Author - Andrea

Da Passo delle Erbe al Halslhütte

Escursione panoramica in Val Badia, particolarmente adatta alle famiglie, quella che dal Passo delle Erbe porta al rifugio Halslhütte. Un itinerario che abbiamo apprezzato soprattutto per la pace che si respira, siamo infatti lontani dalle piste da sci, ed è un luogo ideale per ammirare la maestosità del Sass de Putia in tutta tranquillità.


Durante il percorso infatti, l’unico “rumore” che sentirete sarà quello dei vostri scarponi sulla neve o dei pochi sciatori lungo la pista di fondo. Abbiamo raggiunto Passo delle Erbe, dopo aver pernottato nello splendido agritur Fornellahof, struttura del Gallo Rosso che si trova a 5 minuti in macchina dal punto di partenza.

L’accesso a Passo delle Erbe durante i mesi invernali è possibile solo dal versante della Val Badia, proprio di fronte al Rifugio Ütia de Börz, troverete il parcheggio (a pagamento) dove lasciare l’auto e partire per la vostra escursione. Trovate il cartello con le indicazioni per il rifugio Halslhütte e il sentiero, è ben battuto. Quando abbiamo effettuato l’escursione noi non servivano le ciaspole, anche se potrebbero essere utili soprattutto nel ritorno quando la neve tende ad essere un po’ più morbida.

Il percorso all’andata è prevalentemente pianeggiante con alcuni tratti in leggera discesa, e segue parallelamente la pista da fondo. Controllate bene le indicazioni in prossimità dell’unico bivio rilevante e soprattutto godetevi il panorama.

Dopo circa un’ora e mezza di escursione si arriva al rifugio Halslhütte, situato proprio sotto le montagne del Gruppo delle Odle. Luogo ed ambiente accogliente, si può pranzare sia all’interno che all’esterno. Noi approfittate di una bella giornata di sole e delle calde copertine messe a disposizione dalla struttura. La cucina è quella tipica altoatesina con prodotti fatti in casa, tra i piatti assaggiati lo Spiegeleier (speck, patate e uova) degli ottimi canerderli al formaggio ed erbette con burro e una deliziosa fetta di strudel.

Proprio nei pressi del rifugio Halslhütte troverete, per la gioia dei vostri bimbi, una pista di snow tubing, dove grandi e piccini potranno provare il brivido della discesa a bordo di gommoni a forma di ciambella.

Per il ritorno seguite il sentiero dell’andata, questa volta in salita ma dopo un ottimo pranzetto vi peserà sicuramente di meno ed il panorama che vi farà compagnia è sicuramente dei migliori.

Tra le attività che vi consigliamo di fare a Passo delle Erbe c’è sicuramente lo sleddog, QUI trovate la nostra esperienza. Se cercate invece un’altra bella escursione panoramica in zona, vi suggeriamo quella che porta al belvedere Costaces, QUI il racconto.

Maggiori info:
📞0472 521 267
📧 info@halslhuette.it
🌐 www.halslhuette.it

Come raggiungere il punto di partenza dell’escursione: prendete autostrada del Brennero A22 fino all’uscita Bressanone – Val Pusteria, da qui seguire la SS49 Val Pusteria fino a San Lorenzo e poi la SS244 Val Badia fino a San Martino in Badia, procedere  quindi sulla SP29 per Antermoia  e proseguire sulla stessa strada fino a raggiungere il Passo delle Erbe.

Attività family al Buonconsiglio

Durante tutto l’anno i Servizi educativi del Castello del Buonconsiglio propongono tante attività per le famiglie e i bambini, pensate per scoprire giocosamente alcune curiosità sul museo e sulle sue collezioni: letture animate, laboratori a tema, visite guidate, …

Ecco i primi appuntamenti del 2023:

  • UNA STELLA PER UN ANNOdomenica 15 gennaio ore 15.15 – Castello del Buonconsiglio
    Non siete ancora pronti per affrontare il 2023 dotati del vostro calendario personale? Perché non realizzarne uno ispirato al celebre Ciclo dei Mesi?! Passando di mese in mese, l’esplorazione all’interno di Torre Aquila consente di cogliere aspetti e dettagli di un paesaggio in trasformazione nel corso dell’anno. Una suggestiva e appassionante sollecitazione per costruire un originale calendario da tavolo che si apre in forma di stella.
    Tariffa: 8,00 € a nucleo familiare
    Info e prenotazioni: Servizi educativi del museo_ tel. 0461 492811 lun>ven 9>13 e 14>16
    PRENOTAZIONE CONSIGLIATA clicca qui o contattaci telefonicamente!
  • STORIE DA CASTELLO al Castello del Buonconsiglio – domenica 22 gennaio  ore 15.00 – Castello del Buonconsiglio
    Storie di animali, di fantasmi, di principi e principesse, storie fantastiche o forse vere, storie appassionanti: storie da castello, che verranno raccontate nella suggestiva cornice del Castello del Buonconsiglio a bambini e grandi che vogliono lasciarsi incantare. Una visita agli ambienti del castello consentirà poi di inventare nuove storie e creare un libricino da portare a casa!
    Tariffa: 8,00 € a nucleo familiare
    Info e prenotazioni: Servizi educativi del museo_ tel. 0461 492811 lun>ven 9>13 e 14>16
    PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA clicca qui o contattaci telefonicamente

