Con il nostro racconto vogliamo farvi scoprire come poter ammirare il lago di Ledro da una nuova prospettiva. Sappiamo bene che questo lago oltre che essere tra i più limpidi del Trentino è anche conosciuto dai bambini per il ritrovamento delle palafitte risalenti all’età del bronzo.Oggi vogliamo mostrarvi come un lago visto dall’alto diventa ancora più suggestivo. In poco meno di un’ora si arriva al bellissimo punto panoramico dove si trova la statua della Madonnina di Besta che domina il lago. Si lascia la macchina in prossimità del museo delle Palafitte. La partenza avviene al di là della strada principale seguendo per “via dei Colli”. Troverete dopo poco le indicazioni per la Madonnina di Besta. Il primo tratto è in salita su strada asfaltata ma poco trafficata, poi continua a salire in leggera salita. Dopo circa 20 minuti la strada di cemento lascia il posto ad una bella stradina circondata da prati e una grande stalla che ospita numere mucche.Seguendo le indicazioni in corrispondenza di una casetta di legno, troverete sulla facciata un cartello con la freccia che indica la Madonnina di Besta.A questo punto lasciamo la strada principale per prendere il sentiero sassoso nel bosco. Si stringe e diventa un po’ più ripido, tra gli alberi si intravede già la vista sulla valle di Ledro. Questo tratto di sentiero il suolo è tinto di viola, i fiori di Erica regalano un bel effetto. .

Ancora pochi passi e davanti a noi la Madonnina che domina il lago e una vista di grande effetto! Lo spazio sul punto panoramico non è grandissimo, ma è tutto messo in sicurezza con un cordino metallico. Se avete bambini piccoli teneteli sempre per mano.

Si rientra dalla stessa strada dell’andata. Per concludere il pomeriggio potreste fermarvi lungo lago: alla spiaggia di Besta. Potete riprende la macchina oppure continuate a piedi sulla strada principale per poche centinaia di metri, un grande prato e un parco giochi vi aspetta!

Altre passeggiate e punti d’interesse nei dintorni:

Escursioni in alta quota, ed esperienze per adulti: