Il Teatro Portland, che non è solo una scuola, ci abitua sempre a bellissime rassegne per bambini (i popi) e ragazzi con le sue “storie di teatro per piccoli e piccolissimi spettatori” come le definiscono gli addetti ai lavori di questa frizzante realtà trentina. Anche per l’anno teatrale in corso il Portland apre le sue porte ai “popi” e lo fa organizzando una piccola rassegna di teatro dedicata interamente a loro.

Torna infatti il PoPoPo!… che eravamo abituati a vedere nelle sale del Portland, ma che da quest’anno si stabilisce nel magnifico parco “vicino di casa” del Portland, il parco del Doss Trento, il luogo perfetto per tornare insieme a ridere, emozionarci e stupirci grazie alla magia del Teatro!

La rassegna nasce con l’intento di costruire e valorizzare la creatività dei bambini all’interno della relazione genitore-figlio. Infatti al di là del rapporto intimo e familiare che si vive nel quotidiano, l’assistere assieme ad uno spettacolo teatrale può diventare per le famiglie un’occasione, in particolare per i genitori, per condividere una dimensione di gioco con i propri bambini.

Sul sito del Portland trovate tutte le info dettagliate, ma intanto guardate che programma: ogni sabato pomeriggio dal 25 settembre al 16 ottobre 2021 per quattro appuntamenti  pensati e immaginati per bimbe, bimbi, genitori, nonni e chiunque ami allenare la propria fantasia (e le proprie gambe!). Borraccia, merenda al sacco, un plaid … e il pomeriggio è servito: passeggiata e magia del teatro sul meraviglioso prato del Doss!

  • 25 settembre doppia replica: ore 15.00 e ore 16.30

Teatro a Dondolo

FANTASIE DI MARIONETTE

Spettacolo con marionette a filo animate a vista

Idea costruzione e animazione Michela Cannoletta

Regia Giovanni Paternoster

Consigliato per bambini 3+

C’era una volta un bosco magico abitato da personaggi fantastici e buffi animali: la Maga Calipso, danzatrice sensuale che prepara pozioni nei suoi pentoloni, lo Gnomo Pinolo, assonnato e pauroso, Adelante il pulcino che si avventura alla scoperta del mondo, Agostino spirito in cerca dell’anima gemella, Uga tartaruga dispettosa ed affamata. Uno spettacolo delicato e con poche parole, dove musica e movimento trasportano in un mondo poetico, con l’aiuto di un ingrediente fatato: la polvere di ali di farfalla.

  • 2 ottobre ore 16.30

Teatri Soffiati e Finisterrae Teatri

FAGIOLI

di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj

Consigliato per bambini 3+

Pasta e fagioli: un piatto antico, di cui si ignora con esattezza “luogo e data di nascita”, ma di cui ognuno custodisce la ricetta vera e originale. Un piatto povero, ma gustoso e nutriente che ha rifocillato e sostenuto innumerevoli generazioni. Così è per le fiabe, nate non si sa come, non si sa dove, costante alimento dell’immaginario di grandi e piccini.

Anche Eso e Fedo, due orfanelli già ospiti del pio ospizio di Marshalsea ed ora irrimediabilmente votati al vagabondaggio, sono cresciuti a fiabe e favole,  scoprendo in esse fondamentali insegnamenti per la vita. Raggiunta la maggior età, i due percorrono sicuri le vie del mondo arrangiandosi alla bell’e meglio e cercando di tirar su qualche soldo con il loro ricco repertorio di storie. E poco importa se alla morale delle favole si aggiungono altri insegnamenti raccolti strada facendo e se i racconti si condiscono con la fame che non dà loro tregua.

E così, manco a dirlo, può succedere che i fagioli del piatto si mescolino a quelli della fantasia, dando vita ad un racconto che, se non riempie proprio la pancia, di sicuro scalda i cuori.

Lo spettacolo è basato sulla celebre fiaba inglese “Jack e il fagiolo magico” tra continui, improvvisi e  spassosi cambi di ruolo, musiche, canti, piccole magie e clownerie.

  • 9 ottobre ore 16.30

Arteviva Teatro

PINOCCHIO

Testo, regia e scenografia Sabrina Simonetto

con Paolo Vicentini e Sabrina Simonetto

Musicista Paolo Bertolini

Consigliato per bambini 5+

Tutti conoscono la storia di Pinocchio, ma non tutti sanno quel che è realmente successo durante la notte quando Pinocchio si addormentò burattino e si risvegliò bambino.

Il mondo delle favole, con l’aiuto di un giudice, quella stessa notte riunì a testimoniare tutti i personaggi della nota favola in un processo, durante il quale ciascuno di loro ebbe l’occasione di accusare o difendere Pinocchio.

Ma solo alla fine del processo la giuria popolare (gli spettatori) dopo aver ascoltato le testimonianze, avrà il potere di decidere il futuro del burattino. Bambino o burattino?.…

  • 16 ottobre doppia replica: ore 15.00 e ore 16.30

Alberto De Bastiani

IL MULINO INCANTATO

Atto unico per burattini

Scritto da Peter Ivan Chelu e riadattato da Alberto De Bastiani

Burattini di James Davies

Scenografia di Margherita Oliva

Con Alberto e Leonardo De Bastiani

Consigliato per bambini 4+

Il protagonista, Gimmi burattino, deve macinare tre sacchi di grano al mulino, ma per farlo è costretto a scontrarsi contro il cattivo mago Astarotus Occhistorti, che proprio del mulino s’impadronì. Il mago ha dei servi potentissimi: dei fantasmi, un diavolo e un orco affamato; ma non solo, grazie al suo mantello magico, può trasformarsi in qualsiasi cosa o essere vivente. Fortunatamente tutti questi trucchi di magia non gli saranno utili: Kasper, con l’astuzia e con i suggerimenti dei bambini, saprà trovare una soluzione.

Tutti gli incontri saranno ad ingresso gratuito, con prenotazione richiesta da effettuare scrivendo al numero 339 1313989 (prenotazione valida solo se confermata per iscritto).

Il parco del Doss Trento è interdetto al traffico: ci potete raggiungere in bicicletta o a piedi. Non abbiamo previsto sedute, quindi vi invitiamo a portare con voi un plaid o un cuscinetto per stare più comodi.

In adempimento alle disposizioni di legge volte al contenimento della pandemia da Covid-19, l’accesso all’area dello spettacolo per i maggiori di 12 anni sarà consentito solo ai possessori di Green Pass in corso di validità.

All’ arrivo verranno fornite le informazioni utili per prendere posto in modo da garantire il rispetto delle norme sul distanziamento.