 

  • FAVOLE DI CARTA –  Castello del Buonconsiglio – domenica 29 gennaio I ore 15.00
    Astute volpi e rane invidiose, ingegnose cicogne e corvi vanitosi, lupi beffardi e placidi buoi sono solo alcuni degli animali protagonisti delle favole affrescate nelle lunette della Stua Della Famea, il luogo in cui la corte vescovile un tempo si riuniva per mangiare e…imparare! L’ascolto delle favole di Fedro e Esopo, fornisce tuttora utili consigli di comportamento a grandi e piccini, da tenere a mente durante il laboratorio che permetterà ad ognuno di realizzare la propria favola di carta.
    Tariffa: 8,00 € a nucleo familiare
    Info e prenotazioni: Servizi educativi del museo  tel. 0461 492811 lun>ven 9>13 – 14>16
    PRENOTAZIONE CONSIGLIATA clicca qui o chiama al museo!

_____________________________________

Castello del Buonconsiglio
Via Bernardo Clesio, 5 – 38122 Trento
tel. +39 0461 492811

 

 

 

Golosaneve sul Monte Baldo

Nella splendida cornice paesaggistica del Monte Baldo, domenica 5 marzo 2023, vi aspetta Golosaneve! Percorso enogastronomico che si snoda fra le malghe dell’Altopiano di Brentonico. Un appuntamento imperdibile per grandi e piccoli buongustai amanti della neve, un itinerario da fare con sci e ciaspole, intervallato da gustose tappe nelle baite della Ski Area Polsa, dall’antipasto al dolce, per recuperare le energie ed assaggiare i veri sapori della montagna.

A breve le gustose tappe e il menu completo!

Info utili:

  • Punto di ritrovo per rilascio accrediti: dalle ore 09.00 di fronte alla baita Laghetto – Via del Bosco, 1, 38060 Polsa TN
  • Punto di ritrovo e di arrivo: presso l’Hotel Bucaneve a San Valentino
  • Partenze scaglionate dalle 09.30 alle 11.30 accompagnati dallo staff di Golosaneve
  • Lunghezza: 8 km di tracciato per godere dei magnifici panorami del Baldo
  • Come iscriversi: online a questa pagina oppure presso gli uffici informazioni di Brentonico (📞 0464 395149 – 📧 brentonico@visitrovereto.it) e Rovereto (📞 0464 430363 – 📧 info@visitrovereto.it).

Costo:
Quota di partecipazione:

  • prevendita: € 30 adulti, € 20 bambini fino a 12 anni non compiuti
  • tariffa standard: € 35 adulti, € 25 bambini fino a 12 anni non compiuti
  • tariffa ultimi giorni: € 40 adulti, € 30 bambini fino a 12 anni non compiuti

Noleggio ciaspole: € 10 per persona

Le iscrizioni sono aperte fino ad esaurimento posti disponibili (400 persone), la manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione meteorologica.

Crediti Fotografici © Tommaso Prugnola

Crediti Fotografici foto copertina © Tommaso Prugnola

Enrosadiratime in Primiero

Se non hai mai visto un tramonto sulle Dolomiti, noto come Enrosadira, o se invece vuoi rivivere questa splendida esperienza, non lasciarti scappare lo spettacolo! Se poi ci aggiungiamo mettiamo la neve che ricopre il paesaggio e una merenda wow a base di prodotti locali, dolci della tradizione e gustosi taglieri abbinati a birre artigianali, vini del Trentino o a una calda tisana, avete tutto quello che vi serve per vivere una delle più grandi emozioni che queste cime possono regalarvi.
Quattro luoghi  facilmente raggiungibili dove godere di questo spettacolo, abbinati ad una merenda wow e in alcuni casi persino ad una cena esclusiva che diventa parte integrante di questa esperienza. Ma anche alcuni appuntamenti speciali guidati, in compagnia del Parco di Paneveggio Pale di San Martino, con facili passeggiate sulla neve per poi godere dell’ora blu al rientro quando la luce lascia spazio alle stelle o la luna fa capolino nel cielo. Non lasciarti scappare il tuo #EnrosadiraTime!

ECCO TUTTI GLI APPUNTAMENTI

▪️ENROSADIRATIME IN VAL CANALI
Val Canali, Cant del Gal – Sabato 21 gennaio, ore 15.45

La Val Canali è bella sempre, punto. Ma se l’hai conosciuta nella stagione più calda ed ha saputo incantarti, devi assolutamente visitarla in inverno, quando si può meglio apprezzare il senso di pace che trasmette. Spesso non ci si pensa, ma il tramonto in Val Canali è una tappa obbligata sei un dolomitico incallito o un’anima romantica.
Una facile passeggiata alla portata di tutti in compagnia delle guide del Parco di Paneveggio Pale di San Martino nella candida atmosfera invernale ai piedi delle Pale di San Martino ammirando la conca del Pradidali fino ad arrivare a Malga Canali quando tutto si tinga di rosa. Al rientro una sana e golosa merenda proposta dallo chef di Cant del Gal, per godere dell’ora blu dalla panoramica veranda in legno.

I protagonisti dell’esperienza insieme a te
A guidarti in questa semplice camminata le guide del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino che con il loro sapere e la loro simpatia sapranno attirare l’attenzione di grandi e piccini. All’Hosteria Cant del Gal invece ti attende una sana merenda con i prodotti di Primiero abbinati ad un buon succo di mela.

Adatto a:
Facile passeggiata, adatta anche alle famiglie con bambini a partire dai 4 anni.
Merenda disponibile anche in versione gluten free, su richiesta.

Quota di partecipazione e Servizi inclusi:
€ 20 adulti
€ 12 bambini dai 4 ai 12 anni
Prenotazione obbligatoria, entro le 10.00 del giorno stesso
La quota comprende: passeggiata guidata, merenda trentina e simpatico gadget.

Prenota QUI la tua esperienza.

Luogo di ritrovo, come raggiungerlo e durata dell’esperienza:
Ritrovo davanti al Ristorante Cant del Gal alle ore 15.45
La durata dell’esperienza è di circa 2 ore e mezza, merenda inclusa.

▪️ENROSADIRATIME A SAN MARTINO DI CASTROZZA
San Martino di Castrozza | Ristorante Da Anita – Sabato 28 gennaio, ore 15.45

Quello che incanta chi viene a San Martino di Castrozza è aprire la finestra e godere di un panorama a 360° sulle Pale di San Martino, che ti lascia a bocca aperta ogni sera quando le cime si illuminano di rosa: una scenografia unica dono di Madre Natura. Ma intorno al paese si nascondo dei balconi naturali dove ammirare l’Enrosadira diventa ancora più emozionante.
Insieme alla guida del Parco di Paneveggio Pale di San Martino raggiungerete con una facile passeggiata gli Orti Forestali, conquistando uno dei belvedere situati sopra l’abitato per godere di una visuale d’eccezione sul paese, sulle cime e su tutta la vallata. Un giro ad anello a pochi passi dal centro che regala emozioni inaspettate e termina con una merenda gourmet opera dello chef Michele Corona da gustare nell’elegante sala del Ristorante Da Anita, riscaldati dall’atmosfera del fuoco scoppiettante.

I protagonisti dell’esperienza insieme a te
A guidarti in questa semplice camminata le guide del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino che con il loro sapere e la loro simpatia sapranno attirare l’attenzione di grandi e piccini. Al Ristorante Da Anita invece ti attende una gustosa merenda con i prodotti di Primiero abbinata ad un buon succo di mela trentino.

Adatto a:
Facile passeggiata, adatta anche alle famiglie con bambini a partire dai 4 anni.
Merenda disponibile anche in versione gluten free, su richiesta.

Quota di partecipazione e servizi inclusi:
€ 20 adulti
€ 12 bambini dai 4 ai 12 anni
Prenotazione obbligatoria, entro le 10.00 del giorno stesso
La quota comprende: passeggiata guidata, merenda trentina e simpatico gadget.

Prenota QUI la tua esperienza.

Luogo di ritrovo, come raggiungerlo e durata dell’esperienza:
Ritrovo a fianco al Ristorante Da Anita alle ore 15.45
La durata dell’esperienza è di circa 2 ore e mezza, merenda inclusa.

▪️ENROSADIRATIME AL LAGO DI CALAITA
Lago di Calaita | Miralago Calaita – Sabato 4 febbraio, ore 15.45

Il tramonto sulle sponde del Lago di Calaita è un must a cui va dedicato un pomeriggio, almeno una volta nella vita, con la certezza che non resterà l’unica.  Una facile passeggiata alla portata di tutti in compagnia delle guide del Parco di Paneveggio Pale di San Martino nella candida atmosfera invernale ai piedi delle Pale di San Martino, costeggiando il lago, senza dislivello ma contornati da una natura wild che fa credere di essere in un altrove quasi irreale da tanto è meraviglioso. Al ritorno una merenda a km0 con i prodotti locali e le ricette della tradizione da gustare davanti al fuoco del camino del Ristorante Miralago Calaita, mentre dalla finestra la luce del sole lascia spazio a quella delle stelle.

I protagonisti dell’esperienza insieme a te
A guidarti in questa semplice camminata le guide del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino che con il loro sapere e la loro simpatia sapranno attirare l’attenzione di grandi e piccini. Al Ristorante Miralago Calaita invece ti attende una sana e gustosa merenda con i prodotti di Primiero abbinati ad un buon succo di mela trentino.

Adatto a:
Facile passeggiata, adatta anche alle famiglie con bambini a partire dai 4 anni.
Merenda disponibile anche in versione gluten free, su richiesta.

Quota di partecipazione e servizi inclusi:
€ 20 adulti
€ 12 bambini dai 4 ai 12 anni
Prenotazione obbligatoria, entro le 10.00 del giorno stesso
La quota comprende: passeggiata guidata, merenda trentina e simpatico gadget.

Prenota QUI la tua esperienza.

Luogo di ritrovo, come raggiungerlo e durata dell’esperienza:
Ritrovo presso il parcheggio del Lago Calaita alle ore 15.45
La durata dell’esperienza è di circa 2 ore e mezza, merenda inclusa.

▪️ENROSADIRATIME FOR FAMILY IN VAL VENEGIA
Val Venegia | Malga Venegia – Sabato 18 febbraio, ore 15.45

Se non hai mai visto un tramonto sulle Dolomiti o se invece ne hai visti già tanti, non lasciarti scappare questo spettacolo! Il tramonto per eccellenza, uno dei più fotografati del Trentino nello splendido teatro della Val Venegia, bella dal lasciare senza fiato anche chi l’ha vista mille volte.
Una facile passeggiata per grandi e piccini in compagnia delle guide del Parco di Paneveggio Pale di San Martino nella candida atmosfera invernale ai piedi delle Pale di San Martino, alla scoperta della Foresta dei Violini, imparando segreti e curiosità per muoversi nel bosco in inverno, tra ostacoli e utili ripari, proprio come fanno i nostri amici animali.
E mentre si accendono le luci dell’Enrosadira, Malga Venegia vi aspetta con una sana e ricca merenda: un gustoso tagliere di formaggi e salumi di Primiero, dolci artigianali e un buon succo di mela sono l’energia che serve per poi godere dell’ora blu al rientro con una breve e avventurosa passeggiata, in cui la luce lascia spazio alle prime stelle e la luna fa capolino nel cielo.
Un’emozione imperdibile da regalare ai vostri bambini e ragazzi, che lascerà senza fiato anche i più grandi.

I protagonisti dell’esperienza insieme a te
A guidarti nella candida foresta le guide del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino che con il loro sapere e la loro simpatia sapranno attirare l’attenzione di grandi e piccini. A Malga Venegia invece ti attende una sana merenda con dolci fatti in casa, da abbinare ad un buon succo di mela, per chi ama il salato invece un buon tagliere con formaggi e salumi di Primiero.

Adatto a
Facile passeggiata, adatta alle famiglie con bambini dai 4 anni.
Merenda disponibile anche in versione gluten free, su richiesta.

Quota di partecipazione e servizi inclusi
€ 20 adulti
€ 12 bambini dai 4 ai 12 anni
Prenotazione obbligatoria, entro le 10.00 del giorno stesso
La quota comprende: passeggiata guidata e merenda trentina, simpatico gadget.

Prenota QUI la tua esperienza.

Luogo di ritrovo, come raggiungerlo e durata dell’esperienza:
Ritrovo alle ore 15.45 presso il parcheggio presente in località Pian dei Casoni, a fianco alla casetta in legno del Parco posta vicino alla sbarra. La durata dell’esperienza è di circa 3 ore, merenda inclusa.

Consigli per vivere al meglio questa esperienza:
Consigliamo un abbigliamento da neve con guanti impermeabili e un caldo berretto.
Per le scarpe un buon paio di scarponcini da montagna oppure scarpe da neve ma con suola non liscia adatte per percorrere tratti di sentiero nel bosco. Utile un frontalino o torcia per il ritorno.

Termini di cancellazione:
In caso di condizioni meteo che non consentano il regolare svolgimento dell’iniziativa, la stessa verrà annullata con comunicazione entro le ore 10.00 del giorno stesso e rimborsata integralmente la quota versata.

Info e prenotazioni: 
ApT S. Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi
📞 0439 62407 – 📧 infoprimiero@sanmartino.com

E’ tempo di rifare Isee: a cosa serve?

Genitori all’ascolto: è tempo di rifare l’Isee! A partire dal  1 gennaio 2023, è necessario presentare una nuova dichiarazione ISEE per accedere ad agevolazioni come l’Assegno Unico, iscrizione all’asilo, tasse universitarie, ass per citarne alcuni. Pertanto coloro che intendono richiedere prestazioni agevolate devono ricalcolare questo indicatore che riassume la condizione economica del nucleo familiare (tutte le persone inserite nello stato famiglia) dell’anno precedente a quello appena terminato.

L’Isee, al contrario dell’ICEF (che è utilizzato solo a livello provinciale), è richiesto per accedere in particolare ad agevolazioni previste a livello nazionale. Non è obbligatorio calcolarlo, ma ricordiamo che l’operazione è GRATUITA in tutte le sedi del Caf Cisl.

Attenzione! l’indicatore Isee non corrisponde alla mera somma dei redditi dei componenti della famiglia.

Per il calcolo dell’Isee 2023, ci aspettano alcune novità rispetto al passato, verranno infatti presi in considerazione nel calcolo dell’indicatore della situazione economica equivalente, altri parametri come:

  • gli assegni al coniuge e ai figli;
  • il 20% del reddito da lavoro dipendente o da pensione;
  • gli affitti;
  • spese per i disabili;
  • una franchigia sulle abitazioni di proprietà;
  • gli interessi ricavati da investimenti in prodotti finanziari.

Quali sono i principali elementi di valutazione per il calcolo ISEE?

Elementi di valutazione per calcolare gli indicatori:

  • reddito (tutte le entrate del nucleo familiare)
  • patrimonio immobiliare
  • patrimoniomobiliare/finanziario
  • detrazioni (viene calcolato il reddito al netto delle imposte, del canone d’affitto, delle spese mediche, degli interessi del mutuo e così via)

Incidono particolarmente nel calcolo degli indicatori la presenza di:

  • minori con entrambi i genitori lavoratori
  • donne lavoratrici
  • più figli
  • soggetti disabili

Per compilare la nuova dichiarazione sostitutiva unica (DSU) ai fini del calcolo del modello Isee 2023 è necessario essere muniti e presentare al Caf Cisl(o al proprio commercialista) i seguenti documenti del nucleo familiare:

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale;
  • documento d’identità valido;
  • ultima dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730);
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD);
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • saldo contabile dei depositi bancari e postali;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • contratto di assicurazione sulla vita.
  • Per ogni componente del nucleo familiare sarà necessario predisporre dei documenti sopra indicati, utili per il calcolo modello Isee 2020. La presentazione della dichiarazione dei redditi da modello Unico o modello 730 non è naturalmente dovuta nel caso di componenti del nucleo familiari non titolari di reddito da lavoro.

Per scaricare l’elenco dei documenti necessari da portare al Caf Cisl, CLICCA QUI.

Il calcolo dell’indicatore ISEE sarà rilasciato dall’Inps dopo circa 10 giorni dalla data di presentazione dei dati da parte del CAF CISL. E’ meno complicato di quel che sembra ed il personale di Caf vi aiuterà passo a passo per capire quali siano le agevolazioni a cui avete diritto.

Sull’Alpe di Rodengo in inverno

Vi abbiamo già parlato di quanto l’Alpe di Rodengo sia meravigliosa durante la bella stagione (QUI il nostro racconto). Oggi vi proponiamo la versione invernale di quella che secondo noi rimane tra le escursioni più belle della Val Pusteria. Si tratta di una passeggiata adatta a tutti e facilmente modulabile perché sul percorso ci sono svariate malghe dove potersi fermare a riposare o ad assaggiare gli squisiti piatti della cucina dell’Alto Adige.

Lasciamo l’autostrada a Bressanone e imbocchiamo la Val pusteria fino a Rio Pusteria da dove seguiamo le indicazioni per l’Alpe di Rodengo fino al parcheggio Zumis – m.1750- (a pagamento 6 euro al giorno, soprattutto la domenica arrivate presto perché c’è davvero una bella affluenza) dove lasciamo la macchina. La strada forestale è ben battuta e non servono nemmeno le ciaspole, basta solo uno scarponcino. Proseguiamo in leggera ma costante salita tra boschi di abeti e larici fino ad arrivare dopo circa 25 minuti su ampi pascoli ora perfettamente imbiancati che annunciano la Roner Alm (m. 1832), una bella struttura recentemente restaurata dove è possibile anche pernottare.

Entusiasti per il paesaggio decidiamo di proseguire persi in questo mare bianco dove ogni tanto qualche baita fa capolino.

Passiamo davanti alla chiesetta, la parte più faticosa è fatta…e ammiriamo tutto l’altipiano di Rodengo e Luson! Siamo curiosi di sapere i nomi di queste splendide montagne che ci circondano a 360° ed ecco un punto panoramico dove una tabella informativa ci dà tutte le risposte!

A questo punto la fame è tanta, i cartelli su un bivio ci informano che ci sono due rifugi: sulla sinistra in 5 minuti si raggiunge il Rastnerhütte (aperto tutti i giorni fino a Pasquetta) con la sua bella terrazza esposta al sole e le sue pietanze squisite (sono tanti anni che facciamo sosta qui!)

oppure in 10 minuti si arriva allo Starkenfeld anche questo rifugio con una grande terrazza dove abbiamo mangiato quest’estate e dove abbiamo comperato un ottimo formaggio!
Questa volta abbiamo scelto di pranzare al Rifugio Rastnerhütte e ci siamo concessi wienerschnitzel con insalata di patate.

Buonissimi e già assaggiati in passato anche i canederli in particolare di grano saraceno e i favolosi kaiserschmarren, lo strudel di mele e lo spettacolare strudel con la ricotta di malga fatti in casa.

Per i bambini più piccoli si possono portare gli slittini o i bob per fare lunghi percorsi e riposarsi o semplicemente divertirsi. Ci sarà un motivo se da oltre 10 anni noi ritorniamo in questo splendido posto?!

L’ultima volta che siamo stati in questo paradiso ci siamo goduti uno splendido tramonto che vogliamo condividere con voi!😍

Fassa: al Ciampac in inverno

La ski area Ciampac, raggiungibile comodamente in cabinovia da Alba di Canazei grazie ad una moderna telecabina a 10 posti, è il posto giusto per godersi una giornata sulla neve in famiglia. A 2100 metri vi aspetta una meravigliosa conca innevata, con un panorama unico sul gruppo del Sella. La skiarea, collegata ad oltre 500 km di piste e al famoso circuito Sellaronda, offre diverse possibilità, a partire dalle novità dell’inverno 2022/2023:

  • percorso Ciaspole* al Ciampac: un tracciato panoramico ad anello nel cuore delle Dolomiti. Facile e perfetto anche per famiglie, si sviluppa alle pendici del monte Colac. Si snoda in una conca soleggiata ed è fattibile in un’ora, tra ponticelli in legno ed la Crepa Neigra. Possibile anche una traccia un po’ più lunga, per accontentare anche gli escursionisti in cerca di una passeggiata più impegnativa. Le due opzioni sono facilmente riconoscibili da una segnaletica ad hoc: blu per il tracciato facile, rossa per la variante. Il percorso è fattibile anche senza ciaspole se non ha nevicato di recente e con temperature basse, la strada è ben battuta. Attenzione: quantità limitata di ciaspole da noleggiare in quota. Consigliato di farlo a Canazei.

  • Ogni mercoledì dal 4 gennaio al 29 marzo appuntamento con la Ciaspolata panoramica in quota al Ciampac. Le Guide Alpine vi accompagneranno attraverso una panoramica escursione nella bellissima conca del Ciampac alla scoperta dei segreti dei boschi innevati! Per iscriversi all’attività, CLICCA QUI!
  • Ogni giovedì dal 5 gennaio al 6 aprile appuntamento con “Dietro lo sci. I segreti di preparazione delle piste”. In compagnia del responsabile delle piste e dell’innevamento  si potranno scoprire curiosi retroscena: dal funzionamento dei cannoni per la neve programmata, alla sicurezza legata al controllo delle valanghe, senza dimenticare di dare un’occhiata alla cabina del gatto delle nevi, con la possibilità di salire a bordo in tutta sicurezza. Un paio d’ore in compagnia di chi ogni giorno su questi mezzi lavora davvero, per concludere con uno spettacolare aperitivo sulla terrazza panoramica vista Sass Pordoi. Si prenota QUI.

Ciampac inverno

Qui uno dei gattisti del Ciampac, con suo figlio Damiano. Volete mettere l’emozione dei bimbi nel vedere questi mezzi in azione?

Sempre all’arrivo della telecabina si trova il Ciampark, un parco giochi sulla neve proprio accanto alle piste da sci. Ad accesso gratuito, qui i bambini si potranno divertire tra altalene, scivoli, giochi in legno e una casetta di ghiaccio.

Vicino al Ciampark si trova inoltre una discesa per slitte e bob e quando nevica molto possibilità di scendere con i gommoni, sempre ad accesso libero. E poi il campo scuola, con tapis roulant ad accesso libero. Amatissimo anche il percorso “fun” con dossi ed un bel tunnel scavato in una casetta di neve.

E per mangiare? Vi aspettano quattro rifugi dove gustare il meglio delle specialità enogastronomiche del territorio: Crepa Neigra, Tobià del Giagher, Rifugio Ciampac e Baita Valeruz.

Maggiori informazioni:
📞 0462 608851

📧 info@ciampac.org
Segui la pagina Facebook, QUI!

*Noleggio ciaspole, ecco la lista dei rifugi e noleggi:
– Rifugio Tobià del Giagher – Ciampac. Costo: € 10,00 per 1 giornata
– Sport Walter (con sede sia ad Alba, a 5 min dalla cabinovia – sia a Canazei). Costo: € 10,00 per 1 giornata
– Peak Sport – Canazei. Costo: € 8,00 per 1 giornata
– La Zondra – Canazei. Costo € 8,00 per 1 giornata
– Northland – Canazei. Costo € 8,50 per 1 giornata
– Rightfeeling – Canazei. Costo € 15,00 per 1 giornata (disponibilità limitata)

La skiarea Ciampac è collegata attraverso le piste al Buffaure, scoprilo QUI!

Sciare “easy” in Panarotta

Nonostante le sue 18 chilometri di piste a misura di famiglia piuttosto vicine a Trento, Pergine e Levico siano molto conosciute e amate dagli sciatori locali e dai turisti, soprattutto dai genitori con bambini piccoli, per la stagione 2022/23 gli impianti della Panarotta rimangono chiusi. 

Una caratteristica molto apprezzata dalle famiglie è la comodità della ski area, le piste arrivano infatti tutte in un unico punto e, di conseguenza, non c’è pericolo che i bambini si perdano. Da questo punto di raccordo, si può ammirare uno splendido panorama sul Gruppo del Brenta che si trova sullo sfondo.

La Panarotta è ideale anche per chi vuole muovere i primi passi sugli sci. Il divertimento è garantito anche grazie alla Pista Furet in cui è possibile slittare con il proprio bob o slitta usufruendo del comodo tapis roulant al costo di €9 al giorno (risalita seggiovia “RIFUGIO” + tappeto pista “Furet” per slitte). All’accesso delle piste è anche disponibile un noleggio fornito di sci, snowboard, bob e slitte.

Per i più piccoli molto carino alla partenza è il baby park sulla neve con gonfiabili, scivoli ed altalene.

Pur una buona e gustosa pausa sugli sci sono invece a disposizione lo Chalet Panarotta e la Ristomalga con una nuova gestione, dove potrete trovare una buona proposta di piatti tipici della tradizione trentina, per una pausa direttamente sulle piste da sci.

Anche qui è attivo “SkiFamily in Trentino“, l’iniziativa promossa dall’Agenzia per la famiglia della Provincia di Trento: al costo dello skipass giornaliero di papà e/o mamma, tutti insieme a sciare (fino al compimento dei 18 anni)! E poi prezzi convenzionati per ristoranti e noleggio attrezzatura. Per maggiori info QUI.

Noi ci siamo stati la scorso inverno per scoprire da vicino la ski area, ecco il video della nostra giornata sulla neve.👇

Arriva la Befana in Trentino

Ed ecco arrivare la befana che tutte le feste si porta via! Per concludere questo magico periodo natalizio vi segnaliamo gli appuntamenti ed iniziative per il giorno dell’Epifania. Di seguito vi raccontiamo dove incontrare la simpatica vecchietta:

Trento e dintorni
  • il 6 gennaio 2023 a Trento arriva la befana al villaggio incantato di Babbo Natale
  • il 6 gennaio 2023 alle 18.00 a Povo la befana scende dal campanile della chiesa e consegna doni ai bambini
  • il 6 gennaio 2023 alle 17.00 a Mezzolombardo arriva la befana per accompagnare i bambini in Piazza delle Erbe per assistere allo spettacolo, ricevere doni e bruciare il falò. Alle ore 16.30 precede un laboratorio per bimbi.
  • il 6 gennaio 2023 alle ore 15.00 a Lavis, nel cortile della scuola Clementi, animazione divertimento, balli e baby disco show.
Rovereto e dintorni
  • il 5 gennaio 2023 alle ore 17.30 a Ravazzone arriva la befana
  • il 6 gennaio 2023 alle 17.00 a Rovereto al villaggio dei bambini arriva della befana
  • il 6 gennaio 2023 alle 15.00 a Castellano arriva la Befana
  • il 6 gennaio 2023 alle ore 15.00 a Riva di Vallarsa arriva la befana sui pattini
Alto Garda e Ledro
  • il 6 gennaio 2023 alle 15.00 a Canale di Tenno la befana arriva in piazza per riempire di dolci e regali le calze dei bimbi
  • il 6 gennaio 2023 nel pomeriggio a Bezzecca (Valle di Ledro) arriva la befana calandosi dal campanile della chiesa
  • il 6 gennaio 2023 festa in piazza a partire dalle 10.00 a Riva del Garda, tra esibizioni, concerti e stand gastronomici. La Befana subacquea emergerà dalle acque del lago alle 14.45. A seguire baby dance fino alle 17.00!
  • il 6 gennaio 2023 alle ore 20.00 in Piazza San Sebastiano a Fiavé, la Pro Loco di Fiavé aspetta tutti vestiti da Befana per il consueto appuntamento con “Brusa la Vecia
Valsugana
  • il 6 gennaio alle 14.00 a Levico la befana porterà dolcetti o carbone?!
  • il 6 gennaio 2023 alle 10.30 a Pergine Valsugana la corsa delle befana, uno dei due percorsi è adatto alle famiglie
Val di Sole
  • dal 2 al 6 gennaio 2023 ad Ossana in Piazza Venezia puoi incontrare la befana presso la casa di Babbo Natale
Val di Fiemme, Cembra e Pinè
  • il 6 gennaio 2023 a Predazzo al villaggio sotto l’albero arriva la befana a ritmo di musica
  • 6 gennaio 2023 dalle ore 15.30 a Miola di Pinè  sfilata della befana
Val di Fassa
  • il 5 gennaio 2023 a Vigo arriva la befana portando golosità ai bimbi, alle ore 14.00 si sposta al Kinderpark Ciampedìe, comodamente raggiungibile dal paese con la funivia Catinaccio
  • Il 6 gennaio 2023 alle ore 17.30 a Moena in Piaz de Sotegrava arriva la befana portando tanti regali speciali
Val di Non
  • il 6 gennaio 2023 alle ore 17.00 a Denno la befana arriva in piazza con la sua calza piena di dolci
Parco naturale Adamello Brenta e Paganella
  • il 6 gennai 2023 alle ore 11.00 ad Andalo la befana sulla carrozza trainata dai cavalli per le vie del paese offre caramelle a tutti i bambini
Valle del Primiero
  • Venerdì 6 gennaio dalle ore 15 alle ore 17.30 Caccia alla Befana. La Befana è sicuramente stata a Palazzo Scopoli la scorsa notte, ha mangiato qualche pezzettino di formaggio trovato in cucina e lasciato più di una traccia del suo passaggio. Nella fretta però ha perso anche diversi dolcetti, qua e là, proprio quelli più buoni fatti dai nostri artigiani del gusto. Dopo aver realizzato la tua calza del riuso, una divertente caccia al tesoro ti condurrà sulle sue tracce, alla ricerca del goloso bottino. Costo: € 8,00 a bambino (incluso laboratorio, caccia al tesoro, goloso premio finale). Per la partecipazione si consiglia la presenza di un genitore o adulto accompagnatore.

L’articolo verrà costantemente aggiornato

Scopri QUI altri eventi che si svolgono nel weekend.

Cosa fare in Val Rendena d’inverno

Passeggiate sulla neve con vista Dolomiti di Brenta, piste da slittino, escursioni alla scoperta di splendide cascate di ghiaccio, rifugi e malghe da raggiungere a piedi, motoslitta o gatto delle nevi.

Ecco il racconto delle nostre esperienze a Madonna di Campiglio e Val Rendena e i nostri consigli su cosa fare in inverno immersi nella splendida natura di questi luoghi.

Malghe, baite e rifugi aperti

BAITA CIOCOMITI

Si raggiunge dopo una bella escursione nel bosco partendo da Passo Campo Carlo Magno. Due chilometri e mezzo, su strada pianeggiante, percorribili comodamente in 45 minuti. Ve l’abbiamo raccontata QUI. Ottimo posto per un pranzetto e si può raggiungere anche in motoslitta. Info e prenotazioni: 📞 320 2169737

RIFUGIO LAGO DI NAMBINO

Splendida in ogni stagione l’escursione che porta al Lago Nambino nel cuore del Parco Naturale dell’Adamello. Il percorso è nel bosco, con un dislivello di circa 150 metri ed una salita costante, in circa 40 minuti arriverete a destinazione. QUI il nostro racconto con tutte le info utili. Contatti 📞 349 7493492.

MALGA RITORTO

Raggiungibile con una passeggiata di quattro chilometri, particolarmente adatta per le famiglie, partendo dal Rifugio Patascoss offre uno panorama unico sulle Dolomiti di Brenta. QUI il nostro racconto. Info e prenotazioni 📞 349 6398070 – 3357070605

MALGA MONDIFRÀ

Una passeggiata molto carina di circa due chilometri di saliscendi poco impegnativi è sicuramente quella che porta a Malga Mondifrà. Tutte le informazioni QUI. Contatti 📞 338 1344386.

Cascate di ghiaccio

CASCATE DI VALLESINELLA

Tra le cascate più affascinanti da ammirare in inverno in Trentino ci sono sicuramente quelle di Vallesinella. Si parte alla località Prà della Casa e si raggiungono dopo una bella escursione. QUI il nostro racconto!

CASCATE DEL NARDIS

La Val di Genova è una delle più belle di tutto il Trentino. È acqua e bosco e infinite passeggiate, per tutti i gusti e le possibilità. QUI vi raccontiamo la passeggiata che porta alle Cascate di Nardis, dal grande fascino anche in inverno.

Esperienze sulla neve

BABY PARK RAINALTER

A due passi dal centro di Madonna di Campiglio, un campo scuola con maestri di sci specializzati, un kindergarten e una pista da snow tubing. Tutte le informazioni QUI.

SLEDDOG

A Madonna di Campiglio, alla piana di Nambino, per quattro chilometri, vengono organizzate escursioni giornaliere con esperti istruttori di sleddog che accompagneranno il singolo o la famiglia in un fantastico giro durante il quale, comodamente seduti in slitta si potrà godere della bravura dei cani e anche del meraviglioso panorama delle Dolomiti innevate. Maggiori informazioni, QUI!

PISTA DA SLITTINO

La pista da slittino a Madonna di Campiglio unisce la possibilità di grande divertimento con la meraviglia del paesaggio che regala il Monte Spinale. Una montagna di neve fresca, la bellezza delle Dolomiti di Brenta a fare da contorno, la tranquillità inaspettata ad un passo dalle piste da sci. QUI tutte le informazioni utili!

Altre attività

PISCINA SI SPIAZZO

Piccola piscina nella zona di Spiazzo, adatta a chi vuole fare un tuffo in tranquillità. Una vasca dedicata ai bambini con castello in plastica dotato di scivoli. Tutte le informazioni QUI.

PINZOLO ICE

La pista di pattinaggio su ghiaccio coperta, nel periodo invernale, è aperta al pubblico. Tutte le informazioni QUI.

 

Cliccate QUI per altre mini guide invernali.