Oggi vi portiamo nella splendida Val d’Anna, in Val Gardena, ad un chilometro circa da Ortisei. Una bella passeggiata, che percorre lungo un torrente questa valle verde ed incontaminata. Si parte dal parcheggio degli impianti Seceda, appena fuori dal paese (8 euro al giorno) e si imbocca la strada seguendo le indicazioni. Sul percorso incontrerete anche un grande parco giochi, perfetto per una sosta divertente. La strada sterrata è adatta anche ai passeggini (solo qualche salita è presente), anche se noi abbiamo incontrato molte mamme del posto che preferivano la strada asfaltata sul versante opposto, chiusa al transito dei veicoli eccetto quelli autorizzati (pochi, ma ce ne sono). Il bello di questa passeggiata, che dura una mezz’ora ed è lunga solo qualche chilometro, è il punto di arrivo: il ristorante Va d’Anna. Una distesa di prati disseminati di sdraio rosse (uso gratuito per i clienti) e una grandissima attenzione ai bambini. C’è infatti una zona giochi, bassa ed accessibile a tutti, proprio accanto ai tavoli dove si mangia (la vedete nella foto principale dell’articolo), mentre per i ragazzi più grandi nella zona sottostante c’è il ping pong, il biliardino e i tappeti elastici.

Accanto, il parco giochi e la zona relax accanto al torrente.

Nessun dettaglio è lasciato al caso: in mezzo al parto c’è una baita dove si possono cambiare ed allattare i neonati, ma anche scaldare loro le pappe… fighissimo, no?

E poi, la cucina… piatti ottimi e curati, legati alla tradizione tipica: costine di maiale con patate saltate e cavolo cappuccio

Crostata di pesche con panna montata e kaiserschmarren, tipo omelette con marmellata di mirtilli

Prezzi nella media, grande cortesia, servizio rapido e puntuale, ma soprattutto un posto che invita al relax degli adulti mentre i bambini e i ragazzi si godono questo posto. Si può volere di più? Io vi consiglio proprio di andarci, Holger (qui sotto con me) vi aspetta fino al 5 di ottobre, poi riapre in inverno visto che lì passano le piste da sci e di nuovo in primavera, verso maggio. Telefono: 0471.798643. La sua famiglia gestisce questo ristorante fin dall’inizio, nel 1955, e suo papà prepara ancora personalmente – di notte – lo strudel… conosciuto ed apprezzato ovunque!