Il Trentino dei Bambini

La natura selvaggia di Malga Cere

Il 1 giugno 2017 la Malga riapre per l’estate! Questa realtà aderisce al nostro circuito CARD. Scaricatela gratuitamente QUI e scoprite i vantaggi.

Se amate i luoghi incontaminati e genuini, questo è il posto che fa per voi. Immersa nella bellezza incontaminata del Lagorai, ecco Malga Cere, gestita da qualche anno da Luigi e Giulia. Aperta tutti i giorni tutto l’anno (tranne alcune settimane a novembre/dicembre e aprile/maggio) si raggiunge solo a piedi (a parte in qualche occasione eccezionale): in un paio d’ore circa (400 metri di dislivello), su comoda strada forestale di 5 chilometri o con un sentiero nel bosco, più breve ma più ripido. Se avete bambini piccoli vi consigliamo la strada forestale che è praticabile anche dai meno esperti cammiantori. Posto fantastico da raggiungere con le ciaspole d’inverno, d’estate la malga diventa davvero a misura di bambino, con il pollaio, gli asinelli e tutto intorno al pascolo i cavalli e le mucche della vicina Malga Valpiana, che produce e vende ottimi formaggi e ricotta.

malga cere 7A Malga Cere, che offre un’ottima cucina (menù con piatti della tradizione ed alcuni davvero particolari, prezzi onesti), c’è anche una piccola biblioteca per bambini e nel fine settimana spesso vengono organizzate attività per famiglie. Per l’estate 2017 in programma tutti i sabati di luglio laboratori per bambini e le domeniche bellissime letture “sotto l’albero” (questi racconti sono adatti dai 3 anni in su, per tutti i bambini. Ingresso libero dalle 14.30 alle 15.30 circa. Prenotazione obbligatoria. A cura di Giulia ed Elena). La rassegna di laboratori e letture si chiama “Naturabilia – Alte Vette per piccole Stature!”: cinque laboratori che lavorano coi bambini sulla loro identità gioiosa e preziosa, il rapporto con lo spazio e come l’abitiamo, e i confini che stanno fra il bosco e le regole. I 4 laboratori che si ispirano alla lettura degli albi illustrati sono a cura di Elena Brunato, educatrice. Il laboratorio sui colori naturali è a cura di Federica Sgambaro, illustratrice di Storie Tintorie. I laboratori sono a prenotazione obbligatoria. Per chi prenota c’è la possibilità di salire a Malga Cere in auto (noi consigliamo sempre di percorrere il meraviglioso sentiero che dalla Val Calamento vi porta a Malga Cere). I laboratori costano 5 euro a bambino 
per i bambini che pranzeranno in Malga il laboratorio è gratis. Prenotazioni al 338814903

Ecco le date e il programma (sempre dalle 15.30 fino alle 16.30 o 17):

Sabato 1 luglio – “Il giardino di Matisse”
Se i pezzetti di carta diventassero le rondini che volano nel nostro cielo, i fiocchi dei regali fiori, e la carta d’argento le scintille del ruscello? Un laboratorio che attraverso la lettura di Il giardino di Matisse -Fatatrac edizioni- si propone di esplorare coi bambini la bellezza esuberante, colorata, accogliente della natura che ci accoglie in malga. Un collage di carta e felicità! Il laboratorio è a cura di Elena Brunato educatrice


Sabato 8 luglio – “L’uomo dei palloncini”
L’uomo dei palloncini, come l’amore, conosce ogni bambino, di ogni Paese e città, e sa dar valore a ogni caramella, a ogni mandorla dolce e ogni briciola di zucchero. Anche noi assieme costruiremo una scatola magica in cui metteremo quello che a noi pare importante: il fiore più bello, un sasso che fa l’occhiolino o un pezzettino di cielo blu. Ispirato alla tradizione delle wunderkammer, creeremo per ogni bimbo una piccola scatola-spazio dei desideri, che trasformeremo in dono leggero leggero come l’aria di montagna. Il laboratorio è a cura di Elena Brunato educatrice.

Sabato 15 luglio – “Case”
In estate gli uccellini volano felici dai nidi al cielo, gli animali si godono il sole e si abbracciano nelle loro tane sicure: e i bambini? Alcuni vivono in una casa col giardino e un cane, altri in un appartamento col terrazzo e un gatto, chi vive lontano dalla scuola, o vicino al campo sportivo. Un laboratorio che ci porta nelle case degli altri bambini, dall’igloo alla casa sotto il mare, per realizzare un collage collettivo di narrazioni e abitazioni. Un’esperienza giocosa che aiuti i piccoli a immaginare le storie e le strade percorse da bambini che vengono da lontano, la case che hanno lasciato e quelle che portano nel cuore: un invito alla multiculturalità, guidati dall’accoglienza di madre Natura. Il laboratorio è a cura di Elena Brunato educatrice

Sabato 22 luglio – “Storie tintorie”
Avete mai dipinto con le rape rosse e gli spinaci? A metà tra un laboratorio di scienze e uno di arte, divertiamoci a scoprire quanto colori si possono ricavare dalla Piante e dai Fiori che guardiamo, mangiamo, annusiamo e tocchiamo tutti i giorni!
il laboratorio è a cura di Federica Sgambaro, illustratrice

Sabato 29 luglio – “Di qui non si passa”
E se un giorno un generale baffuto mi dicesse che non posso più passare sulla via di casa, la strada per il gelataio o nel prato della malga? Una storia che ci aiuta a interrogarsi sui limiti naturali ed imposti, utili o antipatici, e a giocarli nello spazio. Se di qui non si passa, passerò da un’altra parte e ci troverò nuovi giochi!
Il laboratorio è a cura di Elena Brunato

malga cere 11

Nei dintorni del rifugio ci sono alcune facili passeggiate: se volete fermarvi per qualche giorno ed assaporare tutta la bellezza del luogo ricordate che la struttura dispone di una decina di posti letto.

 

Come si arriva a Malga Cere: da Borgo, in Valsugana, si prende la strada che va a Telve e poi in Val Calamento. Arrivati all’abitato di Calamento (una ventina di minuti da Borgo), lasciate l’auto nel parcheggio che si trova sulla destra un chilometro dopo circa (visibile l’indicazione di Malga Cere e dalla parte opposta una grande catasta di legna). Info: 333.4953398

malga cera 6

Simple Share Buttons