Passeggiando nella splendida Val Casies

Se non siete mai stati in val Casies dovete andarci prima o poi! A noi piace moltissimo perché è ancora turisticamente poco frequentata e i ritmi sono quelli di una volta, con mestieri antichi, tanti animali, stalle, malghe e moltissima natura! Ci si arriva percorrendo la val Pusteria fino a Monguelfo, quindi prendete la deviazione per la val Casies. Il nostro punto di partenza e relativo parcheggio – gratuito – è in fondo alla valle, a S.Maddalena.

IMG_7895

La nostra meta è la malga Kradofer (1704 metri di altitudine), raggiungibile anche con il passeggino su comoda strada forestale, d’inverno usata anche come pista da slittino! Dopo circa 45 minuti di passeggiata, che ci permette di ammirare bellissimi boschi, piccole cascate e prati, passiamo accanto alla malga Messner e in 10 minuti arriviamo alla malga Kradofer. Qui la vista sulla valle è decisamente pazzesca! All’ingresso ci accolgono simpatiche caprette, mentre sui prato pascolano placide le mucche…

IMG_7896

Ma sono i giochi che ci stupiscono, allestiti con tanto amore dai proprietari. Ecco un trenino e un trattore fatto con i tronchi di un albero e poi una grande tenda indiana con un coloratissimo totem e le altalene.

IMG_7911

Su un grande sasso ecco una piccola palestra di roccia e il tunnel: tantissimi giochi in tutta sicurezza! Qui si mangia davvero bene: noi abbiamo assaggiato i canederli, la polenta e salsiccia e l’ottimo strudel.

IMG_7906

Ma i piatti sono davvero tanti e il profumo delle verdure e la carne sulla griglia si espande deliziosamente nell’aria! Per il ritorno, a chi non ha il passeggino consigliamo il “Sentiero dello Scoiattolo” che parte proprio davanti alla malga e ci permette di raggiungere il nostro punto di partenza (seguite il simpatico scoiattolo posizionato sulgi alberi!). Questo percorso è decisamente più bello e offre una bellissima vista. In un’ora circa eccoci di nuovo a S.Maddalena: prima di ripartire vediamo una miriade di altre frecce segnaletiche con indicazioni di ulteriori malghe. Noi ci siamo ripromessi di ritornarci e di provarle tutte!

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *