Natale con Canalescuola

Per il mese di dicembre le sedi trentine di Educare nel bosco e Creativity Garden della cooperativa Canalescuola hanno in calendario alcune belle iniziative;

Educare nel bosco e Creativity Garden Alto Garda e Ledro saranno presenti al Mercatino di Natale di Rango giovedì 8 e venerdì 9 dicembre dalle 9:30 alle 18:30 con creazioni artigianali.

Educare nel bosco e Creativity Garden Trento saranno presenti al Mercatino di Natale del Volontariato e della Solidarietà giovedì 15 e venerdì 16 dicembre dalle 10 a Trento, in via Garibaldi con creazioni artigianali e tanto altro.

Educare nel bosco e Creativity Garden Trento organizzano la prima Lotteria d’inverno con strepitosi premi; l’estrazione avrà luogo il 23 dicembre in San Martino dalle 10:30 a Trento alla Festa d’inverno. Durante questo evento oltre l’estrazione dei numeri vincenti, ci sarà un momento informativo, un mercatino di autofinanziamento e intrattenimento musicale con I Piccoli Grandi Violinisti.

Canalescuola Cooperativa Sociale Onlus è un’agenzia di formazione accreditata dal MIUR con sede a Bolzano che ha come obiettivo l’innovazione didattica ed educativa. Cosa significa in parole povere? Che questo ente cerca di dare nuove risposte educative alle domande delle famiglie che cercano progetti di formazione alternativi e adeguati alle proprie esigenze per i propri bambini. Tra natura, esperienza e libertà. 

Dal 2017, Canalescuola propone infatti sul territorio trentino un ventaglio di proposte educative rivolte a differenti fasce d’età: educare nel bosco che coinvolge bambini e bambine di età tra i 3 e i 6 anni, le settimane dell’avventura e BAT campus per adolescenti dagli 11 ai 14 anni, Creativity Garden, progetto di educazione parentale democratica per la fascia 6-10 anni.

Sono proposte educative che hanno alla base progetti pedagogici seri e che si avvalgono della collaborazione di accompagnatori formati e appassionati. Si sviluppano in modo continuativo durante l’anno, come il progetto Educare nel Bosco e Creativity Garden, e anche durante i mesi estivi con progetti ad hoc.

Vediamo i progetti nel dettaglio:

EDUCARE NEL BOSCO – Si tratta di un laboratorio permanente in Natura per bambine e bambini dai 3 ai 6 anni. I bambini trascorrono all’aperto, nel bosco, 10 mesi all’anno, da settembre a giugno. Tutti i giorni vivono vere e proprie avventure educative affiancati da adulti attenti che si pongono come osservatori e accompagnatori nel loro processo di crescita. L’adulto, nella relazione, accompagna il bambino nel proprio processo di sperimentazione e autonomia, di conoscenza di se stesso e nella relazione con i pari. Questo avviene rispettando i ritmi, i modi e i bisogni di ciascun bimbo. Il bosco e il selvatico danno limiti e libertà ai corpi, garantiscono ricchezza e sfumature che colorano la Natura ogni giorno in modo differente. I bambini e le bambini seguono il ritmo delle stagioni e fanno esperienza diretta delle diverse condizioni metereologiche sempre all’aperto a contatto con la Natura. Le aule dove avvengono questi processi di apprendimento hanno i tronchi degli alberi come pareti, il soffitto è il cielo e non ci sono porte o finestre.

Il bosco è lo sfondo dove la relazione si forma e trova spazio; attraverso il gioco libero le bambine e i bambini possono sperimentare la libera scelta e soddisfare tutti i bisogni di crescita e sviluppo. Proprio così: sempre all’aperto e senza strutture fisiche. In nord Europa lo fanno da decenni, è possibile, e bellissimo, anche da noi. La varietà dell’ambiente in cui i bambini si trovano acuisce la loro capacità di centrarsi riguardo alla situazione in cui stanno facendo esperienza. In questo modo l’apprendimento avviene per esperienza diretta, non imposta ma attiva.

Educare nel Bosco è la prima rete nazionale di asili nel bosco e conta un organico di circa 60 educatori, pedagogisti, naturalisti, psicologi, che lavorano nelle varie sedi che vanno da San Candido fino a Messina. Gli accompagnatori seguono ogni anno una formazione multidisciplinare con docenti universitari e professionisti, italiani e stranieri, che spazia dalla pedagogia e psicologia dello sviluppo alla biodiversità fino a tecniche pratiche di utilizzo delle risorse del bosco. Sul territorio trentino, Educare nel Bosco è presente in 4 zone:

  • Trento referente Valentina Costa – 334 3234437 vcosta@canalescuola.it
  • Alto Garda e Ledro, referente Vania Cappelletti 328 805 0329 vcappelletti@canalescuola.it
  • Brentonico, referente Daniele Vianini 348 970 4749 dvianini@canalescuola.it
  • Pinè/Alta Valsugana, referente Veronica Giacomozzi 348 099 1881 vgiacomozzi@canalescuola.it

CREATIVITY GARDEN –  interpreta l’apprendimento come sviluppo del soggetto e intende restituire una forma naturale ai processi d’insegnamento-apprendimento: esperienza, confronto e trasformazione sono presupposti imprescindibili delle azioni formative ed educative attivate. La formazione cui tende favorisce la costruzione di strumenti per una lettura critica e autonoma del sapere: apprendere ad apprendere è un bisogno intrinseco alla qualità della vita personale e sociale. In questo progetto il cardine educativo è mettere al centro i bisogni del bambino/a a tutti i livelli: fisico, emozionale, cognitivo, spirituale, intuitivo, estetico-creativo, etico-solidale, sociale-multiculturale ed ecologico. Per fare ciò è importante il contatto con l’ambiente naturale che sviluppa i sensi, soddisfa il bisogno di movimento e di gioco, incrementa le capacità motorie e visuo-spaziali necessarie all’apprendimento facendo leva sulle proprie forze. Ciò richiede iniziativa personale, stimola particolarmente la collaborazione e la cooperazione, incentiva la capacità comunicativa. Esperienze educative che portano competenze utilizzabili dai bambini e dalle bambine in tutte le loro situazioni di vita. Lo spazio educativo è quello della sede principale dove il bambino trova degli spazi e dei materiali organizzati tra officina, laboratorio, atelier, area letto- scrittura oltre agli spazi aperti naturali e della città. La proposta didattica si configura in un sistema semi-strutturato per coniugare proposte dell’adulto con libertà e autonomia dell’alunno.

Sul territorio del Trentino il Creativity Garden conta 2 sedi:

  • Riva del Garda – Referente Vania Cappelletti 328 805 0329
  • Trento – Referente Alberto Malena 347 4160791

Per tutte le info su canalescuola potete visitare il sito, dove troverete altri spunti interessanti su diversi temi.

0 Condivisioni