A Malga Masi, bella escursione per famiglie

Semplice ma bella escursione quella che vi raccontiamo oggi. Ideale se volete trascorrere qualche ora in montagna con la vostra famiglia e cercate un itinerario alla portata di tutti per poi gustarvi un buon pranzetto in malga. La passeggiata che abbiamo fatto lo scorso weekend parte da Vetriolo (quaranta minuti in macchina da Trento), dove si trova un grande parcheggio proprio di fronte ad un’ampia terrazza panoramica che dà sulla Valsugana. Basterà attraversare la strada e troverete ben segnalate le indicazioni per Malga Masi. La strada forestale che conduce alla malga è prevalentemente nel bosco e adatta anche ai passeggini sportivi, anche se noi suggeriamo lo zainetto portabimbi.
Il dislivello per raggiungere la malga, che si trova a circa 1700 metri di altitudine, è di 200 metri e con i bambini mettete in preventivo un’oretta di camminata.

Noi siamo arrivati  troppo presto per mangiare e abbiamo deciso di proseguire la nostra passeggiata per circa 20 minuti e raggiungere La Bassa, un bel punto panoramico che dista 1 chilometro dalla malga (e 100 metri di dislivello). Vi consigliamo di fare questo sforzo in più perché il panorama che dà sulle Dolomiti di Brenta è davvero bello.

Nonostante la giornata un po’ nuvolosa nel fondovalle, siamo riusciti ad immortalare le Dolomiti che sembravano sbucare proprio dalle nuvole: davvero affascinante!


Da qui potete decidere di ritornare subito alla malga o, se avete voglia di completare l’escursione e i vostri bimbi non sono troppo stanchi, potete raggiungere la cima della Panarotta (altri 200 metri di dislivello) dove vi aspetta uno splendido panorama a 360°. Nel nostro caso la fame si è fatta sentire e abbiamo deciso di tornare a Malga Masi per gustarci un buon pranzetto.

Vista la bella giornata abbiamo deciso di mangiare all’aperto e abbiamo scelto un tagliere con affettati misti e formaggi prodotti in malga: veramente ottimi soprattutto quello stagionato. Come primo abbiamo invece scelto tra le proposte del menù del giorno dove hanno avuto la meglio i gnocchetti alla zucca con scaglie di ricotta affumicata, niente male!

Per finire in bellezza non poteva mancare la classica treccia mochena fatta in casa.
Finito il pranzo e grazie alla giornata mite, abbiamo deciso di approfittare delle comode sdraio messe a disposizione da Claudio, il gestore della malga, per rilassarci al sole prima del ritorno.
La malga è aperta tutti i giorni da giugno fino alla fine di ottobre. Nel resto dell’anno la malga è aperta tutti i fine settimana, sabato e domenica. A richiesta, per prenotazioni di almeno 15 persone, anche durante la settimana. Per informazioni e prenotazioni: 340.4988781.

Maggiori info: www.malgamasi.it

1 CommentoLascia un commento