Author - Manuela

Leno 2001: estate in piscina

Lunghi scivoli, divertimento e grandi prati per prendere il sole; il lido estivo del centro natatorio Leno 2001 di Rovereto è l’ideale per trascorrere una giornata di sano divertimento sfuggendo al caldo delle giornate estive.

Leno 2001: lido estivo esterno

Le quattro vasche esterne sono immerse in un’area verde di ben 7000 metri quadrati, perfetta per riposarsi all’ombra, prendere il sole o giocare in compagnia.

piscina rovereto 5Tra le piscine ricordiamo innanzitutto la vasca olimpionica da 50 metri, con 8 corsie dedicate all’allenamento per i più sportivi. Qui sono state anche ospitate manifestazioni di alto livello quali i Campionati Italiani Esordienti.

Super scivoli al lido Leno 2001

Come vi abbiamo detto, in questo lido gli scivoli sono due: uno giallo, con tante curve e l’altro azzurro, che si incastona alla perfezione nel verde circostante, scendendo dolcemente lungo il fianco della collinetta fino a tuffarsi nella vasca da 80 centimetri.

A noi è piaciuta particolarmente la piscina per i tuffi: 4 metri di pura adrenalina! Il trampolino alto può essere usato solo dai bambini più grandi (dai 10 anni), mentre quello più basso può essere utilizzato anche dai bambini più piccoli.

Al Centro Natatorio Leno 2001 sono ben 4 le vaasche esterne. Da provare quella con il trampolino per i tuffi.

Leno 2001: Vasca con trampolino per tuffi

Dall’altra parte del grande prato, in una zona riparata e tranquilla si trova la piscina per i piccolissimi, con una vasca profonda non più di una trentina di centimetri e le fontanelle con i getti d’acqua. Perfetta per i bambini che devono prendere confidenza con l’acqua senza il timore di essere investiti dall’irruenza dei bambini più grandi.

piscina di rovereto

Infine, comodo anche il bar,  per recuperare le forze spese con un gelato o rinfrescarsi con una bibita fredda.

Attività estive 2024

Durante il periodo estivo vengono proposte diverse attività. Oltre ai corsi di nuoto per bambini ed adulti di ogni età sarà possibile seguire anche corsi di acquafitness e fitness.

CENTRI ESTIVI

A partire dal 12 giugno 2024 i bambini potranno sperimentare e praticare tantissime attività sportive e didattiche in piscina, nei campi polivalenti e all’aria aperta, seguiti da istruttori specializzati e animatori adeguatamente formati. Non solo piscina ma anche tante altre discipline, dalla ginnastica, alla danza, ai percorsi di abilità. Ma anche, per i più grandi, giochi di squadra in acqua, cross training e laboratori creativi.

I centri estivi sono aperti a bambini e ragazzi dai 4 ai 14 anni, con frequenza settimanale ed orario a scelta tra solo mattino e giornata intera. Si accettano i buoni di servizio. Per info ed iscrizioni contattare la piscina all’indirizzo mail: centriestivirovereto@leno2001team.com e consultare la sezione dedicata sul sito QUI

Leno 2001: orari

Lido estivo (vasche esterne) da mercoledì 12 giugno 2024,  dal lunedì al venerdì dalle 9 alle ore 20:30, sabato e domenica ore 9-19:30.

Per orari e tariffe sempre aggiornati clicca QUI

Info e contatti

Centro Natatorio Leno 2001
Via Udine, 18 – Rovereto (TN)
tel: 0464 435440
e-mail: infocnrovereto@2001team.com
sito: www.news2001.it/rovereto

La piscina (coperta) è aperta tutto l’anno ed è dotata anche di centro benessere ed estetica.

Altre piscine vicine a Leno2001

Cerchi un’altra piscina oltre al Centro Natatorio Leno 2001? Eccone alcune:

Malga Zambana: in Paganella come a casa

Attualmente chiuso per mancanza di gestori.

La nostra teoria che la bellezza dei luoghi è data anche dalle persone che li animano è più che confermata: siamo stati a Malga Zambana per una gita piacevole e fugace, capace di lasciarti in bocca il sapore di casa.

Un  posticino in cima alla Paganella, che dalla stazione a monte della cabinovia Paganella 2001 (cliccate QUI per orari e tariffe e ricordate che se usate gli impianti il parcheggio è gratuito) dista sì e no 5 minuti a piedi (fattibile anche con passeggino tecnico, ma noi avevamo lo zainetto, sempre la miglior scelta in montagna). Parole chiave delle malga? Passione per il lavoro, sorriso in viso e tanto entusiasmo.

Qualcuno giustamente la conoscerà per la sua brillante e divertente stagione invernale che si conclude con super e immancabile festa di fine stagione, come da tradizione! Ma la stagione estiva, almeno da quanto abbiamo potuto appurare noi, non è da meno.

Malga Zambana: la struttura

Ad accogliere gli ospiti, poco prima di arrivare all’ampia terrazza che fa sia da solarium oltre che da sala da pranzo è il recinto con le caprette e le pecorelle. D’altronde il cartello all’uscita della cabinovia ce lo aveva promesso che ci avrebbero aspettati e così è. Grandi sorrisi dunque! Ci sono anche le galline felici, scopriamo, nel comitato di benvenuto di Malga Zambana e i bambini capiscono subito che il posto è pensato da qualcuno che di bambini ne sa qualcosa…

Impossibile non fermarsi a dare l’erbetta a questi nuovi amici, almeno finché i piccoli non avvisteranno il grazioso parco giochi allestito per loro proprio davanti alla terrazza: casetta su palafitta, altalene e giochi pensati anche per i più piccini (apprezzabile che siano messi proprio davanti all’area pranzo così da poter garantire a mamma e papà di mangiare sereni lanciando ogni tanto uno sguardo sui figli).

Le malghe sono tutte, o quasi, belle, ma se ad accoglierti c’è qualcuno con il sorriso lo sono di più. Ecco qui questo non manca ed è bellissimo! Poi se si decide di dare un occhio al menù il sorriso spunta anche sui visi degli ospiti, oltre che su quello dei gestori, perché qui nulla è dettato dal caso e la cucina è solita proporre anche il piatto “consigliato dallo chef (di malga)”. A noi va decisamente di lusso: puntine super con contorno di patate. Non mancano i piatti tipici come quello dello sciatore (polenta, formaggio e funghi) e i dolci, come lo strudel, che solo a vederli scatenano l’acquolina. Succhi di tanti tipi e, cosa che ci piace tanto, un occhio di riguardo per i piccoli ospiti, che non sempre sono di buona forchetta (purtroppo 🙁 ) e preferiscono andare sulla classica cotoletta e patatine del menù bambino.

Attenzione per i più piccini: non manca il fasciatoio nei bagni e per i seggioloni basta chiedere. Tutto previsto! Unica doverosa accortezza, ma normale per chi frequenta la montagna, è di portare via a valle i rifiuti non biodegradabili come i pannoloni. Minimo sforzo. 

Amanti dei bambini, amanti della natura, ma anche degli amici a quattro zampe: Doggy Bar presente con più di una bacinella di acqua sempre fresca! E infatti sono tanti i pelosetti che fanno visita alla malga. Così ci piace! C’è posto per tutti, senza sforzo. Tra l’altro bisogna dire, attenzione, che qui è spesso pieno: sarà il cibo buono, il fatto che è facilmente raggiungibile, la cordialità dei gestori, gli animali o semplicemente che è una bellissima location, ma che sia estate o inverno meglio arrivare per tempo per trovare un posto comodo per mangiare. Dalle 12 i tavoli in terrazzo sono riservati a chi pranza per godere al meglio del paesaggio.

Le attività di Malga Zambana

Da malga che si rispetti non mancano le mucche: pascolano serene nei prati intorno alla malga e qui, anche se non si produce il formaggio per una questione logistica ci racconta Mirco (che però cova questo sogno), hanno un ruolo fondamentale. E’ orgogliosissimo della sua attività regina dedicata ai bambini: la famosa “Giornata del piccolo casaro”. Si vede che è un’attività, o meglio un’idea, a cui tiene molto e che gli piace parecchio fare. Da come lo racconta siamo certi che anche i bambini si divertono un sacco (tant’è che c’è chi torna per riprovare più di una volta). Fare il formaggio è un’esperienza magica e proprio tra narrazione e “magia” si svolge l’attività di Mirco che, ci confessa, prova ogni volta a migliorare la sua “parlantina” e la sua narrazione, cercando di coinvolgere i bambini con una sorta di favola del formaggio.

Per l’estate 2020 l’attività “Piccolo casaro” si terrà dal 19 giugno 2020 al 6 settembre 2020. Orari: 10:30-11:30
Giorni: Mercoledì Giovedì Venerdì. Info e prenotazioni: Mirco Michelon – 349 3288457 oppure scrivete a mircomichelon@virgilio.it  (potete seguire la malga anche su Facebook cliccando QUI)

Il caglio diventa così una pozione magica, che rende il latte formaggio in meno di quindici minuti e proprio sotto gli occhi dei piccoli aspiranti casari. Che incantesimo! Ogni piccolo ha la sua bacinella con il latte e poi, alla fine del laboratorio, che dura circa 40 minuti, non solo potrà portarsi via la sua formella di formaggio o mangiarla in loco, ma avrà anche il diploma! Immaginatevi che orgoglio! Assolutamente da provare.

Un consiglio spassionato: mentre aspettate i bimbi che fanno l’attività fatevi preparare da Sabrina un Hugo 😛 con la menta fresca che cresce accanto alla malga… Ne varrà la pena 😉 (…“provato per voi” anche in questo caso ovviamente!)

Nei paraggi si possono fare delle facili passeggiate per raggiungere altri rifugi del luogo oppure salire fino a cima Paganella. Alla fermata del primo troncone di cabinovia si trova il Baby Park Dosson con l’omonimo rifugio che piacerà sicuramente ai bambini grazie ai tanti giochi, tra cui il labirinto di balle di fieno che si vede bene anche dalla cabinovia.

QUI alcuni suggerimenti per tante cose belle da fare in Paganella…HAVE FUN! <3

Malga Tovre: un piccolo paradiso

Se siete in Paganella e siete alla ricerca di un posto dove mangiare prodotti tipici e vedere tanti animali abbiamo il consiglio giusto per voi! Fate un salto a Malga Tovre, sull’Altipiano di Pradel, da dove si gode una magnifica vista sul lago di Molveno e le Dolomiti di Brenta. Apertura indicativamente verso metà giugno fino alla meà di settembre. Da quest’anno (2024) nuova gestione che andremo a scoprire!Malga Tovre

Malga Tovre: come arrivare

Per arrivare noi abbiamo preso la telecabina che sale dal centro di Molveno grazie agli impianti del Pradele poi è possibile proseguire a piedi in salita per una ventina di minuti. In alternativa, si può prendere ancora la seggiovia fino al Rifugio la Montanara e scendere poi per una decina di minuti. È possibile anche fare la strada tutta a piedi partendo o da Andalo (un’ora di cammino partendo dal parcheggio a pagamento Val Biole) o da Molveno seguendo il sentiero.

Qui è possibile mangiare piatti della tradizione trentina come polenta, formaggio fuso, canederli, dolci della casa e birra artigianale. Ma anche acquistare prodotti (come lo yogurt) da portare a casa. Tanti gli animali da fattoria presenti: galline, vitelli, mucche, cavalli, capretti.

D’estate si può partecipare a numerosi laboratori a tema natura, sia per bambini che per adulti.

Cosa fare nei dintorni:

Info: 329.7921809

Monte Bondone: Cristallo Activity

Ormai conosciamo bene l’Associazione dei Maestri di sci e snowboard Cristallo, sia in veste estiva con le tante iniziative tra colonie e attività sportive, sia in quella invernale, ma ci piace ricordare che è presente ormai da dieci anni sul monte Bondone e che è una garanzia. La loro sede si trova proprio sulla cima del Monte Bondone, in Località Vason nella piazza della chiesa, all’interno di locali continuamente rinnovati. Impossibile non notare gli striscioni neri con la scritta “CRISTALLO”! Aperto tutti i giorni dall’8 giugno al 6 ottobre 2024 con orario continuato 9.00-18.30.

Lo scopo di questa associazione giovane e frizzante è stata da sempre quella di creare un centro multi-attività che possa offrire con il tempo un numero sempre maggiore di servizi. Secondo noi ci sta già riuscendo bene! Novità 2024: noleggio e-bike anche a Baselga di Pinè, sul lago di Serraia, presso il Bar Piccolo Paradiso!

Come ogni anno la struttura organizza tantissime attività per la stagione primaverile ed estiva! Visitate il sito web sempre aggiornato: www.maestriscicristallo.it. Attivo anche l’e-commerce per la prenotazione del noleggio attrezzatura e delle escursioni in e-bike e a cavallo.

Ecco i servizi che potrete trovare:

Noleggio

Attrezzature estive quali e-bike per adulti Front e Full e per bambini con seggiolini porta bimbi, carellini ed accessori, Mtb, bastoncini nordic walking, passeggini trekking, kit per via ferrata e zaini porta bimbi. Attivo il servizio e-bike express, ti portano l’e-bike a casa per la giornata e tornano a prenderla la sera!

Attività

“Area Giochi Cristallo” è aperta tutti i giorni dal 6 luglio all’1 settembre 2024 dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Si tratta di un’area piena di attrazioni come tiro con l’arco, tiro a segno e scivolo gonfiabile che si trova presso la partenza della Seggiovia Palon.

Inoltre sarà nuovamente allestita l’attività di noleggio mini quad elettrici per bambini da 4 a 10 anni che potranno essere utilizzati in un percorso attrezzato a Vason, di fronte al Bar Bondonero. Una proposta che riscuote sempre grande successo sia per i Trentini che per gli ospiti delle strutture ricettive. Da quest’estate l’attrazione sarà aperta anche a ragazzi visto che sono arrivati i Quad elettrici più grandi!

Escursioni

  • in e-bike di varia durata in Località Viote oppure in Valle dei laghi;
  • a cavallo (solo adulti o in famiglia con pony).

Feste di compleanno e meeting aziendali

Se volete organizzare un compleanno speciale insieme a Cristallo chiedete info al 380.6328814

Cristallo: info utili

Sempre aperto noleggio e-bike e negozio articoli sportivi sul Monte Bondone in orario 9.00 – 18.30.
Per informazioni e prenotazioni: 📞 380.6328814 -📧 info@maestriscicristallo.it – sito
Sede:
Strada di Vason 110 (piazza della chiesa)
38123 Monte Bondone – Trento

Cosa fare sul Monte Bondone:

Voucher sportivo al via!

Anche quest’anno si può richiedere il Voucher sportivo! Lo sport è una delle attività extra-scolastiche più importanti per il corretto sviluppo di bambini e ragazzi. Allo stesso tempo i costi si riversano sulle famiglie che non sempre riescono a sostenerli e a volte portano ad un abbandono della pratica sportiva. La Provincia autonoma di Trento con l’intervento “Voucher sportivo”, vuole sostenere le famiglie in difficoltà economica e le famiglie numerose, in possesso di determinati requisiti, al fine di consentire loro di iscrivere i propri figli alle discipline sportive. In particolare, il voucher si rivolge alle famiglie con figli minorenni di età compresa tra gli 8 ed i 18 anni non compiuti al momento di presentazione della domanda di contributo.

Le famiglie possono presentare domanda di contributo per la stagione sportiva 2024/2025 dal 19 agosto al 27 settembre 2024 presso le comunità, i comuni o gli enti delegati. Aggiornata anche la riapertura delle adesioni da parte delle associazioni sportive, che possono presentare domanda fino al 10 luglio 2024.

Trovate tutta la modulistica. Nel modulo le famiglie devono scegliere esclusivamente tra le associazioni sportive trentine che hanno aderito al progetto.

Voucher sportivo

Voucher sportivo: info utili

Per presentare domanda le famiglie devono rispettare i seguenti requisiti:

  1. essere genitori di figli minorenni o equiparati con età compresa tra gli 8 e i 18 anni (non compiuti);
  2. avere una condizione economica corrispondete a una delle seguenti: famiglie beneficiare della quota A dell’Assegno Unico Provinciale; famiglie numerose beneficiarie della quota B1 dell’Assegno Unico Provinciale;
  3. essere residenti in un Comune aderente al progetto;
  4. essere in possesso della carta EuregioFamilyPass

Il contributo di quest’anno è ancora in via di definizione, qui sotto trovate gli imposti dell’edizione precedente.

Pari a 200€ per ciascun figlio minorenne delle famiglie che beneficiano della quota di sostegno al reddito (quota A dell’Assegno Unico Provinciale).
Di 100€ per ciascun figlio minorenne delle famiglie numerose, con almeno tre figli, e aventi determinati requisiti, e che beneficiano della quota B1 dell’Assegno Unico Provinciale.

Contatti:

Provincia autonoma di Trento – Agenzia per la coesione sociale (tel. 0461.494059 ) oppure Comune di Trento al numero dedicato 0461.884031 (attivo dalle 8.30 alle 12 dal lunedì al venerdì) del Servizio Welfare e coesione sociale.

Andalo Life: parco fun per tutti

Pronti per una giornata super? Dal 15 giugno 2024 Andalo Life è a pieno regime!!! Si tratta di un grande parco per famiglie in Paganella che raccoglie più di 30 attività all’aperto e al coperto su un totale di 13 ettari. Alcune attrazioni sono a pagamento altre ad accesso libero. Trovate tutti gli orari aggiornati sul loro sito e tutte le informazioni dettagliate struttura per struttura. Noi le abbiamo provate e riprovate, perché non ci stanchiamo mai! Vediamole una per una…

BIMBOLANDIA

È il paradiso dei gonfiabili per i più piccini, con tappeti elastici e villaggio degli gnomi. Al suo interno c’è un alto scivolo gonfiabile, una grande struttura dove arrampicarsi saltare e infine scivolare e una dove divertirsi in sicurezza tra forme gommose. Tutte le tariffe QUI.

FUNNY PARK

Il Funny Jump è un grande elastico con imbrago dove divertirsi a saltare più alto che si può! All’interno dell’area ce ne sono quattro, questi trampolini hanno una portata massima di 40 chili. Maggiori info e tariffe QUI.

WINTER PARK

Ma l’attrazione più richiesta è senza dubbio il fantastico Winter Park. Non fatevi ingannare dal nome: in inverno certo la neve la fa da padrone, ma d’estate è fichissimo lanciarsi con i gommoni colorati giù dai lunghissimi scivoli, immersi nel verde. Trovate le tariffe QUI.

Situati uno adiacente all’altro queste tre zone (bimbolandia, funny jump e winter park) sono forse le più attraenti di tutto il parco. Possibilità di acquistare biglietti singoli o cumulativi di questi tre parchi divertimento, tutte le tariffe QUI.

ANDALO LIFE : LE BABY CARS

Wow! Un salto indietro nel tempo… Una trovata geniale di Andalo Life quella di riproporre l’amato vecchio circuito di automobiline: inserito il gettone scatta il sorriso del pilota provetto e la vita appare meravigliosa. Le tariffe dei gettoni QUI.

MINI GOLF

All’interno di Andalo Life troviamo 18 buche colorate e divertenti, grande classico, causa di numerose e spiritose avvincenti liti familiari. A luglio ed agosto è aperto e illuminato anche di sera! (qui orari e prezzi).

minigolf di Andalo Life

TRENINO DI ANDALO LIFE

Ogni 15 minuti parte, dalla casetta del minigolf, il tradizionale trenino che vi porterà a fare il giro del laghetto di Andalo, con un sottofondo musicale “a tema” e con qualche chicca sul lago. Ottimo per qualche bella foto panoramica e poi diciamocelo, il trenino piace sempre. Biglietti presso la casetta del minigolf (qui prezzi ed orari).

PALESTRA DI ARRAMPICATA

Offre vie dal 5° al 7° grado di difficoltà, un vero paradiso per gli amanti del climbing!. Aperta a cura delle Guide Alpine Dolomiti Paganella – Mountain Trekking Expedition (qui prezzi ed orari).

CAMPO SCUOLA BIKE “THE CAVE”

Una skills area molto cool con percorsi ad ostacoli, due pump tracks e area coperta di 300 metri quadrati con noleggio, officina e punto info scuola MTB. (qui prezzi ed orari). Naturalmente è possibile richiedere lezioni private o di gruppo!

PARCO GIOCHI DI ANDALO LIFE

La maggior parte delle attrazioni di Andalo Life chiudono per pausa pranzo tra le 12.00 e le 15.00, ma non preoccupatevi! Se arrivate in questo orario siamo certi che i vostri figli troveranno di che divertirsi nel mega parco giochi tra castelli, altalene e dondoli super curati. Questi parchi sono ad accesso libero e gratuito.

Mancano ancora all’appello: campetto da basket, campo da beach volley, palestra multisport, centro tennis, bocce e campi da calcio e calcetto… Io non so se abbiamo reso l’idea, ma che siate turisti della domenica, residenti, ospiti settimanali o altro, avete di che divertirvi in questo centro che secondo noi non ha nulla da invidiare a nessun villaggio turistico. Preparatevi mamme e papà: per i bambini, ad Andalo, non esiste la parola noia!

ACQUAIN

Il super centro acquatico di Andalo con scivolo e zona ricreativa per i bambini con spruzzi e giochi. Lo raccontiamo QUI.

PALAGHIACCIO

In funzione anche d’estate su pista sintetica (qui tutte le info). Le dimensioni della pista sono ridotte rispetto all’inverno per lasciare posto al nuovo parco avventura che raccontiamo qui sotto.

ANDALO LIFE ADVENTURE

Uno dei primi parchi avventura al coperto in Italia: 27 passaggi attrezzati con ponti tibetani e oscillanti, slack line, zipline e tanto altro, da affrontare in tutta sicurezza suddivisi in 3 percorsi con diversi gradi di difficoltà. Nuovo sistema di aggancio del moschettone ancora più sicuro: si aggancia all’inizio del percorso e non va mai tolto fino alla fine. Adatto ai bambini dal metro di altezza. Trovate orari e prezzi QUI.

SALA GIOCHI

Anche se un po’ datata rimane l’ideale per le giornate di pioggia. Qui troverete minibasket, proiettore interattivo, hokey da tavolo, calcio balilla, moto, ballo ecc ecc.

MINICLUB BABY ROCCIA

Nei giorni in cui il sole è un miraggio, un luogo come il Miniclub Baby Roccia è una manna dal cielo. Gli animatori accolgono con grandi sorrisi e vivace entusiasmo i bimbi da 0-12 anni in un luogo a misura di mini turista (qui prezzi ed orari). È fortemente consigliata la prenotazione. Le singole attività giornaliere proposte dal Miniclub sono prenotabili cliccando su questo link  oppure telefonicamente al numero 333.9953342).

ANDALO LIFE: CENTRO EQUITAZIONE

A due passi dal laghetto di Andalo sorge anche lo storico maneggio che propone escursioni a cavallo, giri in carrozza, giretti con il pony o cavallo e scuola con tecnici FISE. (QUI prezzi ed orari). Prenotazione obbligatoria, d’estate aperto tutti i giorni.

Per info: www.andalo-life.it tel. 0461 585776 info@andalo.life

All’interno di Andalo Life c’è un piccolo ma ben attrezzato campeggio.

Cermis Skyline: ferrata semplice vista laghi

Per chi non è esperto di montagna o da poco si è affacciato al mondo delle escursioni potrebbe sembrare che le ferrate siano al di fuori della portata, ma in realtà non è sempre così. Un esempio è proprio la “Cermis Skyline che trovate in cima all’Alpe Cermis, a 2300 metri di quota che si presta ad essere affrontata anche dai bambini (a partire dagli 8 anni) e dagli inesperti. Quassù troverete subito un pannello con tutte le informazioni riguardo la ferrata ed il percorso da seguire per arrivare al punto di partenza della stessa. Si raggiunge facilmente con gli impianti del Cermis che partono da Cavalese o fondovalle. ferrata Cermis Skyline

Cermis Skyline dai laghetti di Bombasel

Se qualcuno è già stato ai laghetti di Bombasel conoscerà il fantastico panorama che si vede da quassù (raggiungete prima il Panoramio, per avere una visione a 360° su tutte le catene montuose) e magari sa anche che per arrivare ai laghetti a 2.268 metri, attraverso l’ampio sentiero L03/353, ci vogliono circa 40 minuti e il percorso si presta perfettamente ad un’escursione con tutta la famiglia.

Andando poco avanti, dopo aver gustato il panorama dei laghetti con i loro colori dal blu allo smeraldo, arriverete alla Forcella del Macaco a 2278m e troverete subito le indicazioni per l’inizio della ferrata Cermis skyline: la Vertigo. Dalla forcella appunto, seguendo le indicazioni per la Cermis SkyLine, si raggiunge in pochissimo tempo l’inizio del sentiero attrezzato.

Il suggerimento è di mettere già qui l’imbrago e caschetto (che potete anche noleggiare al Rifugio Paion al costo di €10), indispensabili per intraprendere la ferrata. L‘obiettivo è la massiccia mole del Castel di Bombasel a 2.535 metri sulla quale campeggia la famosa croce. Qui, all’altezza della forcella, si apre un’altra splendida vallata dove si comincia ad intravedere il Lago di Lagorai.

Il panorama che avrete di fronte parlerà chiaro e capirete subito perché la ferrata è “dedicata” ai laghi.

La ferrata è semplice e ha solo un paio di passaggi verticali di media difficoltà (ovviamente sempre, quando si va in montagna, fare attenzione ed essere sempre assicurati durante l’ascesa è fondamentale!). In circa 50 minuti, sarete arrivati alla vetta.

La via del ritorno

Raggiunta la croce  la discesa, per chi lo desidera, si effettua lungo la Highway: il percorso attrezzato sulla cresta nord-ovest fino alla Standing Stone, per tornare poi lungo il sentiero L04 fino al punto di partenza dei laghi di Bombasel.

Questo tratto è molto piacevole e senza particolari difficoltà ed offre diversi scorci di paesaggio davvero super! In alternativa al rientro dalla stessa via si può raggiungere sempre in cresta il vicino Cimon To della Trappola (2401m) e da lì scendere attraverso un comodo sentiero verso il Rifugio Paion (ottime le torte, ma anche i pasti! Da provare).

Anche se si tratta di una ferrata adatta a tutti, piacerà anche agli esperti per il panorama che offre: davvero unico. 

Ferrata Cermis Skyline: info utili

Attenzione: è importante essere prudenti per entrambi i percorsi ed occorre indossare il casco, l’imbrago ed il kit da ferrata (possibilità di noleggio presso Rifugio Paion del Cermis ad euro 10). Il nostro consiglio è di avere nello zaino una giacca a vento, acqua a sufficienza ed uno spuntino per ricaricare le energie, soprattutto se affrontate il percorso in piena estate. Presso i Laghi di Bombasel non c’è il rifugio e quindi non è possibile riempire le borracce o mangiare.

Durante l’estate potete affrontare la ferrata anche in compagnia di una guida alpina con un’escursione organizzata: tutti i martedì e giovedì sia per adulti che per bambini. Si tratta di un’attività a pagamento e su prenotazione entro il giorno precedente alle 17.30 al 331.9241567. Età minima consigliata 8 anni accompagnati da almeno un genitore. Costi:

  • 40 euro + 10 euro (eventuale nolo attrezzatura) con Fiemme Guest card.
  • 40 euro + 10 euro (eventuale nolo attrezzatura) + 20 euro costo impianto di risalita.

Cosa fare sull’Alpe Cermis:

Al museo con i Kid Pass Days

Sabato 11 e domenica 12 maggio 2024 torna l’appuntamento con Kid Pass Days: la maratona di eventi dedicati alle famiglie a livello nazionale, per scoprire il patrimonio culturale, storico, artistico e scientifico di tutta Italia e diffondere l’accessibilità della cultura a misura di bambino. All’iniziativa prendono parte il MUSE, il Castello del Buonconsiglio, lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas a Trento, Castel Beseno, il METS Museo Etnografico di San Michele, il MART a Rovereto, il museo delle Palafitte di Ledro, il Museo Retico di Sanzeno e il Museo delle Palafitte di Fiavé proponendo diverse attività per conoscere la bellezza e l’importanza del nostro patrimonio culturale.

Kid Pass Days: il programma di sabato

Assalto al castello | dalle ore 10.00 alle 16.00 | Castel Beseno | attività autogestita | due giorni per scoprire la fortezza, gli aspetti della difesa e dell’attacco di altri tempi attraverso un kit operativo per famiglie | INFO QUI

Planet Party | dalle ore 13.00 alle 19.00 | Muse – Trento | un pomeriggio di attività per le famiglie tra escape room, cacce al tesoro, laboratori di riciclo e arte della ceramica per stimolare e far crescere l’attenzione per l’ambiente e la sua salvaguardia | INFO QUI

Filo Filò | dalle ore 14.00 alle 16.00 | Museo delle Palafitte di Ledro | un pomeriggio dedicato alla tessitura per creare dei braccialetti con le tue mani | INFO QUI

Un salto… tra i giochi di una volta | dalle ore 14.00 alle 18.00 | METS – Museo etnografico trentino San Michele | i bambini avranno la possibilità di conoscere da vicino alcuni giocattoli di una volta e provare in prima persona i giochi che i loro nonni facevano un tempo all’aria aperta, come trampoli, tiro al bersaglio, trottole, flipper, tiro ai “cioni” | INFO QUI

Kid Pass Days: bambini che giocano con i giochi di una volta

Kid Pass Days – METS

Gli eventi di domenica

Assalto al castello | dalle ore 10.00 alle 16.00 | Castel Beseno | attività autogestita | due giorni per scoprire la fortezza, gli aspetti della difesa e dell’attacco di altri tempi attraverso un kit operativo per famiglie | INFO QUI

100% latte | ore 14.00 | Museo delle palafitte di Fiavè | un gioco e una ricerca in museo dedicato alle famiglie per scoprire e sperimentare la lavorazione del latte e la produzione del burro nei villaggi preistorici di Fiavé Carera | INFO QUI

Nel castello c’è un museo | ore 15.00 | Castello del Buonconsiglio | esplora il museo e costruisci il tuo con le opere che più ti piacciono | INFO QUI

Alla ricerca di animali misteriosi: dal S.A.S.S. alla villa romana di Orfeo | ore 15.00 | Spazio Archeologico Sotterraneo SAS – Trento | un divertente gioco condurrà le famiglie alla scoperta dell’antica Tridentum seguendo le tracce di animali nascosti nei due siti archeologici | INFO QUI

Storie d’artista: Henry Matisse | ore 15.00 | MART – Rovereto | laboratorio per creare un piccolo libro, ritagliando e accostando semplici forme di carta colorata, in un gioco di pieni e vuoti e di sovrapposizioni | INFO QUI

Scoprite il programma completo del Kid Pass Days.

Ciclabile della Valle dell’Adige

La pista ciclabile della valle dell’Adige ha inizio all’altezza di Roveré della Luna e si sviluppa per 80 chilometri fino ad Avio. Attraversa il Trentino da nord a sud e si snodano quasi interamente lungo gli argini del fiume Adige dando vita ad un percorso suggestivo e variegato. Il dislivello complessivo non supera i 100 metri (direzione consigliata sud-nord), per cui è particolarmente adatto alle famiglie con bambini in qualunque tratto la si decida di percorrere. Diverse le aree attrezzate di sosta durante il percorso con ampi spazi verdi e giochi per i più piccoli.

È la ciclovia più lunga della rete ciclabile trentina ed è ricca di passaggi che raccontano la storia antica di una terra di confine. Costeggia i comuni di S. Michele all’Adige, Lavis, Trento, Nomi, Rovereto, Mori, Ala e Avio. Tutte le città o i borghi che si incontrano meritano una visita. La pista ciclabile è protetta dal traffico per la quasi totalità del percorso, ed utilizza le vecchie strade arginali attraversando frutteti e vigneti.

pista ciclabile della valle dell'Adige

ciclabile della valle dell’Adige – tratto Trento sud

La ciclabile della Valle dell’Adige

Il primo tratto è immerso in un paesaggio di frutteti e vigneti (noi abbiamo provato per voi il tratto San Michele – Faedo, leggete qui). All’altezza di S. Michele all’Adige si innesta il tracciato ciclopedonale di 7 chilometri che porta a Mezzolombardo e a Mezzocorona, mentre a Lavis si risale per un tratto il torrente Avisio: sotto la passerella che lo attraversa vi aspetta una spiaggia in sabbia su cui i bambini potranno giocare, mettere i piedi in ammollo e godere della bellezza luogo.

La ciclabile continua nel verde in direzione Trento: costeggiando la città percorrerete l’argine alberato, caratterizzato dalla Chiesa di Sant’Apollinare e più avanti scorgerete il Muse, il Museo delle Scienze di Renzo Piano, circondato da un bel parco con giochi vari.

Proseguendo verso sud, dopo un chilometro, sosta d’obbligo al Bicigrill, con il suo spazio verde e una cucina casalinga. Stop anche nei pressi del piccolo aeroporto di Mattarello, dove potrete ammirare aerei ed elicotteri in fase di decollo e atterraggio. Il percorso continua pianeggiante, impossibile non ammirare sulla sinistra l’imponente Castel Beseno.

A Nomi troverete un altro “Bicigrill”, mentre alle porte di Rovereto approderete a Borgo Sacco, un tempo importante punto di attracco per le zattere che trasportavano legname e mercanzie lungo il fiume. Risalendo gli argini del Leno, affluente dell’Adige, ci si avvicina al centro storico fino ad arrivare alle mura del Castello di Rovereto.

A Mori, troverete invece la deviazione che in 13 chilometri di leggera salita prima (100 metri di dislivello) e di discesa poi (250 metri di dislivello tra Nago e Torbole) permette di arrivare al Lago di Garda fino al bel centro di Riva. Proseguendo direttamente verso sud si attraversano i vigneti della bassa Vallagarina, costeggiando Ala ed Avio. Gli ultimi 5 chilometri, tutti sugli argini, portano al paese di Borghetto e quindi all’inizio della Provincia di Verona.

Informazioni utili sulla ciclabile della valle dell’Adige

  • LUOGO: Valle dell’Adige
  • PARTENZA: Roverè della Luna
  • ARRIVO: Avio
  • ALTITUDINE: tra i 120 e i 250 metri
  • DURATA: dipende dal tratto che si vuole percorrere
  • DISLIVELLO: circa 100 metri
  • PASSEGGINO: si
  • PUNTI RISTORO: Bici Grill di Faedo, Trento, Nomi e Rovereto

Info: 0461.216000

Altre piste ciclabili del Trentino:

Biblioteca Lavis e Terre d’Adige

La biblioteca intercomunale di Lavis comprende la sede principale di Lavis e i punti di lettura di Nave S. Rocco e Zambana (Terre d’Adige) e ha un patrimonio di  quasi 50.000 tra libri e altri supporti (dvd e audiolibri), dei quali 16.000 per bambini. Che numeri, vero? Ci sono ben 69 audiolibri e delle sezioni speciali importanti: la raccolta di narrativa per bambini di età prescolare e scolare comprende gli albi illustrati e la sezione Nati per Leggere per bambini da o a 7 anni, la sezione per ragazzi da 8 a 14 anni. La sezione narrativa in lingua straniera comprende libri in inglese, tedesco, francese e spagnolo per bambini e per adulti (1283).

Libri per bambini e ragazzi.

Gli albi illustrati della sezione bambini sono organizzati in gruppi tematici, ovvero ordinati in base ad etichette simboliche e segnature tematiche che aiutano l’utente nella ricerca del libro preferito: favole, fiabe, libri sull’accoglienza, l’ambiente, l’amicizia, gli animali, l’autonomia, i castelli, il cibo, la crescita, le emozioni, la famiglia, la guerra, le prime nozioni, i libri, il lutto, la nanna, la nascita, le rime, le risate, la scuola, le stagioni, le streghe.

Per quanto riguarda i ragazzi la raccolta di narrativa per giovani adulti è destinata alla fascia d’età 15 – 25 anni circa. La biblioteca è sensibile anche a chi ha disturbi dell’apprendimento e infatti ha una piccola raccolta di narrativa per ragazzi ad alta leggibilità (83) e una sezione di libri in Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) (45). Inoltre interessanti le due sezioni fumetti: per adulti (194) e per bambini (136), nelle quali si possono trovare anche le Graphic Novel.

La struttura.

La biblioteca di Lavis è accogliente e luminosa e conta in totale 90 posti a sedere destinati a chi vuole leggere (86 sedie e 4 divanetti monoposto), di cui 24 per bambini/ragazzi nella sezione dedicata al primo piano (con 7 tavoli) e 4 postazioni internet. Le bibliotecarie sapranno darvi tutte le informazioni sugli accessi. Lo spazio per i più piccoli si prova al primo piano dell’edificio ed è un’area molto spaziosa, dove ospita i bambini che leggono, studiano o partecipano a letture animate e laboratori.

Tanti gli eventi settimanali  (li trovate sempre aggiornati nella nostra agenda)  e se volete rimanere sempre aggiornati potete iscrivervi alla newsletter, cliccando QUI

Non scontato l’utilissimo servizio per chi vuole studiare: c’è infatti una saletta studio chiusa con ben 8 posti a sedere con 4 tavoli, perfetta per chi ha necessità di quiete e silenzio. 

Riviste e quotidiani.

L’emeroteca, ovvero la sezione dedicata ai quotidiani e ai giornali, dispone di 5 quotidiani nazionali e 2 quotidiani locali; 9 riviste settimanali, di cui 1 per bambini; 17 riviste mensili, di cui 3 per bambini; 2 riviste bimestrali; 1 rivista trimestrale. Interessante vero? Potete tranquillamente sfogliare ottime riviste gratuitamente e al caldo della biblioteca.

Attività durante l’anno.

Tra gli eventi che di consueto, annualmente, la biblioteca organizza si segnalano:

  • Spettacolo teatrale in auditorium per celebrare la Giornata della Memoria
  • Laboratori per bambini e incontri con l’autore in biblioteca
  • Visite in biblioteca e proposte di lettura per i gruppi scolastici
  • Letture animate e mostre bibliografiche per bambini e genitori in adesione al progetto Nati per leggere
  • “Letture all’aria”, ovvero letture animate per bambini all’aperto nei mesi estivi
  • “Maggio dei libri”, rassegna letteraria in collaborazione con le associazioni di Lavis
  • “Nuovi nati”, invito in biblioteca e omaggio di un piccolo albo illustrato per i nuovi nati
  • “Sceglilibro”, concorso letterario per ragazzi dai 10 ai 12 anni
  • Vetrine tematiche per la promozione della lettura in corrispondenza di eventi e ricorrenze
  • Gruppo di lettura adulti e Gruppo di lettura giovani (Lupi nelle fiabe), che si incontrano mensilmente per commentare e discutere dei libri scelti. I percorsi di lettura, a volte tematici, a volte liberi, si svolgono da ottobre a giugno

Orari.

La Biblioteca di Lavis è aperta con orario continuato due giorni in settimana: il martedì e il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.30. Il lunedì, il mercoledì e il giovedì è aperta dalle 14.30 alle 18.30; il sabato delle 9.30 alle 12.00.

Il Punto di Lettura di Zambana è aperto martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 18.30 e il venerdì dalle 9.00 alle 12.00.

Il Punto di Lettura di Nave San Rocco è aperto il mercoledì e il venerdì dalle 14.30 alle 18.30.

Info utili:

Biblioteca intercomunale Lavis Terre d’Adige tel: 0461 240066

Potete seguire la biblioteca sul sito del comune o anche sulla pagina Facebook, cliccando QUI e in Instagram la trovate all’account e iscrivervi alla newsletter cliccando QUI

Cosa fare nei dintorni:

In zona c’è una piacevole passeggiata panoramica sul Doss Paion e sulle colline Avisiane oppure potete optare per una visita guidata al giardino dei Ciucioi. Scoprite cosa fare a Lavis QUI.