Author - Silvia

Kinderland Alpe Tognola

Il Kinderland della Tognola è un luogo accogliente dove i bambini (dai 3 fino ai 10 anni) potranno trascorrere le loro pause dallo sci o semplicemente per far godere qualche discesa ai genitori in compagnia di educatori qualificati. La casetta in legno si trova proprio di fronte al rifugio Tognola all’arrivo dell’impianto Tognola.

Tante le attività e le iniziative dedicate ai bambini durante il corso della giornata, sia all’interno che all’esterno della struttura. Vengono proposti racconti di storie e fiabeattività manuali come colori a dita o creazioni di lavoretti con la creta o la pasta pane e tanto altro ancora per vivere una giornata indimenticabile! Per chi volesse, il pranzo viene servito al rifugio Tognola sempre in compagnia degli animatori.

In Alpe Tognola troverete un vero e proprio un parco giochi sulla neve con tanti giochi in gomma, archetti e i personaggi delle favole e dei cartoni animati tanto cari ai più piccoli. L’accesso a quest’area esterna è libero e gratuito per tutti.

A disposizione dei piccoli sciatori anche un tappeto mobile, dove muovere i primi passi con gli sci o divertirsi con le palette da neve o lo slittino.

Accanto al campo scuola e alla casetta in legno del kinderland, poi, c’è una pista un po’ speciale per divertenti discese da soli o in compagnia dei vostri bimbi in tutta sicurezza con bob, slittino o gommone. Se ne siete sprovvisti è possibile noleggiare uno di questi “attrezzi” da discesa. 


Info e dettagli:

Il Kinderland “Alpe delle Marmotte” è aperto tutti i giorni, da Natale a Pasqua, dalle ore 09.30 alle ore 15.30.

Tel.: 348 6781669
E-mail: kinderheim@tognola.it
www.tognola.it

Scopri QUI cosa fare in inverno in Primiero.

Alla Geisleralm, Rifugio alle Odle

Neve fresca, sole meraviglioso e la cornice incantata delle Odle… si può chiedere di più? Questo bellissimo posto è una valida alternativa (meno impegnativa) alla passeggiata a Malga Gampen di cui vi abbiamo parlato QUI. Si esce dall’autostrada a Chiusa, dopo Bolzano, e si seguono le indicazioni per la Val di Funes (un’ora e un quarto da Trento circa). Si parcheggia a Malga Zannes (8 € macchina, 12 € camper per l’intera giornata) e poi si comincia la passeggiata, adatta a bambini che camminano perché ci si mette un paio d’ore. Anche di più con la neve.

DSC_1664
Seguite sempre le indicazioni per la Geisleralm, sentiero numero 36. Qui faceva un po’ freddino (meno 6 gradi alla partenza) quindi passeggiando nel bosco l’abbiamo un po’ sentito. Fortuna che avevo la mia super maglia nuova fucsia ed ho tirato fuori il cappuccio!
DSC_1676
Chiacchierando (questo è il trucco anche con i bimbi, ne abbiamo trovati diversi sulla strada ed erano un po’ stanchi, ma contenti) siamo arrivate alla meta: la Geisleralm, anche chiamato “Rifugio alle Odle”, a 1996 metri di altitudine. Questo rifugio è immerso in un paesaggio da fiaba. Bellissimo il parco giochi poco distante, con tante costruzioni in legno per i bambini.

DSC_1733DSC_1735
Qui si mangiano un sacco di cose buone (ristorazione gourmet, prezzi appena sopra la media, ma assolutamente soldi ben spesi!): costine con patate, canederli, uova e speck, vari dolci… e ci si può rilassare al sole, mangiando all’aperto se il meteo lo consente, per poi, volendo, anche noleggiare la slitta per il rientro (5 euro a slitta). Si tratta di un percorso di quasi sei chilometri nel bosco, piuttosto veloce e divertente, che porta fino al paese di Santa Maddalena, più specificamente in località Ranui, dove si trova la famosa chiesetta.
DSC_1755

Slittare

Qui ci sono diverse piste per slittare e visto che il noleggio è ammesso fino alle ore 18, perché non fermarsi per divertirsi ancora un po’ sulla neve? Per il rientro alla macchina non ci sono problemi: ad ogni ora e 5 minuti (tranne che alle 13) passa proprio attaccato alla pista da slittini un autobus che vi riporterà a Malga Zannes, il punto di partenza della vostra gita. E allora buona slittata a tutti!

Info:
tel. 0472 840506 – 3396044685
e-mail: info@geisleralm.com
sito: www.geisleralm.com

Apertura invernale: dal 26 dicembre al 21 marzo (chiuso il martedì ed il mercoledì dal 7 gennaio)

A Paneveggio con i cervi

C’è un posto che chi si trova in vacanza in Val di Fassa, Val di Fiemme o in Primiero deve assolutamente visitare, ma può essere anche la meta ideale per trascorrere una giornata sorprendente per chi viene anche da un po’ più lontano, visto che da Trento dista poco più di un’ora. Stiamo parlando del Parco di Paneveggio e dell’omonimo centro visitatori situato ad una decina di chilometri da Predazzo, poco prima di Passo Rolle.  Quello che lascerà senza dubbio a bocca aperta grandi e piccini sarà il recinto dei cervi: una grande area dove vive un cospicuo branco di questi animali in semilibertà. Grazie ai punti d’osservazione e alla passeggiata attorno alla zona delimitata non sarà difficile avvistarli, anzi… con un po’ di fortuna si possono vedere davvero da vicino!
IMG_4851

Noi ci siamo stati con Alice e Timothy, in occasione della passeggiata con la guida che viene organizzata ogni mercoledì e venerdì nella Foresta dei violini (si chiama così perché qui vengono selezionati gli alberi per realizzare i violini dei più famosi compositori, visto che ci sono abeti di risonanza unici al mondo).

A breve saranno disponibili le attività del parco per il periodo invernale che va da dicembre a marzo 2023, le troverete QUI!

IMG_4805
Siamo partiti con Mauro, la nostra guida, e abbiamo cominciato a percorrere il sentiero Marciò, un facile itinerario ad anello di un’oretta, battuto anche in presenza di neve (quindi percorribile senza ciaspole e anche tirando i bimbi sul bob) e disseminato di pannelli informativi, di “binocoli” attraverso cui individuare diverse specie di piante e speciali totem-gioco per imparare a riconoscere le orme degli animali.
IMG_4817
Affascinanti i due ponti sul torrente Travignolo, che scorre tra rapide e cascate: il primo, sospeso, degno dei migliori film d’avventura, e il secondo con degli inserti di vetro sul pavimento che danno una prospettiva davvero unica.
IMG_4865
Mauro ci ha raccontato mille curiosità: sulle rocce, sulle orme degli animali, sulle loro tane e le tante forme di vita che popolano il bosco, anche quelle più difficili da individuare. Timothy ha raccolto pigne e licheni, arrivando alla conclusione che sono proprio questi ultimi (soprattutto quelli di colore grigio) ad affascinarlo di più!
IMG_4811
La passeggiata si è conclusa come da accordi andando a vedere i cervi, che se ne stavano beatamente sotto gli alberi, proprio di fronte alle superbe cime delle Pale di San Martino.
IMG_4891
Con la neve caduta oggi il panorama sarà senza dubbio incredibile… non vi resta che organizzare e partire!

Anche altre le attività interessanti ed emozionanti da provare QUI trovate gli orari e le descrizioni.

Foto copertina © www.visittrentino.info

Trento: la città nascosta

Lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, a Trento, sotto piazza Cesare Battisti proprio nel cuore di Trento è pronto per festeggiare il Natale con visite guidate, teatro e attività per famiglie. É “Natale a Tridentum”, una serie di iniziative ambientate tra le testimonianze dell’antica città romana di Trento.

25 novembre, 2, 9, 16 e 30 dicembre 2022 ore 15.30  | Un viaggio nel tempo alla scoperta della Tridentum romana

Visita guidata gratuita al S.A.S.S. e alle mostre “Ostriche e vino. In cucina con gli antichi romani” e “La memoria nel ghiaccio. Archeologia della Grande Guerra a Punta Linke”. Partecipazione previa prenotazione tel. 0461 230171 entro le ore 12 del giorno dell’iniziativa, minimo 5 massimo 25 persone. La visita non comprende l’ingresso all’area archeologica.

26 novembre 2022 ore 15.30 Una super magia. Garum, vino e ostriche: cibi degli antichi romani

Laboratorio per famiglie: una lettura e un gioco per scoprire ricette, cibi e bevande degli abitanti di TridentumPartecipazione gratuita previa prenotazione tel. 0461 230171 entro le ore 12 del giorno dell’iniziativa, minimo 5 massimo 25persone. Il laboratorio non comprende l’ingresso all’area archeologica.

4 dicembre 2022 ore 9-13/14-17.30 | #domenicalmuseo

Ingresso gratuito al sito archeologico e alle mostre “Ostriche e vino. In cucina con gli antichi romani” e “La memoria nel ghiaccio. Archeologia della Grande Guerra a Punta Linke”.

10 dicembre 2022 ore 15.30 | C’era una volta sulla strada romana del S.A.S.S.

Lettura con libri e albi illustrati della bibliografia “Nati per leggere” e laboratorio creativo per bambini da 3 a 6 anni. Partecipazione gratuita previa prenotazione tel. 0461 230171 entro le ore 12 del giorno dell’iniziativa, minimo 5 massimo 20 persone. Il laboratorio non comprende l’ingresso all’area archeologica.

1dicembre2022 ore 15.30 | Asino a chi? | Con Emilia Bonomi e Mirko Corradini, TeatroE. Spettacolo teatrale per bambini dai 4 anni di età. Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili

28 dicembre 2022 ore 15.30 | Giochin giochetto nell’antica Tridentum

Laboratorio per famiglie per conoscere i passatempi dei bambini dell’antica Roma. Partecipazione gratuita previa prenotazione tel. 0461 230171 entro le ore 12 del giorno dell’iniziativa, minimo 5 massimo 25persone. L’attività non comprende l’ingresso all’area archeologica.

CONOSCIAMO IL SITO

Nel cuore del centro storico di Trento vive l’antica Tridentum romana. Il S.A.S.S. custodisce oltre duemila anni di storia e 1.700 metri quadrati di città romana in un allestimento affascinante e suggestivo. L’ampia area è costituita da spazi ed edifici pubblici e privati: un lungo tratto del muro che circondava Tridentum, resti di una torre, parte di una strada fiancheggiata da marciapiedi con rete fognaria sottostante. Le famiglie possono visitare il sito grazie alla speciale guida “Archeofamily” distribuita gratuitamente: attraverso semplici indizi i bambini sono invitati a scoprire i luoghi più misteriosi e particolari.
Indirizzo: piazza Cesare Battisti, Trento

Area archeologica di Palazzo Lodron (piazza Lodron 31 – Trento)
Sotto Palazzo Lodron, nell’omonima piazza, si nasconde un altro importante tassello della Tridentum romana: una parte di un quartiere meridionale della città con un tratto della cinta muraria, una torre, una strada e resti di edifici privati. Il ritrovamento delle impronte di alcuni tini ha permesso di ricostruire l’ambientazione di una caupona, la bottega di un vinaio.

Per maggiori informazioni: 0461.230171 | sito

Per partecipare a tutte le attività è obbligatoria la prenotazione.

 

Monte Cavallo: 10 km con la slitta

Lo sapete che a Vipiteno c’è la pista da slittino più lunga d’Italia? Ben 10 chilometri di discesa in mezzo ai boschi a grande velocità. Gli impianti sciistici sono poco distanti dalla cittadina, così come dall’uscita dell’autostrada, e quindi è davvero comodo raggiungerli. La salita in cabinovia porta sul Monte Cavallo, punto di partenza per le piste da sci e di alcune passeggiate fattibili anche in inverno: il rifugio più vicino è raggiungibile con una camminata di un quarto d’ora, pianeggiante, con una breve salita finale.

Si tratta del Furlhütte, struttura molto conosciuta ed amata per i suoi piatti tipici e l’ampia area soleggiata in cui si trovano le tavole e le panche all’aperto. Non perdete la classica cotoletta con patate saltate, il canederlo con il gulasch e i dolci squisiti, tra cui la torta di ricotta, lo strudel con la salsa di vaniglia e il kaiserschmarren.

Per quanto riguarda la pista da slittino sempre utile informarsi delle condizioni in cui si trova, della presenza di ghiaccio, dell’eventuale assenza di neve. Il nostro consiglio è di accompagnare i bambini almeno sotto gli otto anni, perché si tratta di una vera e propria pista, con curve e tratti anche impegnativi. Durante il percorso non è possibile fermarsi in malghe o rifugi per una sosta, quindi per mangiare dovete tornare alla base o all’arrivo degli impianti.

La pista è davvero lunga ed emozionante, la discesa dura almeno mezz’ora e vedrete che vi sembrerà di non arrivare più alla fine! Se avete bisogno di uno slittino potete noleggiarlo alla partenza o all’arrivo della telecabina: si tratta della stessa realtà, quindi il suggerimento è di noleggiarlo in cima e di lasciarlo poi in fondo a fine giornata, prima di ritornare alla macchina
Se non ci siete mai stati, ricordate che a dieci minuti di passeggiata vi aspetta il centro di Vipiteno, graziosa cittadina con i suoi edifici di impronta tedesca e una bella pista di pattinaggio aperta da Natale in poi. Nel periodo natalizio c’è anche un tipico mercatino di Natale, scoprilo QUI.


Trovate i prezzi degli impianti di risalita QUI

Informazioni utili:
  • bambini gratuiti sotto gli otto anni, tariffe ridotte per ragazzi.
  • esiste uno skipass pomeridiano, più conveniente. Attenzione però che in certi periodi (poca neve naturale o temperature alte) è meglio scendere con la slitta al mattino, che poi c’è più ghiaccio oppure tanta neve molle che si accumula sul percorso.
  • ogni venerdì sera la pista da slittino é illuminata fino a mezzanotte e l’ovovia é in funzione dalle ore 19 alle ore 22.
  • 10 chilometri di pista con 900 metri di dislivello
  • Apertura a partire dall’8 dicembre 2022 dalle 8.30

Tel 📞 0472 765521

Scopri QUI dove slittare in Trentino Alto Adige.

Ulfi Snowfun a Senale

Per la stagione invernale 2022-2023 non è possibile avviare l’Ulfi-Snowfun di Senale

Una pista da slittino in un delizioso paese in stile altoatesino? Eccolo qui! Siamo a Senale, in Alta Val di Non (1 ora in auto da Trento; 40 minuti  da Merano, 50 da Bolzano) e di fronte al famoso Santuario di Unsere Liebe Frau im Walde ogni inverno viene allestito l’Ulfi Snowfun per la gioia dei bambini, dai 3 anni in su. La pista presenta un bel dislivello ed è quindi perfetta per i bimbi che amano sfrecciare in tutta velocità. Ma non si tratta di una pista pericolosa, anzi! Tutta la zona è ben protetta e non presenta nessun pericolo.

L’area è servita da un comodo tapis roulant di 110 metri che conduce fino alla cima di un bel dosso imbiancato. Da qui si può scegliere se scendere a destra con gli sci o lo snowboard dal campo prova, oppure optare a sinistra per l’ampia pista da slittino che ha anche una variante più adrenalinica, con divertenti dossi!

Presso l’Ulfi Sport Bar potete anche noleggiare le slitte. Noi ci siamo innamorati degli “zipflbob”, i mini bob nati nel 1969 dall’idea di scivolare sulla neve utilizzando una pala da carbone tenendo il manico in avanti. Oggi il mini bob è in plastica, con il manico in mezzo alle gambe che funziona da freno, con il supporto dei piedi, ma anche da volante durante la discesa.

L’Ulfi Snowpark ci piace molto perché:

  • è una giusta via di mezzo, né troppo semplice, né troppo difficile: divertimento assicurato!
  • è comodo da raggiungere: parcheggiate, attraversare la strada e siete già in pista!
  • Senale è delizioso… in paese poi ci sono anche vari punti di ristoro, se volete fermarvi per pranzo o per merenda
  • affittano gli zipflbob 😉

Prezzi e orari aggiornati cliccando QUI

Per gli altri parchi sulla neve in Val di Non:

Informazioni:
Ulfi-Snowfun – Associazione Turistica Alta Val di Non
📧 info@deutschnonsberg.it
📞 347 3597880 📞 0463 886321.
www.ulfisnowfun.it

A Malga Rossalm con lo slittino

Siete alla ricerca di una bella gita adatta a tutta la famiglia in cui alternare camminate su una montagna innevata a divertenti discese con lo slittino? Allora non potete perdervi l’escursione che da Valcroce porta a Skihütte e successivamente a Malga Rossalm.

Si tratta di una passeggiata panoramica sulle cime delle Odle e il Sass Putia. Si passa attraverso incontaminati paesaggi invernali, quiete e silenzio.

Rossalm

La camminata parte dalla stazione a monte della cabinovia Plose (2 ore da Trento poco dopo Bressanone), passando dal ristorante Geisler su un sentiero forestale per un bosco di cirmoli alla Skihütte (tempo di cammino da Valcroce a Skihütte circa 45-60 minuti). Poi prendiamo comodamente la seggiovia Skihütte (€ 3,00 a persona), che ci porta in alto e dopo una breve passeggiata raggiungiamo la Malga Rossalm.

Da qui è possibile riscendere a valle con gli slittini. Altrimenti si può scendere a piedi in direzione ovest lungo il sentiero invernale fino alla stazione a monte della cabinovia a Valcroce.
Tempo di camminata circa. 2 ore e mezzo (senza il tempo in funivia).

 

Scopri QUI dove slittare in Trentino Alto Adige.

Spazio famiglie Rovereto

A Rovereto, in via Flaim, c’è uno spazio accogliente in cui le famiglie possono incontrarsi, scambiarsi idee e consigli, far giocare i bambini. Lo spazio che è arredato a misura di bambino con tavolini e seggioline, giochi e spazi morbidi.

I più assidui frequentatori sono bambini, in compagnia delle loro mamme, dai 9 ai 6 anni, in particolare sotto i 3, anche grazie alle proposte di incontri, laboratori e attività che vengono fatte dallo spazio. Per accedere non serve prenotare, coerentemente con il concetto di “spazio aperto”. Quello che bisogna fare però per poter frequentare “la mansarda delle famiglie” è pagare una quota associativa annua di 30€ .

Fiore all’occhiello sono le proposte tematiche “fisse”:

  • lunedì e giovedì mattina orario 10 – 12 | SPAZIO NEO e FUTURE MAMME – Attività ed eventi per mamme in attesa o con bimbi sotto i due anni
  • mercoledì mattina  orario 10 – 12 | ATELIER IN TUTTI I SENSI – Laboratori creativi genitore – bambino (fino ai 3 anni)
  • martedì e giovedì pomeriggio orario 16 – 18 | ATELIER IL GIOCO DELL’ARTE – Laboratori creativi fino ai 6 anni
  • martedì e giovedì mattina orario 10 – 12 e mercoledì pomeriggio orario 16- 18 | SPAZIO APERTO – Accesso libero, senza attività strutturate. Genitori e bambini 0-6 anni

A dirigere e coordinare lo spazio è la cooperativa Progetto92. Gli orari di apertura sono dal lunedì al venerdi, la mattina dalle 10 alle 12 e il pomeriggio, tranne il lunedì, dalle 16 alle 18.

Info: 344 0443854 | 349 930 8974 | spaziofamiglie@progetto92.net | sito

Sulla pagina Facebook del centro vengono pubblicati tutti gli eventi della settimana.

Trovate gli eventi in agenda.

En Galavra, fattoria da scoprire

Ci siamo stati più volte e ogni volta è una vera scoperta, un’esperienza che rimane nel cuore dei bambini e non solo. La fattoria didattica En Galavra, a pochi chilometri da Comano Terme, è un luogo autentico e genuino, dove stare bene e trascorrere del tempo insieme, con tranquillità e a pieno contatto con la natura.

Aperta tutto l’anno, anche la domenica e i festivi, basta una telefonata per prenotare la visita (QUI i prezzi)E sappiate che per le visite delle famiglie non ci sono attività strutturate (per le scuole sì, QUI le info), ma si partecipa semplicemente a quello che stanno facendo in quel momento Pina, Paola, Bortolo e la nipote Giulia. Può essere dare da mangiare agli animali, raccogliere le patate, raccogliere le uova… chi vuole partecipa.

La particolarità? La famiglia viene accolta in azienda con la spiegazione delle caratteristiche della struttura in quanto luogo dove si fa “scuola”: si possono imparare antichi mestieri, osservare i diversi animali presenti e i lavori agricoli svolti dal contadino.

La visita agli animali (pony, cavalli, asini, capre, galline, conigli …) finisce sempre con la possibilità di fare un giretto su un pony o su un cavallo, a seconda dell’età del bimbo. Ma, come dice Bortolo, il giro “va guadagnato”… perciò tutti pronti a spazzolare e sellare il pony (nel nostro caso). E, cosa molto importante, parlare con gli animali per farsi conoscere e prendere confidenza. In questi momenti si percepisce la grande passione che sta dietro a questo lavoro, un lavoro faticoso, ma che regala grandi emozioni.

E allora, dopo aver preparato il nostro amico Bibì, tutti in sella 😉

Nelle stagioni fredde vi aspetta sempre in cucina un buon thè caldo, e se volete potrete preparare i biscotti o decorare quelli già cotti. Proprio questo hanno fatto i bambini che erano con noi, con delle delizie a forma di omino ed un sacco di gustose decorazioni. Pina poi li ha aiutati a confezionarli con cura, ma devo dire che molti sacchetti sono tornati vuoti a casa!  🙂 .

In un’altra nostra visita abbiamo macinato il frumento per ottenere una soffice farina, utilizzata poi a casa per preparare un’ottima pizza.

Vi consigliamo assolutamente una visita con i vostri piccoli, ne vale la pena sia d’estate che nel resto dell’anno, sarà un’esperienza unica che ricorderanno sempre con molto piacere e che insegnerà molto a loro, ma anche a noi adulti.

“Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio imparo…”

Qui si possono organizzare anche feste di compleanno nelle quali lo staff prepara una torta per il festeggiato e intrattiene i bambini con la visita alla fattoria e i giretti sui cavalli e pony

Potrete trovare maggiori informazioni QUI

Contatti:

📞 0465 702375 – 334 7651168 – 346 8764684
📧 info@fattoriadidatticaengalavra.com

Se avete voglia di unire la visita a questa bella fattoria ad una passeggiata in zona vi consigliamo una camminata sul monte Casale, Lassù dove si vedono i 5 laghi, oppure un giro al Bosco Arte Stenico.

I Mercatini di Siror in Primiero

Noi eravamo stati a questo mercatino un paio di anni fa (ecco il nostro racconto) e voi? Conoscete Siror, nel cuore del Primiero? E’ un delizioso paesino a soli 12 km da San Martino di Castrozza, dove durante il periodo natalizio viene allestito un caratteristico mercatino di Natale (il più antico mercatino del Trentino), immerso in un’atmosfera unica. Non mancano le attività e i laboratori dedicati ai più piccoli.

Dal 27 novembre al 18 dicembre 2022 le  caratteristiche casette in legno, gli antichi fienili e le stalle del centro storico si trasformeranno in pittoresche botteghe dove trovare originalissimi regali natalizi: decorazioni, presepi, produzioni artigianali e numerose proposte golose, dolci e salate, come il tipico brazedel di Siror, lo zelten trentino, i salumi, il miele, le frittelle e tante altre delizie.

Consigliatissimi un tour del paese a bordo della troika, tradizionale slitta trainata dai cavalli, e una tappa alla mostra concorso “Il mio albero di Natale”, dove trovare spunti e idee per un abete diverso dal solito e votare l’alberò più originale.

Durante il mercatino di Natale scultori da tutta Italia parteciperanno al tradizionale Simposio di Scultura “Arte Natale” e daranno vita, sotto gli occhi curiosi del pubblico, a piccoli capolavori  in legno.

Vista la vicinanza alla piste di San Martino di Castrozza-Passo Rolle, che si trovano a solo 13 chilometri, la visita al mercatino di Natale di Siror diventerà un’ottima occasione per concludere in bellezza le prime sciate della stagione.

Programma:

Domenica 27 novembre

  • Musica itinerante con le fisarmoniche dei pastori di natale alle ore 14.30: apertura ufficiale del mercatino di Natale di Siror con sfilata e concerto della banda folk di Castello Tesino accompagnata dalla Schützen kompanie primör.
  • Per i più piccoli possibilità di fare un giretto per le vie del mercatino in groppa agli asinelli di Dalaip.
  • Laboratori con il traforo per bambini presso sala ex Cassa Rurale. 

Domenica 4 dicembre

  • La giornata sarà allietata dai brani natalizi del quartetto di ottoni euphonia brass quartet  mentre Josef con il suo organetto divertirà i più piccini.
  • Laboratori con il traforo per bambini presso sala ex Cassa Rurale.
  • Alle ore 17.00, il corteo di San Nicoló, il vescovo buono con la gerla piena di dolciumi per tutti i bambini presenti. I ragazzi della scuola primaria, accompagnati dalle loro insegnanti, accoglieranno e ringrazieranno San Nicolò con dei canti natalizi.

Giovedì 8 dicembre

  • Musica itinerante con l’ensemble di fiati funktrop christmas band e spettacolo per adulti e bambini con l’artista di strada Pascal.
  • Laboratori con il traforo per bambini presso sala ex Cassa Rurale.

Sabato 10 dicembre

  • Musica itinerante con gli zampognari friulani, che con zampogna, ciaramella, fisarmonica, tamburello, chitarra, gaita, tarota ed altri strumenti da loro realizzati creeranno l’atmosfera tipica del Natale.
  • Spettacolo per adulti e bambini con l’artista di strada Pascal.
  • Possibilità di fare un giretto per le vie del mercatino in groppa agli asinelli di Dalaip.
  • Il mondo di formiche di Fabio Vettori, stand espositivo presso la sala ex Cassa Rurale in centro al paese dell’artista trentino delle famose formiche, protagoniste dei suoi disegni da oltre 40 anni.
  • Nel pomeriggio laboratori per bambini.

Domenica 11 dicembre 

  • Musica itinerante con gli zampognari friulani, che con gli strumenti da loro realizzati creeranno l’atmosfera tipica del Natale.
  • Canti natalizi e popolari  con il quartetto vocale Sintagma. 
  • Il mondo di formiche di Fabio Vettori, stand espositivo presso la sala ex Cassa Rurale in centro al paese dell’artista trentino delle famose formiche, protagoniste dei suoi disegni da oltre 40 anni.
  • Nel pomeriggio laboratori per bambini.

Domenica 18 dicembre

  • Musica itinerante con le fisarmoniche dei pastori di Natale.
  • Concerto di canti natalizi con il coro sass maor (da confermare)
  • L’associazione amici dell’Africa di Primiero propone, ad offerta libera, l’asino bus, un giretto per le vie del paese in groppa agli asinelli ed ai pony. Il ricavato sarà destinato al progetto di ampliamento e sistemazione del dispensario di Attiguéi in Costa d’Avorio.
  • Laboratori per bambini con Sonia dell’agriturismo “Dalaip dei Pape”presso sala ex Cassa Rurale.
  • Alle ore 17.00, la premiazione del concorso il mio albero di Natale, presentazione dell’opera scultorea eseguita durante il simposio di scultura su legno arte Natale.

Domenica 4 dicembre

  • Alle ore 16.00, concerto del gruppo “solo voci” di Feltre presso la chiesa di Siror.
Domenica 18 dicembre
  • Alle ore 18.00, concerto della scuola musicale di Primiero  presso il centro civico di Siror (da confermare).

Durante tutte le giornate sarà possibile fare un giretto lungo le vie del paese addobbato a festa con la Troika, la grande slitta trainata dai cavalli.

Giorni e orario di aperura:

  • il 27 novembre 2022 dalle ore 10.30,
  • il 4 dicembre 2022 dalle ore 10.30,
  • l’ 8 dicembre 2022 dalle ore 10.30,
  • il 10 dicembre 2022 dalle ore 10.30,
  • l’11 dicembre 2022 dalle ore 10.30,
  • il 18 dicembre 2022 dalle ore 10.30

 

Per ulteriori informazioni :

Azienda per il turismo S. Martino di Castrozza Passo Rolle Primiero Vanoi
📞0439 0439 62407

Per i camper è possibile sostare presso l’area sosta di Tonadico, tutte le info QUI.

Scopri tutti i mercatini del Trentino Alto Adige QUI.

Foto copertina ©Erica Pallaver Photography