Il Trentino dei Bambini

Malga Valmaggiore: fattoria a cielo aperto

Aperta fino al 30 settembre

Ormai abbiamo girato il Trentino in lungo e in largo, ma raramente abbiamo avuto l’occasione di entrare in contatto così profondamente con gli animali come ci è capitato alla Malga Valmaggiore qualche settimana fa. Innanzitutto i vitellini, che succhiavano le dita di Samuel cercando il latte della mamma. Fino a quel momento Samuel aveva brontolato un po’, come qualsiasi preadolescente che si rispetti dopo millemila giri in bici. Ma è bastato mettere piedi lassù, a quota 1600 metri, 7 chilometri sopra Predazzo, e tutta la stanchezza è passata. Prima abbiamo visto i lama, i cavalli e le mucche, poi è comparso un agnellino e i coniglietti, infine questo magico incontro nella stalla. Non smetteva più di ridere, andandosi a lavare le mani poi alla fontana

IMG_0369

La malga, che è anche un agritur ove si mangia, è posizionata in una verde vallata sul versante del Lagorai. Grandi tavole all’aperto permettono di apprezzare ancora di più la bellezza del posto. Quando ci siamo stati noi, poco dopo Ferragosto, c’era troppa gente per fermarci a mangiare, ma decisamente ci torneremo perché i piatti sembravano invitanti e anche le recensioni di Tripadvisor lo confermano.

IMG_9494

E poi c’è il mulino ad acqua, ancora perfettamente funzionante ed una deliziosa chiesetta attorniata dalle mucche al pascolo.

IMG_0370

Alla Malga Valmaggiore si arriva praticamente in macchina, anche se io consiglio di parcheggiare almeno al Ponte Valmaggiore e compiere l’ultimo tratto (circa un chilometro) a piedi, strada sterrata fattibile anche con i passeggini. Se volete allungare la passeggiata potete fermarvi quando vedete sulla destra il cartello del “Bosco che suona”, poco dopo l’inizio della strada sterrata. Per chi vuole c’è anche bella camminata, da fare prima o dopo: un paio d’ore, fattibile anche con il passeggino tre ruote, fino all’incantevole Lago di Cece. Ve lo racconto nei dettaglio nei prossimi giorni!

Simple Share Buttons