Al parco delle Terme di Comano

Arrivati nei pressi delle Terme di Comano, abbiamo deciso di fare una passeggiata all’interno del meraviglioso parco delle Terme , sempre bello in ogni stagione dell’anno; in estate si “sfrutta” forse un po’ di più per gli immensi spazi verdi, molto curati, dove i bambini possono correre in completa tranquillità, ma con i colori autunnali è a dir poco stupendo, e ci da l’idea di essere immersi in un quadro pieno di colori.

Lasciata la macchina nell’ampio parcheggio gratuito situato davanti allo stabilimento delle Terme e passato il ponte in ferro sul fiume Sarca siamo arrivati all’entrata del parco e punto di arrivo o partenza del Percorso della Salute, camminata di circa 3.4 km (andata e ritorno) attraverso le comode stradine asfaltate che percorrono i giardini delle terme (si può partire dal Municipio di Ponte Arche fino alle Terme o viceversa). Qui si trova subito un bellissimo parco giochi costituito prevalentemente da strutture in legno, ideale per bambini piccoli, ma con giochi di equilibrio e altalene anche per i più grandicelli. Molto bella la casetta dalla quale partiva lo scivolo, accessibile da una piccola scalinata o da una rampa in legno dotata di un simpatico strumento musicale, una specie di xilofono costruito con tubi in ferro appesi con delle catenelle… ideali per comporre “rumorose sinfonie”.
comano-1Proprio all’altezza del parco giochi abbiamo notato un piccolo sentiero sterrato delimitato da uno steccato in legno che saliva verso il boschetto soprastante e  abbiamo deciso di fare due passi. Dopo una piccola salita siamo arrivati ad una parete naturale di legno anziché di roccia formata da numerosi tronchi di svariate dimensioni, dove i bambini si sono subito arrampicati.
comano-2La camminata è durata poco più di mezz’ora compresa qualche pausa, è percorribile con passeggini, meglio se da trekking, in un punto ci sono degli ampi gradini che conducono ad un piccolo ponticello in legno ed è necessario alzare il passeggino.

Dopo la super arrampicata siamo ripartiti seguendo il sentiero, sulla sinistra avevamo una stupenda visuale dell’intero parco con i suoi maestosi alberi, il romantico laghetto con le ninfee, i coloratissimi cespugli e qualche pianta ancora fiorita ed infine il fiume Sarca che brillava con il riflesso del sole.
comano-8Dopo circa dieci minuti di camminata il sentiero si è spostato all’interno del bosco, i bambini hanno subito trovato un grande tronco d’albero con disegnate due impronte di piedi di color giallo che indicavano il percorso, un altro tronco intagliato che sembrava un cappello di un piccolo gnomo, ogni angolo del bosco nascondeva qualche sorpresa.
comano-6Ecco infatti una piccola cascatella che scendeva tra una folta vegetazione verde brillante con tanti sassi bianchi che facevano da contorno. Anche qui i bambini si sono divertiti a correre su e giù nel bosco seguendo il corso d’acqua fino a un altro ponticello in legno che ci ha condotti verso l’ultimo pezzo del percorso.

Già dagli ultimi metri, tra i rami degli alberi si scorgeva un enorme castello in legno da dove partiva uno super scivolo a spirale, la nostra camminata ci ha portati, per la gioia dei più piccoli, ad un altro stupendo parco giochi situato dalla parte opposta del parco, in prossimità del Grand Hotel Terme accanto ad un piccolo laghetto che rifletteva i caldi colori degli alberi e cespugli circostanti.
comano-3
comano-4I bambini non hanno esitato un attimo a salire fino alla cima del castello per poi lanciarsi all’interno del lungo tubo dello scivolo. A pochi passi una grandissima struttura con tante corde intrecciate su cui arrampicarsi. Davanti al parco giochi c’è un piccolo bar con graziosi tavolini rotondi, purtroppo aperto solo fino a fine settembre. Ci torneremo sicuramente l’anno prossimo, questo parco è l’ideale per trascorrere delle piacevoli giornate all’aria aperta lontano dal caos della città.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *