Questo è un luogo meraviglioso, che nemmeno immaginavo esistesse e che mi è entrato nel cuore! Ditemi voi infatti se sapevate che dalla sommità del Monte Casale si potesse vedere contemporaneamente, solamente spostando lo sguardo, il lago di Molveno, quello di Santa Massenza e Toblino con il suo magnifico Castello, il lago di Cavedine e in fondo il lago di Garda, ma se guardate bene potrete vedere anche il lago di Nembia e il lago di Terlago!  

Noi abbiamo preso la strada per Comano paese e ci siamo fermati all’albergo Panoramica per prendere il pass (obbligatorio, 5 euro) per proseguire. Senza pass si può arrivare fino alle antenne, al parcheggio che si trova dopo tre chilometri dall’albergo e da qui salire in due ore e mezza di camminata con 600 metri di dislivello. Se decidete di acquistare il pass e salire fino all’ultimo parcheggio invece, dall’albergo bisogna salire in auto per 10 chilometri (venti minuti) circa su strada piuttosto dissestata e stretta (sconsigliato se avete una macchina “bassa”), ma con slarghi a cadenze regolari per accostare se incrociate una macchina. Abbiate pazienza, perché ne vale la pena e il bosco attorno è molto suggestivo. Da lì si arriva a a 1600 metri al rifugio Don Zio (maggio 2021: attualmente chiuso) in soli venti minuti, e poi altri dieci per raggiungere la sommità ed ammirare un magnifico panorama.
20150530_131419

La strada è sempre in salita, ma ampia ed agevole. Attorno a voi milioni di “botton d’oro”, cioè i ranuncoli, ed una distesa infinita di denti di leone in questo periodo regalano gli intramontabili soffioni: puro divertimento. Il rifugio Don Zio purtroppo è attualmente chiuso, ma di solito si può trovare: polenta e spezzatino, oppure salsicce e coniglio, per una gustosa sosta con vista sui prati.20150530_142018 (2)Ma il punto forte è quell’incredibile punto panoramico che vi raccontavamo all’inizio (in realtà due speroni, il migliore è sulla sinistra). Osservare i posti dall’alto fa sempre un certo effetto: è una prospettiva che, secondo noi, rende l’emozione della prima volta, dello stupore, dell’immaginazione. Fa pensare a tutto e a niente ed è il suono che più si avvicina alla felicità, secondo il nostro punto di vista. Se siete fortunati e non trovate foschia potrete vedere tutti i sette laghi, ma anche se ne vedrete cinque sarà comunque un super spettacolo!