_122419

Tutto il parco è attraversato da una fitta pista ciclabile che lo rende non solo facilmente raggiungibile anche in bicicletta da ogni angolo della città, ma anche ideale per rilassanti passeggiate sia in carrozzina che con i pattini o il monopattino. Posso garantirlo: i bambini non si stuferanno mai di esplorare ogni suo angolo e galleria alla scoperta di un nuovo percorso…

Il bar/ristorante, che dovrebbe aprire a breve, ha una grande terrazza verde che sovrasta tutto il parco e regala una vista meravigliosa, l’ideale per i genitori che si vogliono rilassare mentre i bambini sono impegnati nei loro giochi.11780562_10207062853231354_961052617_n

La gelateria Peterle, che si trova proprio all’imbocco del parco in via 4 Novembre, regala dolci e gustose pause dai giochi. I bambini più grandi poi, non essendoci strade da attraversare per raggiungerla, possono sperimentare la libertà andando in autonomia a comprare un gelato. Gaia (9 anni) sta provando quest’anno questa nuova responsabilità… e cosa posso dire? Le piace un sacco!

E i cani? L’area a loro dedicata si trova a sud, accanto al parco dei legnetti. In ogni caso si possono trovare tantissimi sacchettini per la raccolta dei loro bisogni.

Il parco di Melta si trova nella frazione di Gardolo, poco distante dal centro commerciale Bren Center.

3 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *